Nokia: N9 con MeeGo va benissimo, lo abbandoniamo

Nokia: N9 con MeeGo va benissimo, lo abbandoniamo

Un titolo alternativo potrebbe essere:"Cronaca del nostro primo incontro con Nokia N9, un terminale molto convincente, ma che Nokia ha lasciato senza futuro"

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 11:13 nel canale Telefonia
Nokia
 

L'annuncio di Nokia di non supportare più MeeGo dopo N9, lasciando di fatto questo terminale essere il primo e ultimo Nokia basato su tale piattaforma, aveva lasciato una buona fetta di utenti parecchio perplessa. Dopo averlo incontrato per un breve primo contatto in sede Nokia Italia a Milano ci uniamo alla schiera dei molto perplessi. Nokia N9 ha saputo strappare giudizi convincenti fin dai primi minuti di utilizzo come non succedeva da tempo: addirittura si potrebbe dire che rappresenta, sempre al primo contatto, il miglior smartphone Nokia degli ultimi tempi.

Sistema operativo veloce e reattivo, interfaccia intuitiva e innovativa, costruzione solida e dal buon desgin: se non avesse un destino già segnato, Nokia N9 avrebbe importanti carte da giocare. L'interfaccia Swipe studiata da Nokia per questa versione smartphone di MeeGo offre elementi innovativi: da ogni schermata o programma trascinando il dito dalla cornice sinistra verso il centro, sfogliando la schermata, è possibile accedere al menu principale delle applicazioni, mentre effettuando la stessa operazione dall cornice destra si accede al pannello di gestione del multitastking, il tutto senza la necessità di integrare tasti fisici.

Proprio il multitasking è uno degli aspetti sotto i quali il sistema operativo è risultato più convincente, sia per la capacità di gestire diversi processi in contemporanea, sia per la facilità di gestione delle applicazioni aperte da parte dell'utente grazie all'interfaccia Swipe. La superficie curvata del display AMOLED Clear Black Display da 3,9" è ottimizzata per questa interfaccia, non facendo percepire il bordo dello schermo, che in molti trovano una sensazione fastidiosa.

Il corpo in monoblocco di policarbonato è sembrato al tatto offrire ottima resistenza, mentre non ci possiamo esprimere sulla resa estetica dei colori in quanto il sample era costruito con una livrea che molto probabilmente non vedremo in commercio. Il browser ha dimostrato di essere veloce e reattivo come il resto del sistema: basato su WebKit 2.0 non integra le tecnologie Flash, ma è compatibile con HMTL5, tecnologie sulle quali il sample che abbiamo maneggiato, aggiornato all'ultimissima release, ha dimostrato di strappare punteggi nei test migliorati rispetto a quanto visto in rete negli scorsi giorni.

Con un prodotto così buono al primo impatto, perché Nokia ha deciso di abbandonare MeeGo? E perché sapendo già che lo avrebbe abbandonato ha comunque deciso di immettere sul mercato Nokia N9?

Per rispondere a queste domande è necessario fare un salto indietro nel tempo. Già dal 2009 prodotti come Nokia N97 avevano cominciato a dimostrare la poca lungimiranza della scelta del colosso finlandese di non sposare dagli albori i display touchscreen capacitivi. Da quel periodo in poi Nokia ha mantenuto ottimi risultati nelle fasce più basse della telefonia, restando best seller, ma ha cominciato ad arrrancare nelle fasce top.

Il Mobile World Congress 2010 aveva smosso molto le acque nel settore con l'annuncio di Intel e Nokia per la fusione di Moblin e Maemo per la creazione di MeeGo, un sistema operativo dall'approccio open da declinare in diversi ambiti, dalla telefonia all'automotive, dalla domotica alle soluzioni embedded. Qui troviamo la risposta alla seconda domanda: è molto probabile che l'accordo Intel/Nokia prevedesse la produzione da parte del colosso finlandese di almeno un terminale. Da qui la presentazione di Nokia N9 in linea coi tempi di sviluppo di una nuova soluzione smartphone, che Nokia dichiara in circa un anno e mezzo.

Sebbene Nokia da tempo non credesse più in MeeGo si è dunque probabilmente vista forzata (per accordi o comunque per gli ampi capitali investiti nel progetto) ad arrivare sul mercato con un terminale MeeGo. A un anno di distanza e dopo un vero e proprio terremoto ai vertici dell'azienda finlandese è arrivato poi l'annuncio della partnership con Microsoft e la decisione di fondare la propria stategia su tre pilastri: Symbian (dalla serie 40 a Symbian^3) con supporto garantito fino al 2016, Windows Phone e poi una parte di innovazione e ricerca verso nuove tecnologie.

