La NSA ci spia anche attraverso Angry Birds (e altre app), ma Rovio smentisce

La NSA ci spia anche attraverso Angry Birds (e altre app), ma Rovio smentisce

Secondo alcuni documenti provenienti da Edward Snowden, la NSA e i servizi di intelligence britannici utilizzano anche applicazioni di terze parti per estorcere dati sensibili dagli smartphone degli utenti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:25 nel canale Telefonia
 

Angry Birds, Google Maps, Facebook, Flickr, Twitter: tutte applicazioni che la NSA e i servizi di intelligence britannici hanno utilizzato per estorcere dati personali riguardo all'età, ai luoghi visitati, alle rubriche, e molto altro dei proprietari dei dispositivi mobile colpiti.

Le informazioni sono state diffuse partendo da alcuni documenti appartenenti ad Edward Snowden, l'informatico statunitense che, in collaborazione con il Guardian, aveva rivelato importanti informazioni riguardo allo scandalo PRISM e ai programmi di sorveglianza internet utilizzati dalle agenzie governative statunitensi per entrare nei sistemi informatici degli utenti.

Angry Birds, NSA

Sfruttando le cosiddette "leaky app", di cui quelle che abbiamo citato poco sopra non sono che una minima parte, le agenzie governative statunitensi e britanniche collezionavano i dati sensibili degli utenti. La collaborazione fra le due organizzazioni ha inizio nel 2007, lo stesso anno in cui la NSA si è vista incrementare il budget operativo da 204 a 767 milioni di dollari, come riporta CNet.

I documenti rivelano che, solamente aggiornando un'applicazione Android, l'utente immette su internet un'ingente mole di dati, quantificabile in 500 linee di codice di cui le agenzie governative possono appropriarsi in maniera silente. La progressiva diffusione degli smartphone dal 2007 ad oggi ha giocato un ruolo importante, permettendo ad NSA ed agenzie governative simili di appropriarsi di un quantitativo impressionante di dati sensibili.

Rovio, fondatore di Angry Birds, ha lavorato con Millennial Media in modo da integrare nella serie di videogiochi un sistema per facilitare la creazione di profili per gli utenti. La società ha dichiarato di aver usato con discrezione i dati raccolti, esentando ad esempio l'inserimento di alcune generalità per i giocatori con meno di 12 anni. Angry Birds è stato scaricato da oltre un miliardo di giocatori in tutto il mondo, e rappresenta, secondo le nuove informazioni, una miniera d'oro nelle mani di NSA.

Non è tardata ad arrivare la risposta di Rovio: "La presunta vigilanza può essere condotta attraverso reti pubblicitarie di terze parti, utilizzate da milioni di siti web commerciali e applicazioni mobile", scrive la società coinvolta nello scandalo, come riporta BGR. "Se fossero le reti pubblicitarie ad essere prese di mira, nessun dispositivo connesso ad internet in grado di visitare pagine web sarebbe immune a tale sorveglianza. Rovio non permette ad alcuna rete di terze parti di utilizzare o gestire i dati sensibili degli utenti appartenenti ai servizi o alle applicazioni della società".

Insomma, se la NSA avesse estorto realmente dati dai server di Rovio, quest'ultima non avrebbe alcuna responsabilità, in base a quanto riportato da un comunicato, forse ovvio, particolarmente simile a quanto già fatto in passato da Microsoft, Google e Facebook.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
san80d29 Gennaio 2014, 16:08 #1
evvai... sempre meglio
alexdal29 Gennaio 2014, 16:22 #2
Ormai non si sa piu' quali scemenze scrivere su questo sito.

Bhe naturalmente si viene qui affinché si possono prendere le informazioni pubblicitarie per rivenderle a Snowden ed al Guardian
dtreert29 Gennaio 2014, 17:08 #3
proposta:

invece di fare le tag con "apple" "telefonia" "google" ecc... perchè non fare le tag con gli autori degli articoli?

mi sarebbe più utile per evitare di cliccare certe news xD (non in questo caso, ma ci sono molti altri casi in cui mi sarebbe stato utile xP)
icoborg29 Gennaio 2014, 20:51 #4
mai giocato...

ho quasi il profilo perfetto per una spia
san80d29 Gennaio 2014, 22:10 #5
Originariamente inviato da: icoborg
ho quasi il profilo perfetto per una spia


lo pensi tu
icoborg30 Gennaio 2014, 06:43 #6
me l'ha detto la mamma
Boscagoo30 Gennaio 2014, 10:04 #7
Hahahaha....no comment....
barzokk30 Gennaio 2014, 10:46 #8
Originariamente inviato da: icoborg
mai giocato...

ho quasi il profilo perfetto per una spia

sta cippa, hai Skype, quella è roba loro
san80d30 Gennaio 2014, 10:46 #9
Originariamente inviato da: icoborg
me l'ha detto la mamma


ah ok
san80d30 Gennaio 2014, 10:51 #10
Originariamente inviato da: barzokk
sta cippa, hai Skype, quella è roba loro


già

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^