Microsoft si dà ai battery pack con i nuovi Portable Dual

Microsoft si dà ai battery pack con i nuovi Portable Dual

Arriveranno nelle prossime settimane i nuovi battery pack di Microsoft, pensati per caricare smartphone e tablet contemporaneamente. Saranno disponibili in tre tagli di capacità diversa

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Telefonia
Microsoft
 

Per celebrare l'arrivo dell'estate, Microsoft introduce sul mercato tre nuove batterie esterne. La famiglia Portable Dual si comporrà al lancio di tre modelli differenziati da capacità diverse per la batteria integrata: si parte da 5.200mAh per arrivare a 12.000 mAh. Tre prodotti pensati per i vacanzieri e per allontanare il loro incubo di rimanere "con la batteria a terra" durante la visita della propria città del cuore.

Microsoft Portable Dual

I Microsoft Portable Dual sono tutti dotati di due porte USB, e consentono la ricarica di due dispositivi contemporaneamente, come ad esempio uno smartphone e un tablet micro-USB. Le batterie integrate, inoltre, a detta di Microsoft, consentono di mantenere una carica stabile nel corso del tempo, garantendo la soglia dell'80% "per mesi". Microsoft si è espressa anche a riguardo della velocità di carica, spesso il tallone d'Achille di soluzioni di questo tipo.

Con i Portable Dual è garantita una velocità pari a quella ottenibile con il caricabatterie Nokia AC60. Quest'ultimo è un accessorio che eroga circa 1.500mA con una tensione di 5V, quindi leggermente superiore rispetto ai caricabatterie standard proposti in dotazione con gli smartphone di oggi (ad esclusione dei modelli a ricarica rapida). È infine presente un indicatore LED per verificare in ogni momento i livelli di energia del power pack.

Molto interessante la funzionalità "Daisy Chain", che permette di caricare sia il power pack che il dispositivo mobile contemporaneamente. In effetti può sembrare strano che Microsoft si sia data alla produzione di accessori per smartphone, ma del resto è lo "scotto" da pagare con l'acquisizione di Nokia, che prima di divenire Microsoft si dilettava nella vendita anche di questa tipologia di prodotti.

I Microsoft Portable Dual saranno disponibili nelle prossime settimane anche in Italia ad un prezzo di vendita non ancora confermato, ma stimato intorno ai 35, 45 e 55 dollari americani rispettivamente per il modello da 5.200, 9.000 e 12.000 mAh.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
newuser11 Giugno 2015, 18:21 #1
Usare un battery pack per ricaricare un'altra batteria significa raddoppiare il costo delle batterie stesse nell'ambito della stessa vita utile.

Sarebbe ovviamente meglio avere un'altra batteria per la periferica da alimentare. Sarebbe, se non costasse un occhio nella testa come capita di solito.
PietroGiuliani11 Giugno 2015, 19:08 #2
Originariamente inviato da: newuser
Usare un battery pack per ricaricare un'altra batteria significa raddoppiare il costo delle batterie stesse nell'ambito della stessa vita utile.

Sarebbe ovviamente meglio avere un'altra batteria per la periferica da alimentare. Sarebbe, se non costasse un occhio nella testa come capita di solito.


Ci sono molti più fattori da tenere in considerazione, come la quantità di devices alimentabili, l'utilità effettiva con ciascun device, la possibilità di usare alcuni device con alimentazione "continua" (action cam, registratori audio, ad es.), la capienza delle singole batterie dei soprascritti devices e la possibilità o meno di scambiarle a caldo.

Se durante una escursione o un periodo di tempo esteso in cui non ho accesso alla rete elettrica prevedo di avere con me poniamo tre devices diversi con tre tipi di batterie diverse (cellulare, tablet e action cam), e magari uno di questi ha una autonomia limitata di suo (es. action cam), allora una powerbank comincia ad avere un senso.
.:Sephiroth:.11 Giugno 2015, 20:06 #3
Originariamente inviato da: newuser
Usare un battery pack per ricaricare un'altra batteria significa raddoppiare il costo delle batterie stesse nell'ambito della stessa vita utile.

Sarebbe ovviamente meglio avere un'altra batteria per la periferica da alimentare. Sarebbe, se non costasse un occhio nella testa come capita di solito.


quindi se uno ha più di un dispositivo che deve fare? acquistare una batteria di riserva per ogni dispositivo? e se queste sono insostituibili?

é da ricordare che un battery pack esterno permette di ricaricare una miriade di dispositivi USB di tutti i tipi che includono mp3, navigatori, telefoni, tablet e accesso vari.
Sono oggetti pensati a chi si sposta e non ha una presa quando gli serve.
Onestamente per me è indispensabile, più che altro perchè per quanto costano, è meglio tenerlo, tanto prima o poi torna utile
Rubberick11 Giugno 2015, 21:14 #4
si, il problema principale è nell'ottimizzazione dei prodotti

pensano solo a raddoppiare la potenza ma mai l'autonomia

potrebbero anche cominciare questa lenta inversione di tendenza..
Pier220411 Giugno 2015, 21:20 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
si, il problema principale è nell'ottimizzazione dei prodotti

pensano solo a raddoppiare la potenza ma mai l'autonomia

potrebbero anche cominciare questa lenta inversione di tendenza..


Attualmente, in una economia di scala come quella attuale, le batterie al Litio sono quelle che danno maggiori rendimenti in base al costo. Altrimenti le avrebbero già sostituite...

Poi se a tu sta bene spendere 10.000 euro per una batteria nucleare che ti dura 10 anni per il tuo smartphone, va bene, ma sei fuori mercato...
... anche perché di smartphone di 10 anni ne vedo pochi...
Rubberick11 Giugno 2015, 21:37 #6
Originariamente inviato da: Pier2204
Attualmente, in una economia di scala come quella attuale, le batterie al Litio sono quelle che danno maggiori rendimenti in base al costo. Altrimenti le avrebbero già sostituite...

Poi se a tu sta bene spendere 10.000 euro per una batteria nucleare che ti dura 10 anni per il tuo smartphone, va bene, ma sei fuori mercato...
... anche perché di smartphone di 10 anni ne vedo pochi...


sto parlando del consumo dei dispositivi non delle batterie..

invece di giocarsi tutti i miglioramenti dei processi produttivi in performances rallentassero un pò e diminuissero i consumi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^