Probabilmente anche per le pressioni di Microsoft Nokia ha deciso di non far rientrare MeeGo in questa strategia: MeeGo rappresenta comunque un sistema operativo concorrente alle proposte della casa di Redmond in molti ambiti. Da qui si spiega l'abbandono del sistema ancor prima che il primo terminale a portarlo sul mercato sia effettivamente nei negozi. La strategia confusa di Nokia è sicuramente figlia del periodo difficile che ha portato all'azzeramento dei vertici del colosso finlandese, i cui effetti si percepiscono ora in modo chiaro a circa un anno di distanza.

È un vero peccato, perché Nokia N9 è un terminale che convince. Potrebbe candidarsi a prendere il posto di Nokia N900, diventando il nuovo punto di riferimento della comunità degli sviluppatori, ma Nokia ha già detto che il supporto che offrirà sarà davvero minimo. Il telefono arriverà sul mercato con un application store con programmi scritti per MeeGo, ma il colosso finlandese spera che la continuità su tutta la sua gamma offerta dal framework Qt possa permettere anche all'ecosistema di N9 di avere vivacità e continuità nel tempo. Staremo a vedere quale sarà il destino di N9: Nokia ha già detto (e mostrato) che l'hardware del telefono sarà utilizzato anche per i primi Windows Phone, ma non ha ancora idea del possibile posizionamento di prezzo reciproco dei prodotti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

130 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR28 Giugno 2011, 11:20 #1
Non si può dire che non siano coerenti!
an-cic28 Giugno 2011, 11:21 #2
è la prima volta da qualche anno a questa parte che un terminale mi insinua il dubbio di abbandonare l'iphone......... e quei deficenti di nokia decidono di non sviluppare questo os che avrebbe delle potenzialità incredibili!!!!!
dwfgerw28 Giugno 2011, 11:23 #3
che vi aspettavate ? ormai nokia è di microsoft, tuttavia secondo me, continueranno a soffrire nel prossimo futuro, microsoft è spaesata nel nuovo mercato dei dispositvi post pc.. cara microsoft non siamo negli anni 80-90...
Nethir28 Giugno 2011, 11:23 #4
il titolo è perfettamente azzeccato !
PhoEniX-VooDoo28 Giugno 2011, 11:24 #5
secondo me sono completamente rinco... niti.

a questo punto gli auguro un epic fail con WM 7 beta e poi di specializzarsi in cellulari per la terza età
Ziosilvio28 Giugno 2011, 11:26 #6
Ma cacciare Elop è davvero tanto complicato?
perpinchio28 Giugno 2011, 11:31 #7

Tafazzi for President (di Nokia)

...peggio di Elop non sarà!
PhoEniX-VooDoo28 Giugno 2011, 11:35 #8
Originariamente inviato da: Ziosilvio
Ma cacciare Elop è davvero tanto complicato?


è un cavallo di Troia di Microsoft che ora (guardacaso) è legata a NOKIA a doppio nodo.. quindi evidentemente è dura liberarsente (tra l'altro è arrivato pure da poco..)

poi non so bene come funzioni ai vertici, chi ha il potere di chiedere le dimissioni di un CEO (consigli di amministrazione?) ecc.
nickmot28 Giugno 2011, 11:36 #9

@Ziosilvio

Corre voce che ci stiano pensando...
Pare che sia astata avviata una inchiesta interna sul suo operato.

Probabilmente aspetteranno di vedere i risultati dei primi Nokia WP7, se sarà un Flop non è detto che Elop non venga rispedito a casa con un calcione.
Tra l'altro ritengo che la scelta di WP7 non fosse nememno sbagliata (nell'ottica in cui Nokia da sempre si è distinta dalla massa dei produttori generici), ma in attesa di Meego. Se Meego è pronto prima di WP7 forse è il caso di iniziare a puntare seriamente su quello.
WP7 è, seppur promettente, ancora incompleto e quindi inservibile nel breve periodo.

Vedremo Mango, ma ancora manca qualcosa, bruciarsi MeeGo è un suicidio IMHO.
Pier220428 Giugno 2011, 11:36 #10
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
secondo me sono completamente rinco... niti.



Secondo me invece Elop è più furbo di quanto pensassi...

come al solito i titoli delle notizie sono un po "pompate" , ma non mi venite a dire che se quel sistema ha successo lo abbandonano per cortesia, non ho mai visto nessuna azienda al mondo abbandonare un suo cavallo di battaglia se dovesse dimostrarsi tale, a meno che le logiche di finanza da questo momento in Finlandia comincino a girare al contrario..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^