Nuova tassa di 2 centesimi di euro su tutti gli SMS inviati

Nuova tassa di 2 centesimi di euro su tutti gli SMS inviati

Per far fronte alla crisi economica che incombe ormai da tempo sulla nostra penisola sembra che il governo abbia deciso di tassare a breve anche gli SMS inviati dagli italiani

di pubblicata il , alle 14:59 nel canale Telefonia
 

Come tutti sappiamo, il periodo storico che stiamo attraversando non è certamente uno dei più rosei dal punto di vista economico e, ormai da qualche tempo stiamo assistendo nella nostra penisola all'approvazione da parte del nuovo governo di una serie di decreti legge volti a cercare di risanare le casse dello stato. Purtroppo, a fare le spese di queste riforme sono proprio i cittadini che per far fronte alla crisi si vedono spesso costretti a dover versare allo stato i propri soldi sottoforma di tasse.

Dimostrazione lampante di questa situazione sono i continui aumenti dell'accise sul carburante che stanno portando il costo della benzina e del gasolio a livelli mai visti. Sembra tuttavia che i sacrifici effettuati dagli italiani in questo senso non bastino ancora. Ecco quindi spuntare in queste ore la possibilità che nelle prossime settimane venga introdotta una ulteriore tassa; questa volta sugli SMS che ogni giorno inviamo dal nostro telefonino.

In base alla bozza il decreto in elaborazione sarebbe stato pensato per finanziare la riforma della Protezione Civile il cui coordinamento potrebbe, nei prossimi giorni, essere delegata al ministro dell'Interno. Il fondo necessario alla stessa Protezione Civile per far fronte alle calamità naturali verrebbe a questo punto alimentato attingendo dalle accise sui carburanti con un ulteriore aumento di 5 centesimi al litro per le accise regionali e 5 centesimi al litro per quelle statali oltre che, come detto, dalla tassazione degli SMS inviati giornalmente dagli utenti degli operatori italiani che potrebbe toccare la misura massima di 2 centesimi al messaggio.

Questo il testo che esplica il passaggio della manovra "in alternativa all'aumento dell'aliquota di accisa ovvero in combinazione con lo stesso, il fondo di cui all'articolo 28 della legge n. 196 del 2009 è corrispondentemente e obbligatoriamente reintegrato, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, con le maggiori entrate derivanti dalla tassazione fino a una misura massima di due centesimi di euro per ciascuna comunicazione effettuata attraverso l'invio di brevi messaggi di testo (sms ) mediante telefono cellulare, computer o siti internet gestiti dalle società telefoniche".

Nel momento in cui, allineandosi alle tariffe europee, gli operatori concluderanno le pratiche di diminuzione dei costi degli SMS inviati in roaming dall'estero, per molti italiani sarà più conveniente collegarsi alla rete dei paesi confinanti per risparmiare qualche centesimo sull'invio dei propri messaggi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

139 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pess12 Aprile 2012, 15:01 #1
Chissà cosa succederà a me, che ho un contratto che prevede SMS inclusi...
roccia123412 Aprile 2012, 15:04 #2
cioè con alcuni contratti si pagherà 17 cent a messaggio?
Ma sono matti? Già 15 cent/messaggio è un enormità per il servizio...
dwfgerw12 Aprile 2012, 15:06 #3
chi li usa più gli sms.. tra iMessagge e mail
p4ever12 Aprile 2012, 15:07 #4
questi sono scemi...non solo per gli sms..ma per aumentare ancora le accise sui carburanti, ma dove vogliono arrivare??? a 2,50 euro al litro?

i nostri politici (e tecnici) vivono in un mondo dorato dove non pagano niente di quello che rubano...ehm...godono...ovvio che non possono avere la sensibilità di quanto costi vivere al giorno d'oggi all'italiano medio...ma che si toccassero le loro di tasche
an-cic12 Aprile 2012, 15:10 #5
Originariamente inviato da: Pess
Chissà cosa succederà a me, che ho un contratto che prevede SMS inclusi...


a meno che il gestore non decida di farsene carico, pagherai/pagheremo la differenza!!!

tutti i contratti prevedono la possibilità di essere cambiati al variare delle condizioni fiscali. quello che non mi è chiaro è se quella tassa verrà applicata su tutti i messaggi del pacchetto o solo su quelli effettivamente consumati
riporto12 Aprile 2012, 15:11 #6
Pagando 1 centesimo a sms con questa nuova, ennesima tassa, arriverò a pagare il 200% di tasse sul prezzo di ogni sms inviato.
Quasi come sullo stipendio...
roccia123412 Aprile 2012, 15:12 #7
Originariamente inviato da: dwfgerw
chi li usa più gli sms.. tra iMessagge e mail


Non tutti* hanno iphone e comunicano sempre con gente che ha iphone. Non tutti hanno uno smartphone con piano dati e comunicano con chi ha uno smartphone con piano dati.

*Anzi direi la stragrande maggioranza della popolazione italiana.
anac12 Aprile 2012, 15:14 #8
ma perche' continuare a finanziare un'assocciazione che non ha piu' nessun potere ???
non e' la stessa protezione civile del terremoto dell'acquila ma quella della neve di roma che non sa la differenza tra centimetri e millimetri
Benna8012 Aprile 2012, 15:15 #9
Originariamente inviato da: Pess
Chissà cosa succederà a me, che ho un contratto che prevede SMS inclusi...


Stessa cosa che mi sono chiesto anche io dato che sono nella tua stessa situazione.

Signori, io farò la figura di quello senza coscienza, ma qui c'è bisogno di una rivoluzione, non se ne può piu di questi "signori" che si inventano tasse impossibili per giustificare questo spillarci di soldi dalle nostre tasche.
Usque12 Aprile 2012, 15:15 #10
Ragazzi non potete capire quanto le accise sui carburanti stiano uccidendo la raffinazione in questo paese. I consumi di carburante sono calati del 10-15% da novembre a oggi. Le compagnie petrolifere non sono così ricche quanto sembra, basta leggere i giornali per vedere che giornalmente si chiudono le raffinerie e la gente va a casa.
Le società petrolifere vanno in perdita con una variazione dei consumi ad una cifra, qui parliamo di -15%.
Sto governo sta tassando qualsiasi cosa. Ora anche gli sms?!
Manca solo l'ossigeno da tassare.
BASTA!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^