Motorola Nexus 6: le immagini degli interni nel teardown di iFixit

Motorola Nexus 6: le immagini degli interni nel teardown di iFixit

iFixit è uno dei siti più importanti al mondo per quanto riguarda le riparazioni degli smartphone e sono diventati celebri i propri teardown. Questa è la volta di Nexus 6: vediamo com'è internamente

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Telefonia
MotorolaNexusGoogle
 

Celere come al solito, iFixit ha pubblicato il teardown del nuovo Nexus 6, commercializzato da pochi giorni anche in Italia con disponibilità al momento nulla. Il celebre portale statunitense ci spiega ormai da tempo i passaggi fondamentali per il disassemblaggio dei vari dispositivi, ci mostra i suoi interni in scatti di qualità, e ci indica quali sono i modelli più facilmente gestibili per eventuali riparazioni o modifiche varie.

Motorola Nexus 6 teardown di iFixit

Nexus 6 riceve, da questo punto di vista, un ottimo punteggio di 7/10, molto elevato se consideriamo la scocca non rimovibile senza strumenti. Non manca il paragone con iPhone 6 Plus, con display più piccolo ma di dimensioni complessivamente paragonabili, per via delle cornici più voluminose nel "phablet" californiano. Per accedere alle componenti interne di Nexus 6 è necessario rimuovere le due cover posteriori: la prima, quella esterna è incollata in maniera non troppo forte, mentre la seconda, interna, è fissata con ventidue viti Torx.

Questa prima fase è la più "tediosa", mentre una volta rimosse le due scocche è particolarmente semplice riconoscere ed interagire con le varie parti, così come non è complicato sostituire la batteria, le due fotocamere e l'intera scheda logica. Un piccolo disappunto sul display e su alcune componenti più piccole, come altoparlanti o il motore per la vibrazione. Questi ultimi sono saldati sulla scheda madre, fattore che rende più difficile e costosa un'eventuale riparazione. Per quanto riguarda il display, invece, vetro frontale e pannello LCD sono fusi, altro fattore che aumenta un eventuale costo di riparazione.

Il teardown di iFixit di Nexus 6 non rivela molto altro sulle specifiche tecniche del dispositivo. Come sapevamo già, il processore è un Qualcomm Snapdragon 805 quad-core da 2,7GHz con GPU Adreno 420 e 3GB di RAM. Il nuovo phablet viene proposto con due tagli di storage su eMMC, da 32 a 64 GB, Android 5.0 Lollipop e una batteria da 3.220mAh. Due le fotocamere: una posteriore da 13 MP con stabilizzazione ottica dell'immagine e una frontale da 2MP.

Vi lasciamo con la galleria delle migliori immagini degli interni del nuovo Motorola Nexus 6.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
htpci25 Novembre 2014, 15:59 #1
ammetto di non capire per niente il perche' esista quel sito e perche' dovrei farmi il problema se ho la garanzia ma prima di tutto la competenza per poter riparare un hardware simile, sappiamo che 9 volte su 10 cambiano tutta la scheda madre, fanno prima e gli costa di meno. in ogni caso se e' facile o difficile da riparare e' un loro problema non mio, quindi a che serve sta cosa???? mah!! mistero della fede.
-Falcon-25 Novembre 2014, 16:04 #2
Originariamente inviato da: htpci
ammetto di non capire per niente il perche' esista quel sito e perche' dovrei farmi il problema se ho la garanzia ma prima di tutto la competenza per poter riparare un hardware simile, sappiamo che 9 volte su 10 cambiano tutta la scheda madre, fanno prima e gli costa di meno. in ogni caso se e' facile o difficile da riparare e' un loro problema non mio, quindi a che serve sta cosa???? mah!! mistero della fede.


