Microsoft, il dispositivo pieghevole supporterà le app Android

Microsoft, il dispositivo pieghevole supporterà le app Android

Microsoft lancerà l'anno prossimo un dispositivo metà smartphone, metà tablet. Caratteristica peculiare del nuovo modello il supporto alle app Android

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
MicrosoftSurface
 

Si parla da tempo di un dispositivo pieghevole di Microsoft e, dopo aver avuto i primi esempi della tecnologia Lenovo ThinkPad X1, l'innovativo tablet/laptop dell'azienda di Redmond sembra sempre più realistico. Secondo alcune informazioni riportate da Forbes e provenienti da IHS Markit, inoltre, lo smartphone potrebbe avere alcune caratteristiche interessanti come ad esempio la compatibilità con le app Android.

Per quanto riguarda il form factor, il dispositivo avrà due pannelli da 9" ciascuno con rapporto di 4:3, per un approccio esclusivo diverso sia rispetto a quello di Lenovo, sia rispetto a quello di Huawei e Samsung. Sotto la scocca dovrebbe avere un processore Intel con architettura Lakefield a 10-nm, e farà parte della categoria degli always-on PC con connettività 4G o 5G. Il sistema operativo dovrebbe essere Windows Core OS.

Come abbiamo già preannunciato, però, la parte più interessante del nuovo report è quella relativa alla compatibilità con le app Android, confermata da più fonti e non solo da quelle di IHS Markit. Si tratta di un'idea non nuova per i tecnici di Microsoft, visto che ci avevano già provato con Project Astoria (che poi non è andato in porto, però). Le più recenti build di Windows 10 implementano già parti del kernel Linux, e l'idea del supporto nativo alle app Android non è per niente strana, considerando soprattutto il nuovo form factor.

Non sappiamo ancora quando il dispositivo raggiungerà il mercato, tuttavia pare che bisognerà aspettare almeno altri 6 mesi (ma probabilmente ci vorrà ancora più tempo). Varie fonti sono concordi nel pensare che il foldable di Microsoft arriverà nella prima metà del 2020, con tempistiche che in effetti non dovrebbero essere diverse da quelle del pieghevole di Lenovo. Huawei Mate X e Galaxy Fold, inoltre, dovrebbero arrivare in questi mesi, per una tecnologia che alla sua prima apparizione non ha fatto proprio un gran figurone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7725 Giugno 2019, 12:06 #1
In effetti windows 10 ingloba adesso una versione di linux su cui di fatto si regge anche android.
Ma andando nel merito, vorrebbe dire che le app android funzionerebbero in una virtual molto leggera dentro a windows. Non è malaccio ma non è supporto nativo.
emiliano8425 Giugno 2019, 13:10 #2
Originariamente inviato da: demon77
In effetti windows 10 ingloba adesso una versione di linux su cui di fatto si regge anche android.
Ma andando nel merito, vorrebbe dire che le app android funzionerebbero in una virtual molto leggera dentro a windows. Non è malaccio ma non è supporto nativo.


per la precisione la versione attuale di windows 10 supporta il windows subsystem for linux... ma dalla 20h1 (ora in insider) hanno integrato il kernel linux verio e proprio
Cappej25 Giugno 2019, 15:40 #3
sarebbe tanta roba! e alla fine, anche un bel passo evolutivo per il "PC" del futuro, dve posso accedere alla APP presenti nel telefono in modalità Landscape, magari più comoda per alcune di esse (posta? foto?) e quindi accedere ad un DB condiviso tra PC-to-PHONE (come facciamo adesso attraverso i servizi cloud di Google) piuttosto che "entrare" veramente nel telefono (con token di sicurezza e caxxi vari chiaramente).
bello!
emiliano8425 Giugno 2019, 15:44 #4
Originariamente inviato da: Cappej
sarebbe tanta roba! e alla fine, anche un bel passo evolutivo per il "PC" del futuro, dve posso accedere alla APP presenti nel telefono in modalità Landscape, magari più comoda per alcune di esse (posta? foto?) e quindi accedere ad un DB condiviso tra PC-to-PHONE (come facciamo adesso attraverso i servizi cloud di Google) piuttosto che "entrare" veramente nel telefono (con token di sicurezza e caxxi vari chiaramente).
bello!


soprattutto dopo questo trend dove per fare tutto ti obbligano ad usare un'app (android/ios) oppure la versione web e' castrata ... ma fatemi usare il mio pc con monitor, mouse e tastiera come si deve
igiolo26 Giugno 2019, 18:21 #5
Originariamente inviato da: emiliano84
soprattutto dopo questo trend dove per fare tutto ti obbligano ad usare un'app (android/ios) oppure la versione web e' castrata ... ma fatemi usare il mio pc con monitor, mouse e tastiera come si deve


amen!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^