LinkNYC, Wi-Fi pubblico da 300 Mbps attivo a New York. Gratis!

LinkNYC, Wi-Fi pubblico da 300 Mbps attivo a New York. Gratis!

LinkNYC è stato lanciato in fase di beta nella città di New York. Si tratta di un servizio Wi-Fi pubblico che collega gli utenti con hotspot Gigabit a velocità impressionanti

di pubblicata il , alle 17:11 nel canale Telefonia
 

"Chi l'avrebbe mai detto che un servizio gratuito avrebbe offerto questi standard qualitativi?", è la domanda che si pone la stampa d'oltreoceano dopo le prime prove del nuovo servizio di Wi-Fi pubblico lanciato nelle scorse ore a New York. LinkNYC collegherà la città americana con svariati hotspot Wi-Fi Gigabit ed è finalmente attivo anche se in fase di beta. Ha sbalordito sin da subito per le sue velocità di trasferimento elevatissime, anche se la situazione potrebbe cambiare a breve.

LinkNYC vanta attualmente pochi utenti ed è quindi molto probabile agganciarsi ad hotspot non congestionati e sfruttare velocità di trasferimento vicine al potenziale massimo del servizio. Tuttavia i numeri fanno letteralmente paura: 280Mbps in download e ben 318Mbps in upload, come nel caso fatto registrare da Devindra Hardawar di Engadget subito dopo aver collegato il suo iPhone per la prima volta al servizio pubblico. Da non sottovalutare, inoltre, che LinkNYC è proposto in forma del tutto gratuita.

È chiaro che il servizio soffre di tutte le problematiche tipiche dei collegamenti Wi-Fi. La qualità del segnale degrada con l'allontanarsi dall'hotspot, e con essa anche la velocità di trasferimento dei dati. Il benchmark di Engadget è stato effettuato a breve distanza da un access point collegato a pochi terminali contemporaneamente, ed è stato sufficiente allontanarsi di qualche metro per avere risultati meno sbalorditivi. Ad alcuni metri di distanza il trasferimento arriva a 70 Mbps, numero comunque che va ben oltre rispetto alle connessioni più diffuse offerte a pagamento.

Il servizio riesce a mantenersi in maniera autonoma grazie alle pubblicità che verranno riprodotte di continuo sui chioschi, ovvero le postazioni in cui vengono installati gli access point. Arriva qui la parte dolente: la società ha anche dichiarato che potrebbe sfruttare anche altre fonti di monetizzazione, come ad esempio la condivisione, assolutamente anonima, di alcuni dati di navigazione degli utenti. Attraverso questi però i cittadini newyorkesi non potranno essere in alcun modo identificati, con tutti i dati diffusi a terzi che saranno del tutto scorporati da informazioni sensibili.

LinkNYC è un progetto in corso di evoluzione: è stato lanciato oggi ed è ancora piuttosto raro all'interno del perimetro della città statunitense. Di fatto i chioschi installati durante la beta sono solamente in quattro località ben precise, con un'ulteriore espansione prevista dopo i periodi di prova. La società propone due modalità diverse di connessione, Free e Private, anche se quest'ultima è compatibile esclusivamente con i dispositivi che supportano la tecnologia Hotspot 2.0.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MR.HOUSE 8820 Gennaio 2016, 17:35 #1
E noi neanche se paghiamo oro! Bell'Italia
nickmot20 Gennaio 2016, 17:59 #2
Praticamente per fare un download faccio prima a prendere un aereo, andare a NYC, scaricare e tornare qua.
bio.hazard20 Gennaio 2016, 18:16 #3
Proprio come qui...
Proprio...
themac20 Gennaio 2016, 18:34 #4
Scusate ma come fanno per la sicurezza ?

Se uso la rete per scopi diciamo non legali (in senso lato) ?

TheMac
basiliotec21 Gennaio 2016, 07:33 #5
Ancora con questa tecnologia dannosa alla salute .... Ma quando inventeranno qualcosa che è davvero utile e non ha controindicazioni ...
GTKM21 Gennaio 2016, 07:49 #6
Wi-Fi gratis, sanità a pagamento.
Il mondo è proprio strano.
Nosf3r21 Gennaio 2016, 09:07 #7
Originariamente inviato da: GTKM
Wi-Fi gratis, sanità a pagamento.
Il mondo è proprio strano.


Se ti viene un accidente almeno lo puoi subito condividere su Feisbuk!
inkpapercafe21 Gennaio 2016, 09:54 #8
Originariamente inviato da: basiliotec
Ancora con questa tecnologia dannosa alla salute .... Ma quando inventeranno qualcosa che è davvero utile e non ha controindicazioni ...


Mi raccomando non uscire di casa senza l'ombrello di alluminio e lo scolapasta in testa.
E non dimenticare la prolunga per tenere il telefono di casa in macchina
nickmot21 Gennaio 2016, 09:57 #9
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Mi raccomando non uscire di casa senza l'ombrello di alluminio e lo scolapasta in testa.
E non dimenticare la prolunga per tenere il telefono di casa in macchina


Era il cappellino di alluminio, lo scolapasta in testa è il simbolo di tutt'altro gruppo che anzi, si batte per raziocinio e la scienza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^