Nuove statistiche sulla diffusione di Android, cresce Jelly Bean

Nuove statistiche sulla diffusione di Android, cresce Jelly Bean

Jelly Bean è ormai installato in più del 40% dei dispositivi Android, mentre più della metà hanno una versione successiva alla 4.0

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:51 nel canale Telefonia
Android
 

Android è la piattaforma più completa specificamente pensata per i dispositivi mobile, tuttavia gli esperti più critici ricordano che la diffusione in molteplici modelli dalle caratteristiche estremamente differenti rappresenta un'arma a doppio taglio.

Il problema insito nella scelta di Google di rendere la propria piattaforma accessibile alla più vasta fetta di utenti possibile, è quello della "frammentazione", ovvero la necessità di disporre agli utenti contenuti su dispositivi troppo diversi fra loro. Ne consegue che uno sviluppatore trova parecchie difficoltà nell'ottimizzare la propria applicazione per tutte le proposte presenti sul mercato, soprattutto rispetto alla concorrenza - sia iOS che Windows Phone - che può vantare caratteristiche estremamente simili fra i dispositivi in circolazione.

Tuttavia, la situazione di Android e della sua proverbiale frammentazione non sembra essere così tragica, almeno così si legge sulle nuove statistiche sulla diffusione delle varie versioni del sistema operativo divulgate proprio da Google.

Google Android diffusione versioni

Le statistiche sono state raccolte lungo le ultime due settimane in cui possiamo notare una crescita sensibile per quanto riguarda le versioni più recenti della piattaforma operativa mobile di Mountain View. Jelly Bean (4.1 e 4.2 e successivi) adesso occupa un ottimo 40,5%, in crescita rispetto al risultato del mese precedente (37,9%).

Se partiamo da Android 4.0 (Ice Cream Sandwich) viene raggiunta quota 63% per l'ultima major release del sistema operativo. Nelle classifiche sono purtroppo presenti anche le versioni più vecchie, che occupano comunque fasce di mercato risibili ad esclusione di Gingerbread, che ancora vanta un troppo elevato 33% fra tutte le versioni di Android in circolazione.

Da questi numeri si evince che la frammentazione di Android è un problema che esiste soprattutto se raffrontiamo i valori di diffusione con quelli della concorrenza diretta, tuttavia lo stesso Sergey Brin ha spesso definito la situazione espressa dai media come esagerata e quanto ne deriva non è poi così evidente per l'utente finale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
FrancescaG05 Agosto 2013, 16:30 #1

Aggiornamento dei dispositivi

Forse è il caso di dire che questa frammentazione è anche causa della cattiva politica dei produttori di smartphone che preferiscono mettere in commercio decine di terminali differenti senza concentrarsi sull'aggiornamento. Ci si ritrova quindi con telefoni dello stesso produttore ancora in commercio con la versione 2.3.6, 4.0.x., 4.1.x e 4.2.x e poi non riescono ad aggiornarli o peggio ancora mettono in giro aggiornamenti che 'ammazzano' i telefoni (es. il famoso caso del galaxy s advance)
Se si prende un iphone 3gs ad esempio pur essendo un modello datato ha finora ricevuto tutti gli aggiornamenti di S.O. fino alla 6 senza mai un crash.
F.G.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^