Nokia riporterà la produzione dei nuovi Lumia nelle proprie fabbriche

Nokia riporterà la produzione dei nuovi Lumia nelle proprie fabbriche

Secondo quanto diffuso in queste ore, il colosso finlandese avrebbe concluso la conversione delle proprie fabbriche e avrebbe iniziato a produrre i propri nuovi smartphone in casa

di Davide Fasola pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
NokiaLumia
 

Quando lo scorso autunno Nokia lanciò i primi terminali della propria serie Lumia equipaggiati con Windows Phone, fu costretta per motivi di tempistiche di produzione ad affidare la produzione stessa all'azienda taiwanese Compal.

Le fabbriche della compagnia finalndese erano infatti ottimizzate per la produzione dei vecchi terminali Symbian e una converzione così rapida non sarebbe stata conveniente ne in termini di tempi di realizzazione ne, proabilmente, per la qualità finale del prodotto.

Nel corso di questo 2011 Nokia ha però pian piano aggiornato le proprie fabbriche, spostando la produzione degli smartphone di fascia alta proprio nelle struttre di proprietà, lasciando così a Compal il compito di produrre le soluzioni di fascia bassa come Lumia 610 e 710.

In accordo con quanto dichiarato in queste ore da Digitimes, infine, sembra che la compagnia asiatica non abbia ricevuto alcun ordine per i nuovi Lumia 920 e 820, annunciati mercoledì e equipaggiati con la nuova versione dell'OS mobile di Microsoft. Se l'affermazione si rivelasse veritiera significherebbe che Nokia potrebbe finalmente aver concluso la propria transizione.

Ricordiamo che, nel corso dell'ultimo anno, Nokia ha anche annunciato di aver completamente spostato la propria produzione in Cina. Nonostante le buone notizie odierne, quindi, restano ancora ben poche speranze per quanto riguarda gli operai delle fabbriche di Salo e Cluj.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb008 Settembre 2012, 10:35 #1
pezzenti sono diventati e pezzenti restano.. Produzione in cina.. ringraziassero Elop
Soul9108 Settembre 2012, 10:49 #2
Spero per Nokia che abbia veramente spostato tutta la produzione in Cina, perchè se così non fosse non riuscirà a proporre sul mercato i propri prodotti a prezzi concorrenziali, cosa di cui ha un gran bisogno

Mi spiace solo che adesso questo sia l'unico modo per lei di andare avanti e quindi sono i lavoratori europei a rimetterci, ma d'altronde è qualcosa che ora fanno tutti e di sicuro non c'è abbastanza gente che punta su terminali Nokia solo perchè sono/venivano prodotti in Europa, la gente al giorno d'oggi al 90% guarda il prezzo e basta
dr-omega08 Settembre 2012, 10:56 #3
Allora sono tutti pezzenti, dato che qualsiasi azienda del settore produce a basso prezzo e sfruttando i lavoratori in Asia...
Forse i più pezzenti però sono quelle aziende che a fronte di un costo di produzione di 140euro circa vendono a 660euro circa...
devil_mcry08 Settembre 2012, 11:07 #4
i prezzi per l'Europa dovrebbero essere 600per il 920 e 450 per l'altro
onestamente, volevo il Nokia 920 ma speravo che per un rilancio tenessero un prezzo intorno ai 500 se non 450 !!! lo so che l'hw e molto valido ma...

sicuramente scende pero ci sara da aspettare non poco
Soul9108 Settembre 2012, 11:11 #5
@dr-omega +1 epic quoto, e considerando che Apple ha 110 miliardi di capitale da investire ovunque voglia, potrebbe tranquillamente spostare la produzione in occidente se solo lo volesse con ancora un buon margine di guadagno sui suoi prodotti...

però sai com'è, quando sei l'azienda più ricca del mondo e guadagnano già troppo, perchè non continuare ad ingrassarsi come le vacche sfruttando i lavoratori asiatici invece di riportare la produzione a casa...
acerbo08 Settembre 2012, 11:17 #6
Originariamente inviato da: Tedturb0
pezzenti sono diventati e pezzenti restano.. Produzione in cina.. ringraziassero Elop


Azz, un commento illuminante

Comunque per tua informazione sappi che i costi di produzione in Cina negli ultimi anni sono aumentati in maniera esponenziale, tra un po' ai produttori americani ed europei converrà assemblare tutto in paesi piu' poveri, magari in Italia ...
Nenco08 Settembre 2012, 11:41 #7
Originariamente inviato da: acerbo
Azz, un commento illuminante

Comunque per tua informazione sappi che i costi di produzione in Cina negli ultimi anni sono aumentati in maniera esponenziale, tra un po' ai produttori americani ed europei converrà assemblare tutto in paesi piu' poveri, magari in Italia ...


Se fosse già cosi allora li produrrebbero a cluj non credi?
Marci08 Settembre 2012, 12:14 #8
Originariamente inviato da: acerbo
Azz, un commento illuminante

Comunque per tua informazione sappi che i costi di produzione in Cina negli ultimi anni sono aumentati in maniera esponenziale, tra un po' ai produttori americani ed europei converrà assemblare tutto in paesi piu' poveri, magari in Italia ...


purtroppo con la tassazione sul lavoro che c'è in Italia per un azienda sarebbe sconveniente produrre qui anche se pagasse gli operai 200€ al mese.
Comunque molti stanno gia spostando in Thailandia, Cambogia, Vietnam...
-BaTaB-08 Settembre 2012, 12:17 #9
Il costo della manodopera cinese è in crescita notevole tant'è che nelle zone di confine, la Cina stessa, importa manodopera a basso costo dagli stati limitrofi. In ogni caso è evidente che il costo della produzione sia notevolmente inferiore a quello degli stati occidentali, sia per manodopera, che per pressione fiscale, che per norme di sicurezza e simile che anche per efficienza dei lavoratori.

In ogni caso, se Nokia è in cattive acque (economicamente parlando), piuttosto che chiuda preferisco che sposti la produzione altrove, almeno rimane più concorrenza e rimane anche lavoro per qualcuno.
acerbo08 Settembre 2012, 12:18 #10
Originariamente inviato da: Marci
purtroppo con la tassazione sul lavoro che c'è in Italia per un azienda sarebbe sconveniente produrre qui anche se pagasse gli operai 200€ al mese.
Comunque molti stanno gia spostando in Thailandia, Cambogia, Vietnam...


Si ovviamente stavo scherzando, era solo una provocazione. Pero' senza scherzare troppo la tassazione in Italia è pure facile eluderla, il problema vero purtroppo, oltre al regime fiscale tra i piu' alti del mondo è che da noi non si avrebbero nemmeno le infrastrutture per farlo e tra mafia e interessi politici per farle ci si metterebbero 30 anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^