'One Vision, One Decade': 10 anni di sviluppo per la serie OPPO Find. Ecco tutta la storia

'One Vision, One Decade': 10 anni di sviluppo per la serie OPPO Find. Ecco tutta la storia

Quanto è difficile progettare uno smartphone? Quali ricerche devono essere fatte e soprattutto come si arriva ad un prodotto finale che colpisca davvero gli utenti? OPPO con la serie Find ci spiega i dieci anni di sviluppi, ricerche e visione del brand.

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Telefonia
Oppo
 

La passione per la perfezione è fondamentale in qualsiasi lavoro ma di certo è ancora più importante nella realizzazione di uno smartphone. OPPO lo sa bene e da sempre l'azienda cinese ha cercato di raggiungere quello che è lo smartphone da sogno ossia un prodotto davvero visionario, capace di raccogliere tutte le tecnologie del momento, anche quelle magari sconosciute, per riuscire ad ottenere la soddisfazione degli utenti ma anche aiutarli nella vita quotidiana in qualsiasi attività. La serie Find è l'espressione di quel sogno. Dieci anni di lavoro al servizio di quella volontà di trovare il futuro.

OPPO Find: ecco la storia decennale della serie

La storia di OPPO narra come il primo telefono della serie Find sia stato lanciato nel 2011. Il nome della serie stessa rappresentava lo spirito dell'azienda cinese di avere audacia nell'esplorazione e nella ricerca della perfezione, rifiutando al contempo la mediocrità. "Find" sta per "Trovami" ossia la ricerca del nostro vero io; ma significa anche "trovare di più" ossia scoprire più possibilità in noi stessi e nel mondo. Il nome suggerisce di rimanere in contatto con il mondo e di cercare sempre le cose più belle che ha da offrire.

Find Me, Find More non è mai stato solo un concetto. Per l'azienda Find è sempre stata l'etica alla base di ogni nostra azione. Un motto usato da sempre per cercare di superare i propri confini e offrire l'eccellenza a tutti i livelli. Chi vuole applicare questa filosofia Find deve senza dubbio impegnarsi nella ricerca e usare la passione e la curiosità per raggiungere nuove vette.

La filosofia di un prodotto OPPO è la stessa: per raggiungere questo obiettivo, l'azienda si assicura di integrare elevati standard con una visione che cerca però di superare i limiti della progettazione del prodotto. Un lavoro lungo e per nulla facile a cui l'azienda ha dedicato molto tempo soprattutto nella definizione di cos'è un vero prodotto di punta. La conclusione è stata che un tale dispositivo ridefinisce cosa significa eccellenza in termini di hardware, software e design, stabilendo un nuovo standard per l'intero settore.

L' obiettivo principale per la serie Find X3, l'ultima ad arrivare sul mercato in questo 2021, era la tecnologia che riguarda le colorazioni ma anche il display piuttosto che le specifiche hardware. Effettivamente in questi ultimi anni abbiamo sempre più assistito ad un'evoluzione degli smartphone che non riguarda forti cambiamenti hardware ma piuttosto i telefoni sono diventati un'estensione del corpo. Cosa significa questo? Inutile girarci intorno perché chiunque ormai trascorre una media giornaliera di quasi sei ore ad utilizzare uno smartphone. Da qui il senso di volere la migliore esperienza sia in termini di colore che di display. Ecco allora che gli ingegneri OPPO hanno sempre cercato di offrire un'esperienza di visualizzazione immersiva come fondamentale per gli utenti. Ciò significa che gli utenti devono avere comfort non solo nella riproduzione fedele delle immagini ma anche nel non avere affaticamento agli occhi.

