La TouchWiz è davvero più lenta di Android stock? La risposta in una serie di test

La TouchWiz è davvero più lenta di Android stock? La risposta in una serie di test

I ragazzi di PhoneArena hanno realizzato un'interessante serie di test in cui verificano le performance della TouchWiz su un Note 4, paragonandole con i risultati ottenuti con un Nexus 6

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
SamsungGalaxyAndroidNexus
 

Samsung Galaxy Note 4 e Motorola Nexus 6 hanno una piattaforma hardware molto simile, tuttavia si differenziano per una caratteristica essenziale: la versione di Android installata. Entrambi sono aggiornabili ad Android 5.0 Lollipop ma il phablet di Samsung viene notoriamente personalizzato con la TouchWiz, ritenuta dai più come un'interfaccia pesante che porta il dispositivo a "laggare" - ovvero presentare rallentamenti facilmente individuabili - anche dove non dovrebbe.

Nexus 6 e Galaxy Note 4

Ma si tratta di verità, o di una di quelle leggende metropolitane dovute alle esperienze avute con le prime versioni dell'interfaccia? Hanno cercato di rispondere in maniera oggettiva a questa domanda i ragazzi di PhoneArena, effettuando una serie di test per verificare le prestazioni di Galaxy Note 4 e Nexus 6 in ambiente Android, personalizzato o meno. I test hanno l'obiettivo di verificare sia la fluidità che i tempi di apertura delle app, e i risultati ottenuti non sono poi così scontati.

Per realizzare i test di fluidità dell'interfaccia, i ragazzi di PhoneArena hanno utilizzato una versione custom di GameBench, ovvero un tool che consente di misurare i fotogrammi renderizzati all'interno di applicazioni di terze parti, per poi stabilire una media finale. Hanno inoltre utilizzato uno script da eseguire per ogni test in modo da ottenere risultati affidabili sulla base di interazioni di volta in volta sempre identiche. Per valutare invece i tempi d'apertura delle applicazioni sono state usate le registrazioni di una videocamera, prendendo come riferimento le tempistiche dei fotogrammi in cui l'app stessa veniva lanciata e completava il caricamento.

Nexus 6 vs Galaxy Note 4 test di fluidità

Il test di fluidità vede come vincitore Nexus 6, sempre prossimo ai 60fps (soglia massima legata alla frequenza di aggiornamento dei display) ad esclusione del test del browser (43 frame al secondo). Note 4, di contro, arranca soprattutto nel browser (36 fps) e nella Galleria di immagini nativa (39 fps). In tutte le altre applicazioni le differenze non sono consistenti a tal punto da essere discernibili ad occhio nudo.

La situazione è particolarmente diversa e più articolata nel test di apertura delle applicazioni. PhoneArena ha effettuato i test sia "a freddo" che "a caldo", ovvero accedendo all'app sia da spenta, che da attiva in background. In questo caso il Nexus 6 si è rivelato più efficace nella gestione della memoria, anche se "a freddo" è stato Galaxy Note 4 ad avere definitivamente la meglio. È possibile che questo comportamento sia dovuto alla crittografia dei dati nativa sul Nexus 6, che rallenta leggermente le prestazioni della memoria flash integrata.

Nexus 6 vs Galaxy Note 4, test di apertura applicazioni

In definitiva appare chiaro che, a parte alcune situazioni ben specifiche, Galaxy Note 4 riesce a confrontarsi a testa alta con il dispositivo "Pure Google" della concorrenza, palesando prestazioni mediamente comparabili a quelle di Nexus 6, talvolta inferiori ma altre volte anche superiori. Il test è molto interessante e serve soprattutto a sfatare un mito, anche se solo in parte. La TouchWiz - così come probabilmente ogni personalizzazione di terze parti - rallenta di fatto le prestazioni del dispositivo in uso, ma le differenze sono minime, ed è chiaro che i lavori di ottimizzazione da parte di Samsung abbiano portato parecchi frutti nel corso degli ultimi anni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marok28 Febbraio 2015, 12:38 #1
La vera domanda è come scalano le due versioni diverse su HW via via più scarsi. Ovvio che sui top di gamma la differenza sia miserrima.
SpyroTSK28 Febbraio 2015, 13:12 #2
Originariamente inviato da: Marok
La vera domanda è come scalano le due versioni diverse su HW via via più scarsi. Ovvio che sui top di gamma la differenza sia miserrima.


non solo, è come tentare di far comprimere a winrar un file da 1MB nelle varie modalità su uno Xeon X7460, è ovvio che ci metta meno di mezzo secondo.

