Le App Android anche su Windows fra le novità di BUILD?

Le App Android anche su Windows fra le novità di BUILD?

Secondo Paul Thurrott, Microsoft potrebbe annunciare la compatibilità delle applicazioni Android su Windows per smartphone. Una mossa che permetterebbe di estendere di molto le potenzialità della piattaforma Windows Phone

di pubblicata il , alle 10:50 nel canale Telefonia
MicrosoftLumiaWindowsAndroid
 

Un non troppo felice Paul Thurrott ha svelato che Microsoft potrebbe rilasciare in settimana una di quelle novità eclatanti che scuotono gli appassionati. In sostanza, le prossime versioni di Windows per smartphone potrebbero essere compatibili con l'importante portfolio di applicazioni sviluppate per dispositivi Android. Non si tratta di una strategia "originale", dal momento che già BlackBerry l'ha adottata prima di Microsoft ormai da tempo sul suo OS.

Ma è una strategia saggia? Da una parte consentirebbe agli utenti della piattaforma di accedere ad un interminabile database di applicazioni per mobile, di contro ridimensionerebbe ancora di più l'importanza di Windows su smartphone. E, soprattutto, sminuirebbe gli sforzi effettuati per la progettazione dell'ecosistema di app universali che avrebbe dovuto rappresentare il fulcro dell'imminente release per sistemi desktop e smartphone. Per molti versi, la compatibilità con le app Android sembra un'arma a doppio taglio.

La situazione è comunque molto delicata: molti sviluppatori software non hanno ancora effettuato un esodo in massa verso la piattaforma mobile di Microsoft, e la possibilità di attingere al lavoro già fatto da Google su Android sembrerebbe la strada più facile da percorrere. Secondo Thurrott, però, oltre allo "schiaffo in faccia" inferto a chi ha trascorso parte della propria carriera studiando il funzionamento della piattaforma software di Microsoft, una manovra simile sarebbe buona solo nel breve termine, anche perché chi vuole le app Android continuerà a preferire uno smartphone che le supporta nativamente e non catalizzerà in alcun modo le vendite di Windows.

"Ho iniziato ad usare e sostenere nelle mie scritture Windows venti anni fa perché Windows era, ai tempi, il personal computing. C'era Windows, e nient'altro", scrive Thurrott nel suo blog. "Oggi naturalmente il mercato del personal computing è diviso tra piattaforme popolari come iOS e Android, web app, e Windows. E Windows è la piattaforma più piccola fra le tre per molti motivi, e se non lo è già lo diventerà presto. La possibilità di eseguire applicazioni Android su Windows, questa totale capitolazione, non è una 'vittoria' o un'evoluzione positiva".

"È una sconfitta" - esplicita Thurrott - "un suicidio evitabile. E rende Windows ancora meno importante di quello che è adesso. Per me. Per te. Per tutti". Non è la prima volta che questa ipotetica novità giunge sotto i riflettori: era stata rivelata precedentemente da Mary Jo Foley, giornalista decisamente affidabile di ZDNet. Lo scorso gennaio si parlava di potenziale piano B e, considerando che la divisione Phone Hardware della società è ancora in perdita, Redmond potrebbe capitolare e scegliere (erroneamente?) la strada più semplice.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marok29 Aprile 2015, 11:29 #1
Un conto è un'emulazione aberrante come ha fatto BB, un altro è fornire strumenti agli sviluppatori per utilizzare la maggior parte del codice già scritto per facilitare di molto la creazione di un'app per w10. Lo scopriremo tra poche ore.
Krusty9329 Aprile 2015, 12:10 #2
Credo proprio di no

Windows fans, stop freaking out about "Android apps on Windows 10." It’s not exactly what you think. All will be explained tomorrow.
damxxx29 Aprile 2015, 12:13 #3
Ci pensavo ieri leggendo la notizia ed i commenti su un altro sito, per quanto voglia credere che Microsoft non farebbe una cosa simile e che immagino invece si tratti di strumenti per semplificare il porting, ma Microsoft ha investito molto in tecnologie come Docker e potrebbe aver introdotto un qualcosa di simile in Windows...
Cappej29 Aprile 2015, 13:00 #4
Originariamente inviato da: Marok
Un conto è un'emulazione aberrante come ha fatto BB, un altro è fornire strumenti agli sviluppatori per utilizzare la maggior parte del codice già scritto per facilitare di molto la creazione di un'app per w10. Lo scopriremo tra poche ore.


Quoto, questa è la soluzione ideale per M$ altrimenti è la morte del Windows Market
zappy29 Aprile 2015, 13:05 #5
chi sarebbe Paul Thurrott? il verduriere di redmond? un taxista di seattle?
scrivere le notizie un po' meglio?
yeppala29 Aprile 2015, 13:10 #6
Praticamente sarà presentato Visual Studio 2015 che come è noto consente di creare app per tutte le piattaforme che si desidera supportare (iOS, Android e Windows), condividendo gran parte del codice.
acerbo29 Aprile 2015, 14:52 #7
Dai che se mettono il playstore sui lumia finalemente inizieranno a venderne qualcuno
GTKM29 Aprile 2015, 15:10 #8
Originariamente inviato da: acerbo
Dai che se mettono il playstore sui lumia finalemente inizieranno a venderne qualcuno


Ah ecco, pensavo avresti commentato entro la prima ora dalla pubblicazione.
Ma qualcuno di Microsoft ti ha fatto un torto? Altrimenti non capisco proprio
LMCH29 Aprile 2015, 15:29 #9
Originariamente inviato da: Krusty93
Credo proprio di no

Windows fans, stop freaking out about "Android apps on Windows 10." It’s not exactly what you think. All will be explained tomorrow.


Probabilmente si tratterà di tool per semplificare il porting da Android verso Windows 10
oppure per crosscompilare universal app anche per Android.
°FalcoPellegrino°29 Aprile 2015, 15:46 #10
Originariamente inviato da: GTKM
Ah ecco, pensavo avresti commentato entro la prima ora dalla pubblicazione.
Ma qualcuno di Microsoft ti ha fatto un torto? Altrimenti non capisco proprio


Al di là della battuta scherzosa ( se ne leggono di peggiori), stiamo pur sempre leggendo una notizia di una società che fino a una manciata di anni fa aveva una bella fetta di mercato anche sui sistemi mobili.
Di windows CE, ne resisteva ancora qualcuno in mano a qualche corriere o dipendente enel per il cambio dei contatori oppure per la firma della avvenuta consegna.
Oggi, quasi tutte le aziende di consegna a domicilio hanno terminali Android in sostituzione dei vecchi windows CE.
Questo, dovrebbe far riflettere su come questa azienda abbia perso un treno carico di lingotti d'oro, e stia cercando ogni mezzo per riprendere quel treno in corsa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^