OPPO: raggiungere sempre il massimo

OPPO ha cercato sempre di raggiungere la massima tecnologia in termini di fotocamera e display: la prima per aiutare a catturare il mondo con fedeltà mentre la seconda per poter riprodurre il catturato come reale. Ecco perché OPPO Finder è stato il primo smartphone a introdurre uno schermo Super AMOLED Plus. Il Find 5 è stato il primo telefono con risoluzione a 1080p. costruito in Cina e il suo display è stato equiparato ad una TV da 50 pollici nelle dimensioni di uno smartphone. Find X ha utilizzato l'acquisizione dell'immagine della gamma di colori P3. Infine, la serie Find X2 ha portato profondità di colore a 10 bit per i video 4K.

Utilizzando questa generosità di esperienza nell'innovazione, Find X3 Pro è il primo a utilizzare il sistema di colori full-path proprietario di OPPO. È il primo sistema del settore a mantenere la profondità del colore a 10 bit in ogni fase del processo dell'immagine: dall'acquisizione alla visualizzazione, passando per la digitalizzazione, la codifica, l'archiviazione, la decodifica. I dati dell'immagine mantengono tutti i dettagli in tutto.

Nella fase di acquisizione dell'immagine, non è sufficiente acquisire semplicemente pixel a 10 o 12 bit. Tutti i processori di immagini esistenti funzionano rigorosamente a profondità di colore a 8 bit, perdendo enormi quantità di informazioni sul colore. Per garantire che il colore rimanga vibrante durante l'intero processo, il team Find non solo ha realizzato sistemi di codifica e archiviazione delle immagini a 10 bit, ma ha anche regolato tutti gli algoritmi di imaging di OPPO per funzionare a 10 bit: ciò significa aggiornare le nostre funzionalità AI Palettes, Ultra Steady e Ultra Night a una profondità di colore a 10 bit.

Lo schermo per OPPO è però anche una questione non solo estetica ma anche di accessibilità. Ci sono circa 20 milioni di persone daltoniche e altri 60 milioni con carenze di visione del colore in Cina. Per questo OPPO si è sempre combattuta affinché tutti abbiano diritto a un'esperienza a colori. Per assicurarsi che ogni utente abbia la stessa esperienza, sono state svolte una serie di indagini qualitative e quantitative per persone daltoniche in tutto il mondo. I dati sono stati utilizzati per creare un aggiornamento completo del sistema di compensazione del colore degli smartphone di OPPO, consentendo agli utenti di selezionare la modalità più adatta alle loro specifiche capacità visive. Ricordiamo come il nuovissimo Find X3 Pro sia in possesso per la prima volta di un test di visione del colore con forme di colore ad alta precisione capaci di verificare la percezione del colore stesso agli utenti. Un risultato che arriva dai dati globali del campione che ha permesso di creare l'equilibrio ottimale tra espressione e risoluzione del colore. Esistono più di 700 modalità diverse, quindi quelle con carenze di visione del colore possono avere accesso a un dispositivo che soddisfa al meglio le loro esigenze.

Fin dal nostro primo telefono Find, OPPO ha dato alla serie un'identità unica. 'Find' rappresenta un modo visionario di comprendere e interagire con il mondo. Lo slogan "Esplora oggi, sblocca domani" significa che ogni generazione della serie Find dovrebbe essere uno sforzo per esplorare gli spazi futuri, integrando funzionalità premium con l'arte del design e offrendo un'esperienza sensoriale definitiva per gli utenti.

OPPO Find X3 Pro: un plus sulle fotocamere

Un pensiero che si addice sicuramente alle prestazioni della fotocamera di uno smartphone. La risposta emotiva che le persone hanno guardando uno scatto su di uno smartphone è fondamentale. Per questo OPPO ha contattato il professor LUO Ming per istituire il laboratorio di ricerca sul colore presso il Centro di innovazione dell'Università OPPO-Zhejiang. In questo laboratorio ha realizzato il programma di ricerca "memory colour" per introdurre i colori della scena AI. Il motore AI, ossia di Intelligenza Artificiale, è in grado di rilevare il soggetto e l'ambiente nelle fotografie in base alla temperatura del colore. Quindi regola i colori sull'immagine per ottenere uno scatto che catturi sia l'immagine che l'umore. Il professor Luo e il suo team hanno accumulato una quantità impressionante di dati per fornire quanti più colori che potessero corrispondere alle emozioni degli utenti con lo smartphone. Ad esempio, hanno usato più di 10.000 fotografie di cieli blu scattate in oltre un decennio per trovare esattamente l'ombra del blu che rappresenta la sensazione delle persone mentre guardano un cielo limpido.