Fallo fare ad un 286, poi ne parliamo di performance.
AceGranger28 Febbraio 2015, 13:24 #3
Originariamente inviato da: Marok
La vera domanda è come scalano le due versioni diverse su HW via via più scarsi. Ovvio che sui top di gamma la differenza sia miserrima.



è miserrima anche con hardware inferiore, laggano tutti
Dominioincontrastato28 Febbraio 2015, 13:41 #4
quoto tutto è come mettere un litro di benzina su una Aventador e su una Huarya e vedere quale fa più strada. La sfida più interessante sarebbe stata prendere un moto G con rom la americana Google Play Edition e qualche Samsung come S3 Neo anche se ha 1/2 Gb in più
robertogl28 Febbraio 2015, 14:07 #5
Test inutile, il vero problema è la ram: sui Note 3\4 (che hanno 3gb di ram) dopo qualche minuto dall'avvio, senza aver fatto nulla, già 1.8gb di ram sono riempiti da non si sa bene cosa. Considerando che Facebook da solo occupa 200mb di ram, non ci vuole molto ad occupare il gb rimanente: per quanto sia efficiente Android, la cosa si sente, le app vengono ricaricate molto spesso, il multitasking diventa inutilizzabile (lo dico da possessore di S4, con la Touchwiz non uso mai il multitasking, con la Cyanogen va che è una bellezza). Io ho forzato delle app a restare in memoria per evitare che si ricarichino senza che io le chiuda, ma l'utente 'comune' non dovrebbe ricorrere a certi stratagemmi.
Sui dispositivi come i Nexus chiaramente la cosa è molto migliore...
sbaffo28 Febbraio 2015, 14:13 #6
qui non avete riportato tutti i grafici della prova origiale, ne mancano un paio reativi allo stuttering, è li che si notano i microlag, ma nelle medie non si vede.
magicken28 Febbraio 2015, 14:28 #7
Ma che test è?!?!?!? Per testare due rom devi avere LO STESSO hw altrimenti come fai a stabilire quale è meglio??!?! Bah!
gpat28 Febbraio 2015, 14:32 #8
Originariamente inviato da: magicken
Ma che test è?!?!?!? Per testare due rom devi avere LO STESSO hw altrimenti come fai a stabilire quale è meglio??!?! Bah!


Secondo me il test ha senso. In un contesto "real world", si deve scegliere tra Note 4 e Nexus 6 entrambi stock, non tra due rom diverse con modifiche che sono di nicchia, tra l'altro magari la ROM moddata non è sempre ottimizzata al massimo quindi anche lì il risultato è inquinato.
Non è come il PC dove arriva la nuova versione di Windows e devi decidere se cambiare o no.
Oltretutto l'hardware dei due telefoni è praticamente sovrapponibile.
Dumah Brazorf28 Febbraio 2015, 14:32 #9
La differenza la fa anche l'applicazione e quanto tempo la si usa.
Frega poco se la calcolatrice mi fa 30fps, la uso una volta ogni morte di papa e non serve che mi faccia gli effetti di transizione fluidi.
Viceversa il browser che stuttera mentre scrolli è quanto di più odioso e irritante ci possa essere e parliamo di un'applicazione che si usa spesso.
PhoEniX-VooDoo28 Febbraio 2015, 14:32 #10
il fatto è che la TouchWiz è brutta ed incoerente, girasse pure a 120fps fissi con un response time medio inferiore al millisecondo..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^