Nokia P1: in arrivo lo smartphone con display 2K e sensori fotografici in grafene

Nokia P1: in arrivo lo smartphone con display 2K e sensori fotografici in grafene

Sarà il top di gamma dell'azienda finlandese con Android 7.0 Nougat a bordo. Corpo in alluminio, Snapdragon 820 e fotocamera con sensori in grafene

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Telefonia
NokiaAndroid
 

Dopo aver visto i benchmark del futuro Nokia D1C, ecco giungere notizia del top di gamma che l'azienda potrebbe a breve presentare per il ritorno al mondo degli smartphone. Parliamo di Nokia P1, un dispositivo che potrebbe impensierire la concorrenza per l'utilizzo di novità tecnologiche per quanto concerne il comparto multimediale.

Sappiamo bene come Nokia, dopo aver primeggiato per molti anni nel settore della telefonia, abbia poi commesso errori di valutazione e sia stata venduta alla divisione hardware di Microsoft. A questo punto quel che è rimasto della società ha deciso di affidare la produzione di nuovi ipotetici smartphone a Foxconn proponendosi nuovamente sul mercato mobile. Ed è proprio da un blog cinese, evidentemente vicino a Foxconn, che giunge l'indiscrezione dell'arrivo del Nokia P1.

Lo smartphone con ogni probabilità verrà presentato in due diverse versioni con display da 5.2 pollici e da 5.5 pollici, ricalcando la strategia della maggioranza degli altri produttori. Per quanto concerne le specifiche tecniche del nuovo Nokia P1 si parla di un display Quad HD di tipo AMOLED e di un processore Snapdragon 820 se non addirittura il successore e più nuovo 821.

51016_Nokia_P1.jpg (36724 bytes)

Parlando dei materiali, Nokia dovrebbe puntare su di uno smartphone realizzato completamente in alluminio con certificazione IP68 permettendo quindi all'utente di non avere problemi in caso di acqua o polvere. Sicura la presenza a bordo del nuovo Android 7.0 Nougat che di certo sarà personalizzato da Nokia con alcune feature di sua invenzione.

L'originalità di questo dispositivo però potrebbe arrivare dal posizionamento di una fotocamera decisamente unica. Nokia, infatti, qualche anno fa aveva depositato un brevetto per l'utilizzo di sensori fotografici con uno o più strati di grafene sensibili alla luce. Tecnicamente il grafene permette di catturare una maggiore quantità di fotoni, tali da consentire una ottimale resa degli scatti anche in condizioni di scarsa luminosità ambientale. Proprio questo sensore sembra essere stato scelto per Nokia P1 che dunque potrebbe rappresentare l'antesignano di un nuovo filone tecnologico nel campo degli smartphone, dove il comparto fotografico sta assumendo un'importanza sempre più consistente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lights_n_roses05 Ottobre 2016, 16:50 #1
Come fanno ad imbastire una produzione industriale di grafene per un numero così elevato di sensori lo sanno solo loro visto che al momento "produrre" Grafene è decisamente problematico e molti spacciano Grafite per Grafene.
demikiller05 Ottobre 2016, 16:52 #2
L'unica cosa sbagliata della strategia di Nokia è svelare subito il suo "arrivo" sul mercavo di smartphone, dovrebbe fare la strategia stile Apple ovvero lo stesso modo del lancio del primo Iphone sul mercato.

Dimenticavo, se la qualità prendesse dalla vecchia Nokia 3310, potrebbe essere un smartphone di succeso.
Cfranco05 Ottobre 2016, 17:00 #3
Originariamente inviato da: demikiller
L'unica cosa sbagliata della strategia di Nokia è svelare subito il suo "arrivo" sul mercavo di smartphone

E' la politica degli annunci
Serve a far alzare il valore delle azioni
Alcuni fanno annunci di dispositivi che si vedranno chissà quando
Altri "perdono" prototipi in qualche bar
Altri fanno filtrare notizie ad arte

Anche Apple fa così un riserbo assoluto di facciata condito con qualche voce qua e là in modo che ogni due giorni esca un articolo sul prossimo "miglior iPhone di sempre"
acerbo05 Ottobre 2016, 17:34 #4
grafene o non grafene scommetto che venderà piu' smartphone sta nokia rattoppata in due anni di tutti i lumia venduti da MS
Marko#8805 Ottobre 2016, 17:54 #5
Originariamente inviato da: acerbo
grafene o non grafene scommetto che venderà piu' smartphone sta nokia rattoppata in due anni di tutti i lumia venduti da MS


Vero
Barone Nero05 Ottobre 2016, 19:14 #6
Nostalgia canaglia, nella mia "carriera" ho acquistato solo due cellulari non Nokia, tra cui l'ultimo Xiaomi Redmi Note 3 Pro (ormai sono passato ad Android, la Microsoft è più ubriaca che mai). Spero che ci sia almeno il 25% della vecchia Nokia, persino quei due cellulari del periodo Nokia/MicrosoftMobile (Lumia 730/830) non erano male, produceva roba molto resistente.
Tedturb005 Ottobre 2016, 20:19 #7
se avesse 821 lo considererei attentamente. Sarebbe praticamente l'equivalente dei pixel.
Se devo dare i soldi, meglio a nokia che a google
Sealea05 Ottobre 2016, 21:37 #8
perché nel titolo si parla di 2k e nel test si parla di quad hd?

immagino che come moltissimi crediate siano la stessa cosa..
LMCH05 Ottobre 2016, 22:45 #9
Originariamente inviato da: Lights_n_roses
Come fanno ad imbastire una produzione industriale di grafene per un numero così elevato di sensori lo sanno solo loro visto che al momento "produrre" Grafene è decisamente problematico e molti spacciano Grafite per Grafene.


Il grafene è problematico da produrre in superfici relativamente ampie, ma per sensori ottici se non sbaglio basta produrre grafene in estensioni minuscole "sopra" il resto degli elementi corrispondenti alle celle del sensore, probabilmente hanno trovato un metodo che produce risultati soddisfacenti per tali casi.
Cappej06 Ottobre 2016, 08:44 #10
Grande il GRAFENE!!!!

ormai è leggenda!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^