Microsoft invade Android: le sue app su device Sony, LG e altri 29 produttori

Microsoft invade Android: le sue app su device Sony, LG e altri 29 produttori

Microsoft installerà le proprie applicazioni su parecchi dispositivi Android nel prossimo futuro. Stretti gli accordi con una serie di produttori terzi, ecco quali

di Nino Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
MicrosoftAndroidSonyLG
 

Sony, LG e altri produttori di smartphone e tablet installeranno alcune delle applicazioni Microsoft più importanti nei loro dispositivi. Fra queste troveremo le app della suite Office, fra cui Word, Excel e PowerPoint, ma anche Skype e i servizi in cloud OneNote e OneDrive. Le applicazioni Microsoft saranno installate sui dispositivi fin dal primo avvio, come già accade ad esempio sui nuovi terminali Samsung.

App Microsoft su Galaxy S6

Ai coreani si aggiunge una serie di nuovi produttori: Sony ed LG sono solo i più importanti, ma nella lista divulgata oggi se ne contano altri diciotto: Axdia, Cube, DL, General Procurement, Grupo Nucleo, Haier, Inco, Ionik, Iview, LG, Multilaser, Noblex, Pacific, Philco, Positivo, Prestigio, Teclast, TMAX Digital, Wortmann. I partner di Microsoft per l'iniziativa diventano quindi 31, con la lista che include anche Dell e Pegatron.

Tutti i produttori citati si impegnano a preinstallare le app Microsoft nei propri smartphone e tablet. I vantaggi per il gigante di Redmond sono ovvi: prima di tutto stabilisce la sua presenza su una piattaforma concorrente, cercando di monetizzare sulla vendita degli abbonamenti a pagamento di Office 365 o OneDrive. Ma non solo: ricordiamoci che Microsoft obbliga molti produttori Android al pagamento di royalties.

Non è stato quindi difficile convincerli ad installare le proprie app sui loro terminali, probabilmente riducendo il ricarico sulle stesse spese imposte nell'ambito brevettuale. Entrando con forza nella piattaforma del robottino verde, Microsoft può diffondere il suo software mobile su un bacino d'utenza estremamente ampio, a differenza di Windows Phone che ancora dispone di quote di mercato risibili rispetto a quelle di Android.

Microsoft ha annunciato che Sony Xperia Z4 Tablet sarà venduto con le proprie applicazioni entro i prossimi 90 giorni, mentre già abbiamo ad esempio i Galaxy S6 che le integrano nativamente. Ma le app Microsoft potrebbero ben presto divenire la prassi su Android, facendo parte del cosiddetto "bloatware". Ma in questo caso si tratterà di bloatware di lusso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the_joe28 Maggio 2015, 10:10 #1
Chi diceva:
"se non puoi battere il tuo nemico, alleati con lui"?

.......
hrossi28 Maggio 2015, 10:43 #2
Ma siccome Microsoft non fa opere di bene, queste app, specie quelle a servizio come Office, saranno inizialmente usabili e a scadenza. Tipo i 30gg canonici e poi devi abbonarti oppure saranno ad abbonamento immediato?
Nel primo caso potrebbero anche invogliare qualcuno all'abbonamento, nel secondo sarebbe solo bloatware.

Hermes
cronos199028 Maggio 2015, 10:57 #3
Originariamente inviato da: hrossi
Ma siccome Microsoft non fa opere di bene, queste app, specie quelle a servizio come Office, saranno inizialmente usabili e a scadenza. Tipo i 30gg canonici e poi devi abbonarti oppure saranno ad abbonamento immediato?
Nel primo caso potrebbero anche invogliare qualcuno all'abbonamento, nel secondo sarebbe solo bloatware.

Hermes
Skype esiste da anni sui cellulari, lo stesso dicasi per Onedrive. Quanto ai programmi Office, su Android non c'era solo per i tablet. Di questi, il pacchetto Office c'è sia in versione gratuita che a pagamento (ovviamente più "completa".