E non si tratta solo di colore. Find X3 Pro si concentra anche su un design futuristico. Come disse l'architetto Antoni Gaudí, "La linea retta appartiene agli uomini, quella curva a Dio". Come con la sequenza di Fibonacci nell'arte, le curve rompono la monotonia. L'estetica della Serie Find è sempre stata ispirata dal futuro, utilizzando curve per costruire un linguaggio di design unico. La serie sfida la convenzione.

Una forma curva senza cuciture risulta organica e si adatta comodamente alla mano. OPPO Find X3 Pro è dotato di un'innovativa cover posteriore integrata al telefono. Le curve continue sulla back cover creano un design fluido, incluso un arco sfumato attorno alle telecamere che racchiude il sistema in un unico movimento fluido. I software di progettazione convenzionali non sono in grado di gestire questo tipo di curve naturali. Ecco che OPPO ha dovuto sviluppare una tecnologia proprietaria capace di analizzare le superfici curve su una griglia di oltre 2.000 punti di controllo, ognuno accuratamente calcolato per creare il prodotto finale curvato in modo univoco. Su questo sappiate che la maggior parte degli ingegneri di produzione dichiarò che il progetto dell'arco gradiente non poteva mai essere prodotto su larga scala. Tuttavia, in OPPO si è voluti andare contro queste limitazioni e utilizzando le più avanzate tecnologie di forgiatura a caldo, che di solito vengono utilizzate solo nelle belle arti, gli esperti dell'azienda cinese hanno trovato un modo per creare la back cover perfetta di Find X3 Pro. Ci sono voluti più di 200 diversi stampi e 100 tentativi per ottenere quello giusto, ma ci sono riusciti ed OPPO Find X3 Pro è effettivamente un perfetto arco sfumato che consente al comparto fotografico di risultare a filo di questo pannello curvo.

La storia della serie Find è sinonimo della filosofia di OPPO che spinge i confini delle capacità tecnologiche del settore e ritaglia un'identità distintiva nel mercato premium degli smartphone. In oltre un decennio di sviluppo, la serie Find ha stabilito sicuramente nuovi standard nel design, ma anche nella fedeltà del colore della fotocamera e nella ricarica rapida.

L'OPPO Finder, con il suo corpo ultrasottile da soli 6,65 mm, è stato senza dubbio l'inizio di un nuovo design fortemente sottile. Il display ad alta definizione di Find 5 ha ispirato molti produttori ad entrare nell'era HD. Find 7, dotato della ricarica rapida VOOC per la prima volta, ha spinto il settore ad esplorare tecnologie di ricarica più veloci. La Serie Find rappresenta completamente il marchio OPPO nelle sue abilità tecnologiche e in qualche modo consente di entrare nel futuro dell'innovazione.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto01 Giugno 2021, 21:01 #1
Solo a me manca il design diverso che avevano gli smartphone di una volta?
Parlo di Motorola Razr (quello con gli angoli mozzi) ,Sony experia Arc,Yotaphone 2 e altri.
Li ho avuti tutti e 3 e ancora adesso,se li guardo,hanno un che nel design che li rende affascinanti.
Adesso mi sembrano quasi tutti uguali,per avere un telefono un po' particolare mi sono buttato sullo Zenfone 6 ma anche gli smartphone gaming non se la cavano male.
Ormai mi sembrano quasi tutti uguali

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^