'Non ci sarà nessun Nexus 6': Android Silver confermato da fonti affidabili

'Non ci sarà nessun Nexus 6': Android Silver confermato da fonti affidabili

Arrivano nuove conferme da fonti affidabili riguardo al nuovo programma Android Silver con il quale Google sostituirà l'attuale famiglia di dispositivi Nexus

di pubblicata il , alle 09:45 nel canale Telefonia
AndroidGoogleNexus
 

Con il nome Nexus si sono contraddistinti alcuni fra i migliori dispositivi Android degli ultimi anni, caratterizzati da un rapporto qualità/prezzo elevato e caratteristiche interessanti. Basati su una versione "pura" del sistema operativo mobile di Mountain View, i dispositivi della famiglia Nexus traggono beneficio da un software estremamente ottimizzato, con il quale offrono la migliore espressione possibile di Android a volte anche su hardware non di primissimo livello.

Google Nexus 5

Secondo molteplici fonti, tuttavia, Google starebbe pensando di cancellare la serie di dispositivi Nexus per fare spazio ad un nuovo programma di sviluppo, chiamato Android Silver. Come specificavamo alcune settimane fa, l'obiettivo di Google sarebbe quello di "esercitare un controllo maggiore sull'ecosistema Android, andando ad eliminare, laddove possibile, i problemi legati alla frammentazione delle tante proposte presenti in commercio".

Attraverso il programma Android Silver, Google porrà un limite sull'ammontare di personalizzazioni che operatori telefonici e produttori terzi potranno presentare sui dispositivi appartenenti al programma, mentre verranno offerti degli strumenti accessori per trasferire i dati dal dispositivo in uso al nuovo terminale "Android Silver". Il programma permetterà, inoltre, un servizio post-vendita migliore rispetto al passato sotto forma di video-chat live (come offerto ad esempio da Amazon con Mayday).

Le novità, riportate in un primo momento da The Information, sono state confermate su più post da @evleaks, fonte rivelatasi estremamente affidabile negli ultimi trimestri. Android Silver sarà lanciato commercialmente nel primo trimestre del 2015, probabilmente nel mese di febbraio. Secondo il celebre "leaker", Android Silver sostituirà del tutto la famiglia Nexus, che verrebbe in questo modo abbandonata.

"Non c'è nessun Nexus 6. Addio, Nexus", scrive @evleaks sul suo account. "Non vi preoccupate, c'è una coperta d'argento per questa nuvola... Android Silver, previsto per febbraio 2015". L'account ha in seguito riportato quello che sarà il primo dispositivo a partecipare al programma, ovvero uno smartphone LG operante con processore Qualcomm MSM8994 a 64-bit, meglio noto con il nome Qualcomm Snapdragon 810, di cui abbiamo parlato diffusamente in questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickmot19 Maggio 2014, 10:06 #1
Resto interessato.

Da vedere cosa garnatirà davvero questo fantomatico Silver e quanti produttori/modelli aderiranno.

Un forte riduzione della frammentazione è necessaria e ad oggi è possibile.
Salvo qualche device orientale che raramente arriva da noi la stragrande maggioranza dei modelli monta SoC QUalcomm o Mediatek, è il momento di mettere vincoli sull'HW (a la windows phone), almeno sul fronte minimo.
Portocala19 Maggio 2014, 10:16 #2
Ma che, presentano il Nexus 6 a fine ottobre, poi l'anno prossimo si vedrà.
wal7er19 Maggio 2014, 10:19 #3
Sarebbe ora!
Roba inutile tipo un launcher che rallenta tutto, un filesystem astruso basato su fat16 quando c'è ext4, schema delle partizioni criptico...
Malek8619 Maggio 2014, 10:22 #4
Attraverso il programma Android Silver, Google porrà un limite sull'ammontare di personalizzazioni che operatori telefonici e produttori terzi potranno presentare sui dispositivi appartenenti al programma, mentre verranno offerti degli strumenti accessori per trasferire i dati dal dispositivo in uso al nuovo terminale "Android Silver". Il programma permetterà, inoltre, un servizio post-vendita migliore rispetto al passato sotto forma di video-chat live (come offerto ad esempio da Amazon con Mayday).


A me interessa solo che riescano a far sì che, prima o poi, [U]tutti[/U] i telefoni Android possano ricevere aggiornamenti per almeno 18 mesi, e possibilmente anche molto di più, come su PC.
fraussantin19 Maggio 2014, 10:33 #5
Ottimo, così sti produttorii di telefoni invece di farti pagare 700 per un luncher e due personalizzazioni si dovranno conventrare su hw e materiali.
Marci19 Maggio 2014, 10:59 #6
Secondo me c'è il rischio che produttori come Samsung si spingano sempre di più verso OS proprietari.
theJanitor19 Maggio 2014, 11:00 #7
per quanto mi riguarda dovrebbero essere tutti fatti con Android vanilla ed il produttore potrebbe rilasciare la applicazioni direttamente sullo store (mettendo vincoli di compatibilità ovviamente), così ognuno sarebbe libero di imputtanare il proprio device con cosa preferisce e non ci sarebbe più alcun problema di aggiornamenti non rilasciati o dopo secoli di attesa
nickmot19 Maggio 2014, 11:05 #8
Originariamente inviato da: Marci
Secondo me c'è il rischio che produttori come Samsung si spingano sempre di più verso OS proprietari.


Rischio per chi?
Se gli utenti cercano android ci rimetterebbero solo i produttori.
Vedi WP8, che pur essendo ottimo conta su un minor numero di sviluppatori che lo supportano e di app disponibili.
Samsung con un suo SO proprietario perché dovrebbe riuscire meglio di MS che di certo non manca di validi kit di sviluppo, SDK e $$ per incentivare gli sviluppatori?

Originariamente inviato da: theJanitor
per quanto mi riguarda dovrebbero essere tutti fatti con Android vanilla ed il produttore potrebbe rilasciare la applicazioni direttamente sullo store (mettendo vincoli di compatibilità ovviamente), così ognuno sarebbe libero di imputtanare il proprio device con cosa preferisce e non ci sarebbe più alcun problema di aggiornamenti non rilasciati o dopo secoli di attesa


Beh... Firmawre e kernel sempre dal produttore dovrebbero passare, a meno di non mettere HW imposto come su WP.
theJanitor19 Maggio 2014, 11:07 #9
si, certamente
tanto alla fine i top di gamma montano quasi tutti la stessa roba, basterebbe un minimo di uniformità anche negli altri e tutti saremmo più contenti
fraussantin19 Maggio 2014, 11:14 #10
Originariamente inviato da: Marci
Secondo me c'è il rischio che produttori come Samsung si spingano sempre di più verso OS proprietari.


Non ce la faranno mai.

Se le vs nuove di android saranno sempre open source potrebbero crearsi una vs pesantemente moddata di android ma cmq compatibile.al cento per cento von android altrimenti si tirano la zappa sui piedi.


Ma se lo rifanno open source dubito che non sara persomalizzabile.


Se invece sara close sourced inizierà una guerra con i cyanogen e amazon .

Allora forse samsung si potrebbe alleare con questi e sarebbe un ben caos . Chissá , io scommesse non ne faccio .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^