Meta pronta all'anti-Twitter! In arrivo un'app che si scontrerà con quella di Elon Musk

Meta pronta all'anti-Twitter! In arrivo un'app che si scontrerà con quella di Elon Musk

Twitter ha trovato la sua nuova CEO ma di certo i problemi e le grosse polemiche sulla gestione dell'app sono ancora in corso. E sul caos sembra voler avvantaggiarsi Zuckerberg con la sua Meta pronta a sfornare una nuova applicazione sulla base di Instagram ma capace di divenire l'anti Twitter. Ecco di cosa si tratta

di pubblicata il , alle 09:03 nel canale Telefonia
MetaInstagramTwitter
 

Twitter ha trovato la sua nuova CEO ma di certo i problemi che hanno occupato le cronache dei mesi scorsi non sono passati e anzi c'è chi è pronto a prenderne vantaggi da queste problematiche proprio come Meta e Mark Zuckerberg che sembra sia a lavoro già per realizzare una nuova applicazione in stile Instagram ma questa volta testuale e dunque pensata proprio per dare del filo da torcere a Twitter.

''Progetto 92'': l'anti Twitter di Instagram

Il suo nome in codice è ''Progetto 92'' e le prime informazioni provengono da alcuni creator che sarebbero stati selezionati per partecipare a un incontro privato con Meta su questo fantomatico nuovo progetto. La sviluppatrice Lia Habermann ha voluto fornire i primi dettagli sul progetto sulla base di quanto emerso finora, mostrando anche una prima immagine accompagnata da una parte descrittiva.

In questo caso è possibile vedere un feed centralizzato, capace di mostrare i contenuti dei profili che seguiamo insieme ad alcuni consigli. I post condivisi con questa nuova app potranno avere una lunghezza massima di 500 caratteri, dunque più brevi rispetto al limite di 10.000 caratteri offerti da Twitter con la sua formula d'abbonamento Twitter Blue. Ma la versione Meta sarà completamente gratuita almeno così e per il momento.

Gli utenti potranno postare foto e collegamenti anche se tra le varie limitazioni si vocifera che i video potranno avere una durata massima di cinque minuti. Le interazioni con i post includeranno il gradimento, la risposta e il reposting. Infine l'applicazione sarà strettamente connessa a Instagram, dalla quale erediterà login, password e a discrezione dell'account, anche tutti i follower oltre a nome utente e biografia.

Sarà dunque un'app sostanzialmente basata sul testo anche se costruita completamente su Instagram. Nello specifico però Haberman afferma che gli utenti avranno il controllo sulle risposte e le menzioni con strumenti utili per bloccare e segnalare facilmente lo spam. L'autenticazione a due fattori sarà abilitata e soprattutto seguirà le stesse linee guida delle community presenti su Instagram. Quando arriverà questa nuova applicazione? L'idea è di farla sbarcare molto presto: si pensa addirittura che possa venire pubblicata già a partire dal prossimo mese di giugno 2023 anche se non è chiaro se arriverà in forma di beta tester, con invito e dunque con un accesso limitato anche a livello territoriale.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aqua8422 Maggio 2023, 09:54 #1
A me L'UNICA cosa che frega di Meta è sapere la questione contro la SIAE, sperando che quest ultima perda ovunque
Douglas Mortimer22 Maggio 2023, 10:10 #2
Perché lasciare un'azienda finalmente libera per una controllata da un partito politico e dalle agenzie governative ?
mrk-cj9428 Maggio 2023, 21:58 #3
Originariamente inviato da: aqua84
A me L'UNICA cosa che frega di Meta è sapere la questione contro la SIAE, sperando che quest ultima perda ovunque


per ora han chiuso un accordo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^