Microsoft: con Continuum di Windows 10 lo smartphone diventa un PC

Microsoft: con Continuum di Windows 10 lo smartphone diventa un PC

Gli smartphone di fascia alta equipaggiati con Windows 10 (in arrivo prossimamente) potranno connettersi a schermi, tastiere e mouse per diventare dei PC, grazie alla funzionalità Continuum

di pubblicata il , alle 00:02 nel canale Telefonia
Microsoft
 

Alt, precisiamo subito che Continuum di Microsoft non c'entra nulla con Apple Continuity, pur assomigliandosi i termini. Se nel mondo Apple dispositivi connessi allo stesso account iCloud possono risultare sincronizzati in tutto e per tutto grazie alla funzionalità Continuity (scrivendo mezza mail su iPad si potrà accendere il MacBook Pro o passare ad iPhone e riprendere la scrittura là dove la si era lasciata, per fare un esempio), Continuum di Microsoft riguarda invece la possibilità di estendere le potenzialità del proprio smartphone.

Microsoft, sugli smartphone di fascia alta di prossima generazione ed equipaggiati ovviamente con Windows 10, renderà possibile collegare non solo tastiera e mouse Bluetooth, ma anche un display esterno, trasformando di fatto il "telefono" in un PC vero e proprio grazie alla funzionalità Continuum.

La novità è di un certo peso ed è resa possibile da una delle caratteristiche su cui Microsoft ha lavorato di più, ovvero l'adattabilità delle universal app alle diverse risoluzioni e dimensioni schermo. Nella dimostrazione avvenuta nel corso di Microsoft BUILD, Joe Belfiore ha mostrato come Continuum abbia permesso di passare dall'utilizzo e conseguente visualizzazione smartphone a quella di un PC vero e proprio su monitor esterno con tanto di tastiera e mouse, usando però lo stesso smartphone come hardware/software di supporto.

A stupire è stato ad esempio il noto strumento Power Point, che dalla visualizzazione "smartphone" è passato direttamente a quella identica alla versione desktop. Insomma, lo smartphone può diventare all'occorrenza una stazione di lavoro vera e propria, fermi restando i limiti hardware di un telefono, pur di fascia alta. Non ci giocate a GTA5, per intenderci, ma questa soluzione può rivelarsi molto utile in determinate circostanze, soprattutto nell'ambito della produttività personale.

C'è da scommettere che Microsoft punterà molto sull'estrema scalabilità del proprio ambiente software a seconda delle risoluzioni e delle diagonali utilizzate, facendone un punto di forza sia per l'intrattenimento domestico, sia per la produttività.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

152 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxVIXI30 Aprile 2015, 00:18 #1
sono anni che lo dico e sono anni che vengo preso per matto ma oggi più di ieri sono convinto che il futuro dell'informatica sia Microsoft
bombolo_flint30 Aprile 2015, 01:02 #2
Originariamente inviato da: MaxVIXI
sono anni che lo dico e sono anni che vengo preso per matto ma oggi più di ieri sono convinto che il futuro dell'informatica sia Microsoft




Non sei matto,e chi ti prende per matto non ne capisce niente di informatica.Infatti sei una persona obbiettiva e ne capisci,hai visto e detto giusto,il futuro dell'informatica è Microsoft che fa i fatti.




P.S.: Per la redazione di Hardware Upgrade: Ottime news ben fatte come sempre da anni,complimenti.


Ciao.
marchigiano30 Aprile 2015, 01:17 #3
non sarà la stessa cosa ma già da anni posso aprire mail, fogli di calcolo o di testo da browser con i servizi google e riprendere lavori a metà da qualsiasi oggetto in grado di navigare in internet da browser...
sintopatataelettronica30 Aprile 2015, 01:36 #4
Io non ci vedo niente di straordinario o di particolarmente utile: cioè.. collegare uno smartphone (il cui unico vantaggio è la portabilità a tastiera, mouse e display esterno.. e poi "far finta" che è un PC (visto che la potenza di calcolo ne limiterà comunque l'uso) a chi diavolo dovrebbe servire ?
Se a casa ho una tastiera, un mouse e un display esterno.. significa che ho anche un PC (sennò a che mi servirebbero ?).. dunque perché dovrei collegarci - con tutti i limiti che ciò comporta - lo smartphone ?

