Project Ara, dal sogno alla realtà. Primi dev kit disponibili per gli sviluppatori

Project Ara, dal sogno alla realtà. Primi dev kit disponibili per gli sviluppatori

Lo smartphone modulare è finalmente disponibile come dev-kit per sviluppatori e produttori, che potranno iniziare a costruire un ecosistema intorno al progetto rivoluzionario di Google

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
Google
 

Project Ara è un progetto che solamente pochi anni fa sarebbe stato fantascienza. Un unico dispositivo mobile per sopperire alle esigenze di tutti i palati, di tutte le nazioni. Lo smartphone modulare "si piega" al volere dell'utilizzatore, che può installare diversi tipi di moduli in base alle specifiche finalità d'uso in un determinato momento.

Project Ara MDK

Un progetto, nato da Phonebloks e subito in grado di suscitare l'interesse di Motorola e Google, che è stato accolto sostanzialmente da parecchio scetticismo, ma che giorno dopo giorno, annuncio dopo annuncio, è diventato sempre più realistico, fino a divenire realtà. Nonostante una prima apparizione al pubblico poco promettente, Google ha annunciato la disponibilità dei primi dev-kit.

Questi contengono l'elettronica sufficiente che permetterà ai produttori di creare e testare i propri moduli. Il migliore vincerà il Project Ara Developer Prize Challenge, con un premio di 100 mila dollari. Gli interessati hanno tempo fino al 17 luglio per richiedere a Google il primo Module Development Kit, che verrà spedito il prossimo 17 agosto.

Il dev-kit attuale, v0.11, è basato su circuiti integrati FPGA (programmabili via software), ma Google ha anche annunciato una nuova versione dello smartphone modulare il cui processamento delle connettività UniPro fra moduli viene realizzato da circuiti ASIC, più specifici e pertanto più performanti. Il nuovo dev-kit non sarà disponibile prima della prossima conferenza per gli sviluppatori, fissata per il mese di novembre.

I piani di Google prevedono il rilascio del primo smartphone Ara in gennaio, ad un prezzo base di circa 50$. Il dispositivo potrebbe avere una strenua concorrenza da parte di altri colossi interessati alla produzione di smartphone modulari, come ZTE con Eco-Mobius.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zenida17 Luglio 2014, 19:30 #1
se questo progetto viene realizzato come si deve può cambiare drasticamente il mercato degli smartphone... non usciranno più nuovi modelli ogni anno, ma solo nuovi moduli.

Così posso farmi il cellulare con le specifiche che più preferisco senza mai scendere a compromessi (sperando in una ampia e versatile configurazione)
Opteranium18 Luglio 2014, 13:00 #2
troveranno il modo di fregarti.. altrimenti fallirebbero. Magari venderanno componenti compatibili solo con un determinato marchio o similari, di certo non sarà quella manna che potrebbe essere
Boscagoo19 Luglio 2014, 10:48 #3
Rimango in attesa. Il progetto mi aveva creato parecchia scimmia...vediamo vediamo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^