Niente crittografia: i terroristi di Parigi usarono semplicemente telefonini usa e getta

Niente crittografia: i terroristi di Parigi usarono semplicemente telefonini usa e getta

In un report di 55 pagine citato dal New York Times scopriamo come i terroristi degli attentati di Parigi siano riusciti ad aggirare i radar delle forze dell'ordine francesi senza farsi identificare

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Telefonia
 
20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ComputArte23 Marzo 2016, 10:27 #11
Purtroppo i criminali hanno capito benissimo che i sistemi più sicuri sono quelli classici (1.0) con strumenti non collegati ad internet ed "usa e getta"...altro che la "sicurissima cripptografia"!!!

Ma questo la dice lunga anche su tutta la comunicazione STRUMENTALIZZATA da chi ha solo interesse a raccogliere dati per la profilazione, facendo credere che usando protocolli di criptazione si rispetti il diritto alla privacy degli utenti!

Le agenzie di intelligence, oltre ad entrare nei server delle OTT per constatare eventuali reati, dovranno tornare ai "vecchi metodi" di cimici , pedinamenti ed infiltrati!
PaulGuru23 Marzo 2016, 12:44 #12
La prima soluzione a cui avrebbero dovuto pensare e invece sono subito partiti con sta storia della crittografia
Pino9023 Marzo 2016, 12:51 #13
Originariamente inviato da: Mparlav
Per telefonini usa e getta, s'intendono modelli che costano 10-15 euro.
Per comprarli non serve fornire generalità.
Diverso il discorso delle sim: su queste dovresti fornire un documento all'acquisto, ma storie passate hanno già dimostrato che è un sistema aggirabile (documenti falsi, prestanome, sim rubate e non denunciate, etc).
Quindi compri un cell nuovo, una sim nuova, e li tieni sempre spenti fino a quando ce n'è bisogno. Li usi qualche ora. Poi li distruggi.

E' un metodo usato da tutta la criminalità, mica solo dai terroristi.


In Olanda e UK puoi comprare una SIM senza fornire alcun documento.
PaulGuru23 Marzo 2016, 12:58 #14
Originariamente inviato da: giovanni69
E' la dimostrazione che tutte le restrizioni delle libertà personali di tutti che ne seguiranno, oltre a quelle già in atto a partire dall' 11 settembre 2001, servono per ben altri scopi e solo marginalmente per contrastare il terrorismo. I vari tentativi di bypassare le crittografia da parte dei governi in casi di crimine hanno ben altri scopi (vedi il recente caso Apple vs FBI)
La restrizione delle libertà altrui è sempre un male a prescindere, a sto punto che rinchiudano tutti in cella a vita e basta.

nemmeno si rendono conto che così facendo fan il loro gioco.
Mparlav23 Marzo 2016, 13:02 #15
Originariamente inviato da: Pino90
In Olanda e UK puoi comprare una SIM senza fornire alcun documento.


Pensavo, erroneamente, che ormai non fosse più possibile.

In tal caso, si va' di acquisti stock di sim da usare qualche ora e poi buttare
Speed-Thx23 Marzo 2016, 13:05 #16
Ormai l'inteligence si è TROPPO orientata alla parte elettronica, dimenticando (quasi) completamente quella umana. Vale più una persona infiltrata nel loro gruppo che 300 computer!! Quando lo capiranno speriamo che non sia troppo tardi......purtroppo per molti lo è già.
AleLinuxBSD23 Marzo 2016, 14:01 #17
Originariamente inviato da: giovanni69
E' la dimostrazione che tutte le restrizioni delle libertà personali di tutti che ne seguiranno, oltre a quelle già in atto a partire dall' 11 settembre 2001, servono per ben altri scopi e solo marginalmente per contrastare il terrorismo. I vari tentativi di bypassare le crittografia da parte dei governi in casi di crimine hanno ben altri scopi

Quotone.
Nui_Mg23 Marzo 2016, 15:25 #18
Originariamente inviato da: pingalep
ma siamo in democrazia, quindi è tutto imho. se riesci a fare ragionamenti senza dare del pazzo a chicchessia non sarebbe male.

E' una democrazia apparente, ai piani alti stanno compiendo per i cazzi loro errori madornali che non faranno altro che creare un terreno molto, ma molto pericoloso, come al solito l'uomo non impara niente dalla storia.

La cosa più democratica? Fare un referendum sull'immigrazione esteso alle popolazioni di tutti i paesi membri della UE, ma deve essere un referendum non di parte (di nessuna parte) e di chiarissima comprensione, privo di qualsiasi ambiguità e che magari possa offrire delle alternative, per esempio chiudere totalmente i flussi migratori per i VERI non profughi (che sono la stragran maggior parte, come dichiarato per esempio dal questore di Verona, sono reali profughi 3 per ogni 10 accolti) e chiedere se il cittadino europeo fosse disponibile a pagare una tassa mensile (per esempio 15-20 euro, io accetterei) per aiutarli/costruire su loro territorio (ma ovviamente qua ci si scontrerebbe con la classica corruzione e conseguente vera destinazione dei soldi raccolti).