Dall'articolo:
"A stupire è stato ad esempio il noto strumento Power Point, che dalla visualizzazione "smartphone" è passato direttamente a quella identica alla versione desktop.


Oooohhhhooohh..
Strabiliante direi!!!!
Questa si che è vera fantascienza!
rockroll30 Aprile 2015, 02:01 #5
Originariamente inviato da: MaxVIXI
sono anni che lo dico e sono anni che vengo preso per matto ma oggi più di ieri sono convinto che il futuro dell'informatica sia Microsoft


E chi lo ha detto che sei matto? No, non lo sei affatto, sei solo un tantino fanboy, come lo sono quasi tutti su questo forum: come fai ad esaltarti ed a gridare al miracolo per soluzioni come queste, che manco sono novità?

M$ è il passato dell'informatica, il presente ha preso altre pieghe, per me e per molti alquanto discutibili, ed il futuro, partendo da questi presupposti, mi/ci convince sempre meno.
Quanto M$ sarà ancora protagonista in questo scenario artefatto è tutto da vedersi, ma una cosa è certa, la sua posizione non è più dominante come in passato, e lo sarà sempre meno, visto che stiamo pssando da un mondo in cui era praticamente senza concorrenza e faceva quel che voleva ad un mondo di competizione globale in cui deve vedersela con concorrenti con analoga "potenza di fuoco" e che nei settori emergenti partono già con anni di vantaggio...
E questo non puoi fingere di ignorarlo.
761-17630 Aprile 2015, 02:24 #6
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Io non ci vedo niente di straordinario o di particolarmente utile: cioè.. collegare uno smartphone (il cui unico vantaggio è la portabilità a tastiera, mouse e display esterno.. e poi "far finta" che è un PC (visto che la potenza di calcolo ne limiterà comunque l'uso) a chi diavolo dovrebbe servire ?
Se a casa ho una tastiera, un mouse e un display esterno.. significa che ho anche un PC (sennò a che mi servirebbero ?).. dunque perché dovrei collegarci - con tutti i limiti che ciò comporta - lo smartphone ?

Dall'articolo:


Oooohhhhooohh..
Strabiliante direi!!!!
Questa si che è vera fantascienza!

Ne capisco poco ma non credo sia fatto per quando stai a casa

Se l'hanno pensata, un senso ce l'avrà. Leggo anche "intrattenimento" quindi boh
Nui_Mg30 Aprile 2015, 07:03 #7
Originariamente inviato da: MaxVIXI
sono convinto che il futuro dell'informatica sia Microsoft

Nell'informatica di massa, probabile, se lavora bene e non ripete le cappellate del passato.
wingman8730 Aprile 2015, 07:04 #8
Mi sembra un grande passo avanti, non è ancora la stessa cosa ma forse in futuro lo smartphone potrà sostituire in toto il pc.
Non ho capito una cosa: pensavo che le universal app si installassero in una "versione" differente a seconda del dispositivo ma in questo caso sembra che la app si adatti a runtime allo schermo esterno.
Nui_Mg30 Aprile 2015, 07:08 #9
Originariamente inviato da: MaxVIXI
sono anni che lo dico e sono anni che vengo preso per matto

Ma va là, in passato lo dicevano anche cani e porci visto che il versante mobile era ancora acerbo e che, su desktop, win era ed è predominante.
GTKM30 Aprile 2015, 07:19 #10
Come giustamente già è stato fatto notare: se ho una tastiera, un mouse, ed un monitor, significa che ho pure un PC, quindi perché dovrei fare una cosa del genere?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^