La batteria dello smartphone va giù troppo in fretta? Potrebbe essere colpa di Facebook

La batteria dello smartphone va giù troppo in fretta? Potrebbe essere colpa di Facebook

Un ex dipendente di Facebook si è rifiutato di compiere dei "negative test" sull'app Messenger, ad insaputa degli utenti del servizio, e questo pare gli sia costato il lavoro

di pubblicata il , alle 13:36 nel canale Telefonia
Facebook
 

Facebook Messenger potrebbe essere colpevole del drenaggio troppo repentino che avviene sullo smartphone, a volte in maniera del tutto inattesa per l'utente. Questo potrebbe essere per via dei "negative test" che l'app del social di Zuckerberg esegue per testare funzionalità (ad esempio per verificare quanto tempo l'app impiega per caricare un'immagine) o per la risoluzione di problemi.

Facebook esegue

La notizia è stata diffusa da un ex-impiegato dell'azienda, George Hayward, che lavorava proprio su Facebook Messenger, il servizio di messaggistica allegato al social network. Con il suo miliardo e oltre di utenti, Messenger è la quarta applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo, e lo stesso Hayward ha suggerito ai responsabili del team che una pratica di questo tipo non solo potrebbe danneggiare l'esperienza d'uso del dispositivo ma anche mettere gli utenti a rischio, visto che potrebbero trovarsi in situazioni di pericolo senza poter comunicare con amici o forze dell'ordine per via della batteria scarica.

Facebook esegue "negative test" a insaputa dell'utente? Così dice un ex dipendente

Il data scientist si è rifiutato di procedere con l'attivazione di uno di questi "negative test" e a quanto pare è stata questa la causa del suo licenziamento secondo il New York Post che ha riportato la notizia: "Ho detto al mio manager che questa condotta avrebbe potuto danneggiare qualcuno", il suo commento al Post. "Così lei mi ha risposto che danneggiare pochi potrebbe avere benefici sulle grandi masse".

Secondo Hayward, però, "ogni data scientist degno di questo nome sa che non è giusto recare danni alla gente a sua insaputa". Hayward ha ricevuto anche un manuale in cui veniva spiegato come operare, dal titolo How to run thoughtful negative tests: "Non ho mai visto un documento più orribile in tutta la mia carriera", le sue parole, soprattutto perché condotti senza che l'utente ne sia a conoscenza.

L'esperto di dati è stato licenziato da Meta a novembre e ha in seguito intentato una causa contro la società presso il tribunale federale di Manhattan con la collaborazione dell'avvocato Dan Kaiser. Quest'ultimo ha sottolineato, contattato dal Post, come scaricare le batterie degli smartphone degli utenti possa mettere le persone a rischio soprattutto "in circostanze in cui hanno bisogno di comunicare con altri, fra cui polizia o altri soccorritori, e non solo". La denuncia è stata ritirata per via di alcune clausole nel contratto firmato da Hayward con Meta, che lo hanno portato a discutere la sua causa in arbitrato.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giuvahhh30 Gennaio 2023, 14:21 #1
sempre disattivata
nebuk30 Gennaio 2023, 14:21 #2
Mai stato meglio da quando l'ho eliminata dal telefono
UtenteHD30 Gennaio 2023, 14:39 #3
Mai avuto FB, nemmeno nei tempi d'oro, non mi hai mai dato fiducia, comunque se mi registro a qualcosa non uso le app apposite, browser ed allo spegnimento cancella tutto compreso cookies.
Unrue30 Gennaio 2023, 14:45 #4
Spesso molte app non sono ottimizzate e drenano un sacco di batteria, bisogna starci attenti.

Io comunque ho raddoppiato la durata della batteria semplicemente disabilitando il Bluetooth. Esiste da più di 20 anni, ma continua ad essere incredibilmente inefficiente.

Chiaramente si può fare solo se non si usa realmente.
tachipiri30 Gennaio 2023, 16:20 #5
Tolta da un pezzo, lo smartpone mi ha ringraziato.. La batteria dura sensibilmente di più
sminatore30 Gennaio 2023, 18:03 #6
Ma dai?
retuor31 Gennaio 2023, 11:17 #7
Originariamente inviato da: UtenteHD
Mai avuto FB, nemmeno nei tempi d'oro, non mi hai mai dato fiducia


Fiducia in che senso?
sidewinder31 Gennaio 2023, 12:14 #8
Ormai negli utimi 3 smart che ho usato la prima cosa che ho fatto alla prima accensione e' disinstallare tutti i social preinstallati

La batteria ringrazia... il mio atuale, un realme X2 pro, anche se ha 3 anni la batteria e' quasi come nuova
damiaaans31 Gennaio 2023, 12:36 #9
Questa non la sapevo e non la sospettavo, disattivo all'istante !
Gellison03 Febbraio 2023, 14:21 #10
ma davvero stiamo a sti livelli ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^