Nokia 6216 classic: tecnologie NFC integrate

Nokia 6216 classic: tecnologie NFC integrate

Il Nokia 6216 classic punta sulle tecnologie Near Field Communications e le integra all'interno della SIM per permettere nuovi servizi di pagamento contactless agli operatori

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 10:29 nel canale Telefonia
Nokia
 

Tra le tecnologie in cui Nokia ha sempre creduto troviamo Near Field Communication (NFC), progettata per permettere connessioni a corto e cortissimo raggio tra i dispositivi elettronici, rispettando diversi requisiti di sicurezza. Durante il discorso d’apertura della III conferenza annuale WIMA, Nokia ha presentato il suo terzo dispositivo con tecnologia Near Field Communication completamente integrata: il Nokia 6216 classic.

La novità è rappresentata dal fatto che, per la prima volta, tale tecnologia viene integrata all’interno della SIM, consentendo così agli operatori di inserire i servizi NFC direttamente nella scheda stessa. Grazie alla tecnologia NFC gli utenti potranno condividere tra loro contenuti come immagini, link, file audio e dati dei propri contatti, in maniera ancora più semplice e comoda. Inoltre le tecnologie NFC aprono il campo, sempre con parametri di sicurezza controllati, alle transazioni e alle operazioni di pagamento contactless, il tutto con un semplice tocco del cellulare.

Ad esempio, le informazioni delle carte di credito dell’utente possono essere salvate in sicurezza sulla scheda SIM e sarà sufficiente passare il dispositivo mobile di fronte a un terminale contactless per procedere rapidamente al pagamento e a semplici servizi di biglietteria.

La distribuzione del Nokia 6216 classic è prevista per il terzo trimestre in mercati selezionati, fra cui l’Italia, ad un prezzo di vendita stimato di 150 euro, tasse e sovvenzioni escluse. Oltre alla tecnologia NFC, il Nokia 6216 classic offre fotocamera digitale, display dai colori brillanti, radio stereo FM e riproduttore musicale, connettività 3G e alloggiamento per memory card microSD fino a 8GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Yokoshima24 Aprile 2009, 11:00 #1
Tecnologia simile è disponibile da anni in Giappone, possono usare il cellulare per pagare la metro semplicemente passandolo sul lettore dei tornelli.
Però non mi pare che sia legato al tipo di sim, dovremo cambiare tutti la sim? :/
.breath24 Aprile 2009, 11:09 #2
Penso che l'articolo si riferisse al fatto che la tecnologia viene integrata con l'uso della Sim permettendo l'input e l'output di dati sulla stessa. Certo che informazioni sensibili come i numeri di carta di credito non sarebbero molto indicati da inserire sulle Sim di ora ,che sono facili da leggere per chiunque.
demon7724 Aprile 2009, 11:13 #3
Tecnicamente è una gran cosa! comoda ed efficace!

Il problema è la diffusione.. ora che diventerà uno standard in Italia passerà un secolo!
Severnaya24 Aprile 2009, 11:22 #4
no in Italia quando diventerà uno standard ne saranno passati altri 2 migliori in tutto il mondo
efrite1524 Aprile 2009, 11:35 #5
Torno dal Giappone e ti dico, non comparare nemmeno per scherzo quello che può fare questo terminale in confronto ai nostri XD !!!!
Sono talmente avanti che la metà basta... possono pagare anche alle macchinette delle lattine col cellulare XD e ti dico solo questo ... oltre al fatto che nessuno le scassina XD !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Okiya24 Aprile 2009, 12:00 #6
Originariamente inviato da: efrite15
Torno dal Giappone e ti dico, non comparare nemmeno per scherzo quello che può fare questo terminale in confronto ai nostri XD !!!!
Sono talmente avanti che la metà basta... possono pagare anche alle macchinette delle lattine col cellulare XD e ti dico solo questo ... oltre al fatto che nessuno le scassina XD !!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Mandano le email al posto degli SMS e hanno internet ovunque.
Il problema è che il 95% dei terminali sono enormi (e soprattutto sono tutti uguali).

Oltretutto l'avanzatissima rete telefonica giapponese è interamente 3G.

Non so quanto sarebbe un vantaggio poter pagare alle macchinette delle lattine con il cellulare: facilmente si verificherebbero fenomeni in stile USA, dove la gente spende senza nemmeno rendersene conto.
Lotharius24 Aprile 2009, 13:19 #7
L'idea è interessante, ma ho dei dubbi riguardo la sicurezza e specialmente la privacy... e se i dati all'interno della SIM fossero visibili agli operatori, ad esempio per tenere traccia delle transazioni, o della tipologia di acquisti o cose del genere per fare pubblicità mirata tramite SMS? Già solo questo sarebbe a mio avviso eccessivamente fastidioso e invadente. Preferirei che i dati fossero salvati su una memoria a se stante dedicata e crittografata in hardware.
Poi i problemi relativi alla "sindrome da acquisto compulsivo / incosciente" sono personali e dipendono principalmente dall'intelligenza dell'individuo...

Per il resto sembra interessante la possibilità data dal NFC per lo scambio veloce dei file... il principio sembra simile a quello dell'ultrawideband usato da quei mini dispositivi francesi mostrati nella notizia di qualche giorno fa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^