Questa situazione è così da anni (tranne appunto la versione Office per tablet, ma stanno rimediando), l'unica cosa che cambia è che ora tali applicazioni saranno preinstallate sui sistemi Android.
In altre parole intercettano gli utenti "pigri" (50-60-70% dell'utenza? Così a spanne) che usano per fare determinate operazioni le applicazioni preinstallate sui cellulari, che non stanno dietro a cercare alternative.

Nei fatti non cambia nulla rispetto ad adesso, anche se a livello pratico puntano a monetizzare rendendo più evidente la loro presenza.
marcos8628 Maggio 2015, 11:00 #4
Originariamente inviato da: hrossi
Ma siccome Microsoft non fa opere di bene, queste app, specie quelle a servizio come Office, saranno inizialmente usabili e a scadenza. Tipo i 30gg canonici e poi devi abbonarti oppure saranno ad abbonamento immediato?

Sono gratuite.
Skype è gratis. OneDrive è gratis. Mappe è gratis. Onenote è gratis anche la versione desktop. Mail, calendario ecc non serve dirlo. Office avrà una versione base gratuita.
hrossi28 Maggio 2015, 11:01 #5
Sì ma appunto, lo smart di mia moglie che è un android 2012, ha preinstallato [S]il[/S] [COLOR="Blue"]un[/COLOR] pacchetto [COLOR="Blue"]simil[/COLOR] office [S]di microsoft[/S], gratuito e che ancora oggi è li a funzionare quelle poche volte che serve.
Ma oggi 2015 se installi lo stesso pacchetto gratuito chi te lo paga poi? Va bene la visibilità ma o lo castri nelle funzioni per spingere la gente all'abbonamento o lo metti completo ma a tempo. O no?

Edit. Risposto in contemporanea. Ok, grazie per la info.

Hermes
SpyroTSK28 Maggio 2015, 11:51 #6
Originariamente inviato da: LucaNoize
l'importante è che si possano disinstallare


sogna, sono come le app dei vari produttori, non le toglierai mai a parte se ottieni i permessi di root.
-NeMo-28 Maggio 2015, 12:28 #7
Originariamente inviato da: hrossi
Sì ma appunto, lo smart di mia moglie che è un android 2012, ha preinstallato il pacchetto office di microsoft, gratuito e che ancora oggi è li a funzionare quelle poche volte che serve.
Ma oggi 2015 se installi lo stesso pacchetto gratuito chi te lo paga poi? Va bene la visibilità ma o lo castri nelle funzioni per spingere la gente all'abbonamento o lo metti completo ma a tempo. O no?

Edit. Risposto in contemporanea. Ok, grazie per la info.

Hermes


2012? Ma office per Android non è uscito solo nel 2014?
MaxVIXI28 Maggio 2015, 14:16 #8
com'era?

Embrace, Extend and Extinguish?


Embrace: Prima sono state lanciate le app (e tutti ridevano)

Extend: Poi le app sono aumentate, con supporti più estesi, più funzioni e più inserite nel sistema operativo

Extinguish: Microsoft ce la farà?... chi lo sa...
Pier220428 Maggio 2015, 14:29 #9
Originariamente inviato da: MaxVIXI
com'era?

Embrace, Extend and Extinguish?


Embrace: Prima sono state lanciate le app (e tutti ridevano)

Extend: Poi le app sono aumentate, con supporti più estesi, più funzioni e più inserite nel sistema operativo

Extinguish: Microsoft ce la farà?... chi lo sa...


Non può fare quello che dici, se con il 3,5% riesce ad abbattere l'80% di Android con delle app, allora vuol dire che android è già morto da solo..
GTKM28 Maggio 2015, 14:39 #10
Originariamente inviato da: MaxVIXI
com'era?

Embrace, Extend and Extinguish?


Embrace: Prima sono state lanciate le app (e tutti ridevano)

Extend: Poi le app sono aumentate, con supporti più estesi, più funzioni e più inserite nel sistema operativo

Extinguish: Microsoft ce la farà?... chi lo sa...


Come ha già detto Pier, se bastassero queste app per far estinguere Android, sarebbe davvero ridicolo.

Però, effettivamente, Microsoft sta iniziando ad inserirsi un po' troppo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^