Sono anni che mi occupo e mi documento sullo sfacelo dell'immigrazione allo stato brado (traduzione: non quella qualificata nell'I.T. che Obama favorisce con estensione di carta verde e previsione di cittadinanza) e lo faccio con prove evidentissime date dalla cronaca stessa (nuda e cruda) e da rapporti pubblicati da vari enti pubblici (comunali inclsui, come gli immigrati che hanno saltato tanti italiani nella graduatoria per gli alloggi comunali del comune di Milano e del più che coglione Pisapia che, non contento, assunzioni a iosa di immigrati, e non di italiani, per la cura del verde comunale). Si sa, italiani che non hanno più un soldo, sfrattati, senza lavoro e costretti a dormire in macchina, non fanno alcuna notizia (nonostante pure le iene se ne siano occupati e che abbiano mostrato esempi di totale disinteresse verso questa categoria).
Tralascio sulla questione sanità/ticket esistenti solo per gli italiani (anziani italiani inclusi).

Un "paese" come l'Italia, ribattezzato all'estero come Italia Saudita da tanti anni (ancora prima della moneta unica, quando nel boom di Schengen venivano da noi i clandestini di tutta europa per prendere un permesso di soggiorno perché più facile prenderlo in Italia ma poi valevole in tutta europa), che già non è in grado di governare il tessuto sociale degli autoctoni, era ovvio che con un'immigrazione totalmente allo sbando non sarebbe stata in grado di fare niente, ancor meno di diversificare tra veri rifugiati ed immigrati economici.

Ma comunque, detto questo e tanto altro già ripetuto in altre decine di thread, sì, pazza è riduttivo, è meglio parlare di autentica criminale che io, nel mio tranquillo tran-tran quotidiano, spero sempre che arrivi la notizia della sua morte: se la conosci ancor prima che diventasse presidente della camera, saprai cosa e che tipo di dichiarazioni da autentica criminale ha fatto, come se l'esistenza e lo stile di vita/valori degli autoctoni dell'Italia non valesse assolutamente un cazzo.

Un'essere del genere è ben più criminale e da mettere al bando rispetto a cento, migliaia di Marine Le Pen: basta solo prendere le dichiarazioni esternate e fare dei semplici confronti. No, un essere come la Boldrini è indifendibile da chiunque abbia un minimo di materia grigia e conosca bene l'idioma italico. Ok che l'Italia è spacciata e che l'italiano in generale non capisce assolutamente un casso se non quando è troppo tardi, ma a tutto e a certe dichiarazioni c'è veramente un limite.

La Merkel, altra demente patentata, sta scherzando col fuoco: prima fa piangere una bambina immigrata in tv perché le ha confermato che non può restare, poi annuncia in pompa magna che la Germania intende ospitare nel tempo anche i flussi più pesanti di immigrazione (tanto che i primi che arrivano alla stazione di Monaco vengono pure applauditi), poi fa silenziosamente marcia indietro chiudendo alcuni confini, ecc.. Evidentemente non conosce ancora bene i suoi stessi tedeschi i quali non hanno mezze misure, sopportano sopportano fino a quel famoso punto di rottura di non ritorno.


Come già detto, le condizioni per i futuri disastri le stanno creando proprio quelli che continuamente si definiscono democratici.
Nui_Mg23 Marzo 2016, 15:34 #19
Originariamente inviato da: Speed-Thx
Quando lo capiranno speriamo che non sia troppo tardi......purtroppo per molti lo è già.

Fidati, è solo l'inizio, ne arriveranno sempre più, cresciuti ed assistiti a casa nostra e con tutte le moschee (per esempio) che desiderano (già ora alcuni italici sconfitti e cagasotto rinunciano a celebrare storiche tradizioni dell'Italia, natale incluso come in una scuola).
La stragrande maggior parte (non solo musulmani) ha ben più che evidenziato che delle nostre tradizioni non gliene frega niente, ci si puliscono il culo, e così sarà senza alcun dubbio visto che stanno figliando a iosa e l'italiano no (viste tutte le tasse che deve pagare, ormai ha pure i buchi nelle braghe, e ovviamente anche nel caso dell'irpef l'italiano lavoratore è ben più tartassato rispetto all'immigrato, ma ovviamente questo i sindacati non te lo dicono e non rompono le palle al datore di lavoro dell'immigrato perché altrimenti tanto varrebbe assumere un italiano).
Nui_Mg23 Marzo 2016, 15:44 #20
Originariamente inviato da: Speed-Thx
dimenticando (quasi) completamente quella umana.

In Italia quella umana non è mai esistita, è un classico di un paese straccione.

Forse su spinta del marziano Alfano, stamattina ho visto più "controlli" (solo perché ieri c'è stato l'attentato, dopo le vacanze pasquali sarà come prima, anzi, ancor prima della fine delle vacanze), per esempio quando sono arrivato con la metro a Milano Porta Vittoria, all'uscita c'era un povero vecchino che controllava i biglietti di chi usciva, come se un terrorista intenzionato a farsi saltare o a piazzare dell'esplosivo, dovesse per forza essere un passeggero abusivo/non pagante il biglietto (semmai il contrario, per non destare sospetti). Cose da pazzi.

E vogliano parlare dei controlli da Gianni e Pinotto alla stazione Centrale di Milano con i tornelli per non far accedere ai binari i non paganti e gli accattoni? Totalmente inutile visto che questi prendono i treni diretti a Milano centrale dalle altre stazioni periferiche di Milano dove non esiste alcun controllo (Milano Lambrate, Pioltello, ecc.), quindi quando arrivano a milano centrale stanno già sulla zona che volevano (i binari dove possono imbarcarsi su tutti gli altri treni con destinazione tutta italia/europa).

Sono alcuni dei classici esempi REALI della straccioneria italica.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^