La risposta è semplice:
Ci sono quelli come te, che probabilmente non smonterebbero neanche l'interruttore di casa che accende e spegne le luci perché non sano come fare.
Altri invece, che pur non sapendolo fare ci provano e quel sito serve anche a quello.
A me interessa e pure parecchio.
Se mi si spacca il tasto volume oppure il tasto on-off, non mi dispiace affatto sapere che con 5 euro posso acquistare il ricambio sostituirlo.
qboy25 Novembre 2014, 16:29 #3
Originariamente inviato da: -Falcon-
La risposta è semplice:
Ci sono quelli come te, che probabilmente non smonterebbero neanche l'interruttore di casa che accende e spegne le luci perché non sano come fare.
Altri invece, che pur non sapendolo fare ci provano e quel sito serve anche a quello.
A me interessa e pure parecchio.
Se mi si spacca il tasto volume oppure il tasto on-off, non mi dispiace affatto sapere che con 5 euro posso acquistare il ricambio sostituirlo.


quoto in tutto e per tutto, d'altronde nessuno nasce imparato
lope3325 Novembre 2014, 17:08 #4
Oltre al fatto che dopo un tot la garanzia finisce anche, e sopratutto nelle operazioni più semplici (come la sostituzione di un tasto, citando -Falcon-) è poco conveniente far riparare dai centri ufficiali.
htpci25 Novembre 2014, 17:13 #5
Originariamente inviato da: -Falcon-
La risposta è semplice:
Ci sono quelli come te, che probabilmente non smonterebbero neanche l'interruttore di casa che accende e spegne le luci perché non sano come fare.
Altri invece, che pur non sapendolo fare ci provano e quel sito serve anche a quello.
A me interessa e pure parecchio.
Se mi si spacca il tasto volume oppure il tasto on-off, non mi dispiace affatto sapere che con 5 euro posso acquistare il ricambio sostituirlo.


ti sbagli ed e' vero l'inverso. ma una volta smontato dove pensi di reperire i ricambi??? lo vedi che la cosa e' senza senso??? anche il piu' bravo dei tecnici elettronici al massimo cambiano il monitor a qualche smartphone, non di piu'.
theJanitor25 Novembre 2014, 17:14 #6
già il solo fatto di potersi cambiare la batteria in quelli con la cover non removibile è una grandissima cosa
Fabius_c25 Novembre 2014, 18:05 #7
Originariamente inviato da: htpci
ti sbagli ed e' vero l'inverso. ma una volta smontato dove pensi di reperire i ricambi??? lo vedi che la cosa e' senza senso??? anche il piu' bravo dei tecnici elettronici al massimo cambiano il monitor a qualche smartphone, non di piu'.



e mi sa che ti sbagli di grosso te.... perchè io grazie ad ifixit ho riparato un sacco di telefoni..... i pezzi li trovi ovunque, se uno volesse si ricostruisce un telefono da 0.

mah......
emish8925 Novembre 2014, 18:12 #8
Originariamente inviato da: htpci
ti sbagli ed e' vero l'inverso. ma una volta smontato dove pensi di reperire i ricambi??? lo vedi che la cosa e' senza senso??? anche il piu' bravo dei tecnici elettronici al massimo cambiano il monitor a qualche smartphone, non di piu'.


dico solo: ebay
Dominioincontrastato25 Novembre 2014, 18:12 #9
Originariamente inviato da: htpci
ti sbagli ed e' vero l'inverso. ma una volta smontato dove pensi di reperire i ricambi??? lo vedi che la cosa e' senza senso??? anche il piu' bravo dei tecnici elettronici al massimo cambiano il monitor a qualche smartphone, non di piu'.


Ebay, pezzi e componenti quanti ne vuoi, per comprare pezzi rari e anche esotici ho usato spesso questo sito http://www.etradesupply.com/.

Un telefono come il Nexus 6 data la sua potenza puo' durare anche 3 anni. Se dopo 2 anni la batteria tiene molto meno la carica rispetto a prima, te lo ripari da te o butto il telefono? Meno male che esiste ifixit che ti permette di risparmiare molti soldi e pone un freno allo schifoso consumismo
matita8825 Novembre 2014, 21:38 #10
ho usato anche io tantissime volte ifixit, cellulari, console, notebook.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^