'No, Google. Ho detto questo!': in arrivo su Google Now le correzioni vocali

'No, Google. Ho detto questo!': in arrivo su Google Now le correzioni vocali

Google ha annunciato una nuova funzione in roll-out su alcuni territori selezionati del proprio assistente vocale. Nel caso di errori durante la dettatura, l'utente potrà effettuare una correzione utilizzando la stessa voce

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Telefonia
Google
 

Google ha introdotto una nuova funzionalità al proprio assistente virtuale, Google Now, mostrandola in video. Qui è possibile vedere come sarà possibile correggere eventuali errori di dettatura (o interpretazioni errate) esclusivamente mediante l'uso della propria voce.

Nella dimostrazione, la voce cerca artisti del periodo barocco (baroque in inglese), ma l'analisi vocale restituisce il risultato "broke". In questo caso, l'utente potrà correggere dettando "No, ho detto Barocco" (no, I said Baroque).

La novità segue una serie di annunci di Google rivolti al proprio assistente virtuale. Negli ultimi mesi la società ha introdotto numerose funzionalità, come Luoghi di parcheggio, o l'hotword "Ok, Google" anche nel mercato italiano, mentre sono attese ulteriori funzionalità ancora più interessanti su Android, come la possibilità di usare il servizio in ogni schermata del sistema operativo.

Google ha già iniziato la distribuzione delle nuove correzioni vocali solo in alcuni mercati. Al momento non sono stati specificati dettagli riguardo al rilascio in Italia. Restiamo in attesa di ulteriori novità in materia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala11 Luglio 2014, 09:05 #1
E' un'ottima modifica perchè in inglese tante parole si assomigliano foneticamente

Per dire l'altro giorno ho visto un prank video dove sto tizio andava a dire alle persone di colore "Hello my neighbour", frase che si può facilmente malintendere
calabar11 Luglio 2014, 09:52 #2
Insomma, hanno introdotto la funzione "rimprovero".
"No, Google", "Cattivo Google", "Non si fa così Google"...

Utile comunque, potrebbe essere ben applicata con la punteggiatura (di norma scrive la punteggiatura, ma nei pochi casi in cui vuoi scrivere davvero le parole punto, virgola, ecc... puoi correggerlo).
acerbo11 Luglio 2014, 09:57 #3
Originariamente inviato da: Portocala
E' un'ottima modifica perchè in inglese tante parole si assomigliano foneticamente


e ma mica solo in inglese, pure in francese molte parole si confondono, poi quando fai una frase intera in tutte le lingue possono esserci dei misunderstanding, una stessa parola puo' avere piu' significati.
Se penso alle lingue asiatiche dove a secondo del suono di una vocale ci stanno tre interpretazioni diverse, per non parlare di chi magari ha un forte accento
demon7711 Luglio 2014, 10:01 #4
In veneto la parola d'ordine è una bestemmia?
Chip7711 Luglio 2014, 11:47 #5
Meglio non rimproverarlo troppo... (vedi Hal 9000)
ziozetti11 Luglio 2014, 12:25 #6
Priorità secondo me:
1. punteggiatura con tastiera stock;
2. comandi totalmente vocali per composizione ed invio sms ed email (con feedback audio e conferma vocale).
zappy12 Luglio 2014, 18:09 #7
Originariamente inviato da: ziozetti
Priorità secondo me:
1. punteggiatura con tastiera stock;
2. comandi totalmente vocali per composizione ed invio sms ed email (con feedback audio e conferma vocale).

ma esistono già!
1) pc
2) normale telefonata a voce.
Boscagoo13 Luglio 2014, 14:54 #8
L'ho usato in auto ieri e mi sono trovato molto bene...non capisce tutte le parole, ma al 90% ci ha azzeccato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^