L'ISIS consiglia Telegram agli adepti, ma Telegram gli elimina 78 canali

L'ISIS consiglia Telegram agli adepti, ma Telegram gli elimina 78 canali

Le menti dello Stato Islamico consigliano l'uso di Telegram grazie alle comunicazioni protette da crittografia e sicure, tuttavia la società alla base del client di messaggistica non ci sta ad essere un mezzo al servizio del terrore

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
 

Il terrorismo è subdolo e crudo sui campi di battaglia, ma l'organizzazione degli attacchi sta diventando sempre più certosina con gli attentatori che riescono ad organizzarsi sfruttando i metodi offerti dalla tecnologia. L'ISIS utilizza addirittura la PlayStation 4 per organizzarsi e, per sviare le proprie tracce dagli occhi indiscreti di governi e collettivi di hacker organizzati, sta cercando di utilizzare gli strumenti più opportuni per ottenere il massimo della riservatezza.

Telegram

E fra gli "infallibili" sistemi di comunicazione del terrore ci sono proprio quegli stessi strumenti che utilizziamo o possiamo utilizzare quotidianamente. Fra questi Telegram, uno fra i migliori client di messaggistica proprio per le tecnologie che usa sul fronte della riservatezza e per essere a prova di sorveglianza governativa. Telegram è usato da 50 milioni di utenti che inviano circa 1 miliardo di messaggi al giorno, e adesso è la scelta numero 1 dei team del terrorismo islamico.

A rivelarlo è The Daily Beast che sostiene che un account Telegram affiliato ad esponenti dell'ISIS abbia fornito delle istruzioni per far sì che tutti gli adepti passino velocemente al client di messaggistica. Il messaggio è stato poi inoltrato in inglese e arabo ad altri gruppi sull'applicazione, diffondendosi presto a macchia d'olio fra le trame dei seguaci dello Stato Islamico. All'interno del messaggio, lo stesso di cui parlavamo qualche giorno fa, le solite istruzioni per proteggersi dalla sorveglianza da remoto.

Pare però che il team di sviluppo alla base dell'applicazione mobile non ci stia a servire gli intenti reazionari della sanguinaria organizzazione. La compagnia ha infatti bloccato, dagli attentati di Parigi ad oggi, 78 canali legati all'ISIS provenienti da tutte le parti del mondo: "Ci ha disturbato molto apprendere che i canali pubblici di Telegram fossero utilizzati dall'ISIS per diffonderne la propaganda", ha infatti scritto la società in un comunicato in cui ha annunciato le azioni repressive.

"Tutte le chat e i gruppi su Telegram rimangono privati e non elaboriamo le richieste collegate ad essi", ha poi precisato in un aggiornamento. "Ma i set di sticker, i canali e i bot su Telegram sono disponibili pubblicamente". È importante sapere che gli utenti di Telegram possono riportare contenuti discutibili o illegali inviando un messaggio all'indirizzo email abuse@telegram.org, e nel corso della settimana arriverà un aggiornamento che migliorerà ulteriormente la funzione di report.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

61 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano19 Novembre 2015, 13:30 #1
grande telegram, spero riesce a fare le scarpe a WA
Spider Baby19 Novembre 2015, 13:34 #2
D'altra parte Telegram arriva dalla Russia... e lì non ci vanno leggeri con l'isis (bontà loro!)
fraussantin19 Novembre 2015, 13:56 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
grande telegram, spero riesce a fare le scarpe a WA


cioè seriamente?!

se usassero telegram per organizzare un attentato a casa tua?
futu|2e19 Novembre 2015, 14:01 #4
Originariamente inviato da: fraussantin
cioè seriamente?!

se usassero telegram per organizzare un attentato a casa tua?


Andrebbe tutto bene, telegram è visto qua come la panacea a tutti i mali
della vita.
Marko#8819 Novembre 2015, 14:02 #5
Originariamente inviato da: fraussantin
cioè seriamente?!

se usassero telegram per organizzare un attentato a casa tua?


Sei scemo? Il messaggio di marchigiano era un chiaro inneggiare all'applicazione in sè, non certo al fatto che sia usato per scopi poco puliti.
E ha ragione, Telegram è fantastico. D'altra parte tutte le tecnologie "buone" possono essere usate per far danni.
GTKM19 Novembre 2015, 14:03 #6
Originariamente inviato da: fraussantin
cioè seriamente?!

se usassero telegram per organizzare un attentato a casa tua?


E che c'entra? Se non usano Telegram non riescono a fare attentati? Siamo circondati di telecamere, eppure quei tizi andavano in giro in assetto da guerra.
fraussantin19 Novembre 2015, 14:05 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Sei scemo? Il messaggio di marchigiano era un chiaro inneggiare all'applicazione in sè, non certo al fatto che sia usato per scopi poco puliti.
E ha ragione, Telegram è fantastico. D'altra parte tutte le tecnologie "buone" possono essere usate per far danni.


Originariamente inviato da: GTKM
E che c'entra? Se non usano Telegram non riescono a fare attentati? Siamo circondati di telecamere, eppure quei tizi andavano in giro in assetto da guerra.


un sw di comunicazione non dovrebbe mai ostacolare le indagini governative sulla sicurezza..

la privacy è una cosa , difendere i delinquenti è un altra.
GTKM19 Novembre 2015, 14:07 #8
Originariamente inviato da: fraussantin
un sw di comunicazione non dovrebbe mai ostacolare le indagini governative sulla sicurezza..

la privacy è una cosa , difendere i delinquenti è un altra.


Ma chi li sta difendendo? Qua siamo al delirio.

In nome di una fantomatica sicurezza, sareste disposti pure a farvi rinchiudere in celle d'isolamento.
fraussantin19 Novembre 2015, 14:11 #9
Originariamente inviato da: GTKM
Ma chi li sta difendendo? Qua siamo al delirio.

In nome di una fantomatica sicurezza, sareste disposti pure a farvi rinchiudere in celle d'isolamento.


il delirio c'è quando una piattaforma viene accusata di agevolare i terroristi , e il primo commento è un elogio ad essa.
GTKM19 Novembre 2015, 14:13 #10
Originariamente inviato da: fraussantin
il delirio c'è quando una piattaforma viene accusata di agevolare i terroristi , e il primo commento è un elogio ad essa.


La piattaforma non viene accusata di niente. Permette l'uso di conversazioni criptate, e questo viene usato dai terroristi, e quindi? Sarebbe colpa dell'azienda?

Un po' come incazzarsi con la BIC, perché con le sue dannate penne Provenzano ci scriveva i pizzini da dare in giro ai suoi collaboratori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^