Qualcomm Snapdragon 620, prestazioni da top di gamma nei primi benchmark

Qualcomm Snapdragon 620, prestazioni da top di gamma nei primi benchmark

Nel corso delle ultime ore sono apparsi online i risultati dei primi benchmark ottenuti dal SoC Snapdragon 620 di Qualcomm che pare ottenere prestazioni davvero molto interessanti

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Telefonia
Qualcomm
 

La serie di processori Qualcomm indetificata con la sigla Snapdragon 600 è decisamente meno conosciuta e utilizzata di quella che dovrebbe essere la serie flagship, ovvero la famosa serie 800 ma questo non sta a significare che i chip appartenenti a questa fascia di mercato siano tanto inferiori da non poter essere presi in considerazione per dei dispositivi di fascia alta.

Pensati per smartphone di fascia media, in realtà, nascondono delle potenzialità da non sottovalutare. Come ogni prodotto dell'azienda americana, infatti, l'impegno di Qualcomm nel miglioramento di anno in anno della propria serie mid-level è sempre stato pari a quello impiegato per la realizzazione e lo sviluppo dei SoC di livello superiore. I risultati sono ben evidenti in alcuni prodotti di fascia media, così come nei risultati del benchmark Geekbench postati online in queste ore.

Gli screenshot diffusi sono riferiti al SoC Snapdragon 620, inserito all'interno di un device di test dotato di 3 GB di memoria RAM. I risultati ottenuti sono davvero molto buoni. Parliamo infatti di 1513 punti per quanto riguarda il test single-core e oltre 4000 punti per il test multi-core. Si tratta di dati che affiancano e addirittura superano (nei test single core) la concorrenza fatta di Snapdragon 810 che a bordo di Xiaomi Mi Note Pro totalizza rispettivamente 1227 e 4424 punti e di Exinos 7420 che in S6 totalizza 1486 e 5384 punti.

Risultati interessanti ma sicuramente prevedibili dal momento che lo Snapdragon 620 offre 4 core Cortex-A72 a 1,8GHz di frequenza appaiati a 4 core A53 a 1,2 GHz. È giusto far notare, tuttavia, che il supporto per la memoria RAM è limitato a moduli di tipo LPDDR3, particolare che comunque non influisce sull'ottimo potenziale di questa generazione della serie Snapdragon 600.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred25 Giugno 2015, 09:11 #1
tutti numeri molto belli, adesso non resta che trovare un OS in grado di sfruttarli, mai parlato di android e'.
Malek8625 Giugno 2015, 11:16 #2
Di solito il problemi degli Snapdragon 600 non è tanto la potenza CPU, generalmente elevata (soprattutto grazie al numero di core), ma il fatto che siano affiancati a GPU molto più scarse rispetto a quelle della serie 800.
marchigiano25 Giugno 2015, 14:07 #3
ottimo il cortex a72, speriamo solo non scaldi come il a57 e salga ancora un po in frequenza...
Sflao25 Giugno 2015, 15:56 #4
Originariamente inviato da: Malek86
Di solito il problemi degli Snapdragon 600 non è tanto la potenza CPU, generalmente elevata (soprattutto grazie al numero di core), ma il fatto che siano affiancati a GPU molto più scarse rispetto a quelle della serie 800.


infatti gli attuali 600 montano una adreno 405 che non è per niente ai livelli delle adreno 330-418-420 e 430 della serie 800.
forse in questi nuovi 620 ci metteranno almeno una 418.
mentre per 820 la serie Adreno 5X0

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^