L'Antitrust approva le aperture di Vodafone verso gli operatori virtuali

L'Antitrust approva le aperture di Vodafone verso gli operatori virtuali

Per Vodafone l'istruttoria dell'Antitrust per violazione delle normative sulla concorrenza sembra avviarsi a un lieto fine

di pubblicata il , alle 16:03 nel canale Telefonia
Vodafone
 

Nella news che trovate a questo indirizzo vi avevamo riportato dell'apertura di Vodafone nei confronti degli operatori virtuali, apertura dettata dalla necessità di trovare una soluzione all'istruttoria avviata dall'AntiTrust il 23 febbraio 2005 anche nei confronti di Telecom e Wind, per violazione della normativa sulla concorrenza.

Ora la stessa Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato rende noto tramite comunicato stampa di aver accettato gli impegni presi da Vodafone in quell'ambito, rendendoli vincolanti. L'Autorità ritiene infatti che i contratti definitivi stipulato dall'operatore con BT e il gruppo Carrefour, e il contratto preliminare con Poste Italiane aprano il mercato alla concorrenza.

Soprattutto il contratto con British Telecom, che prevede l'accesso di quest'ultima a tutta la rete Vodafone, è visto come un'apertura che consentirà la fornitura di una gamma completa di servizi, concorrenziale sul mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
realista29 Maggio 2007, 16:09 #1
finalmente!
dr-omega29 Maggio 2007, 16:32 #2
Si si, come se cambiasse davvero qualche cosa...
Dopo un annetto di tariffe basse si porteranno tutte a pari con un bell'allineamento verso l'alto dei prezzi.Ovviamente solo qui in Italia.
Lo sanno anche i muri che siamo il paese della cuccagna, dove lo status regna ed il risparmio lagna...
3nric029 Maggio 2007, 16:46 #3
Originariamente inviato da: dr-omega
Si si, come se cambiasse davvero qualche cosa...
Dopo un annetto di tariffe basse si porteranno tutte a pari con un bell'allineamento verso l'alto dei prezzi.Ovviamente solo qui in Italia.
Lo sanno anche i muri che siamo il paese della cuccagna, dove lo status regna ed il risparmio lagna...


..mii che pizza sti commenti sui luoghi comuni... dai un po' di ottimismo, preferisci restare con sti soliti 3 operatori? certo' ci sara un proliferarsi di tariffe dove nessuno continuera a non capirci nulla, ma almeno un po' di concorrenza ci sarà
Mazzulatore29 Maggio 2007, 17:49 #4
Originariamente inviato da: 3nric0
..mii che pizza sti commenti sui luoghi comuni... dai un po' di ottimismo, preferisci restare con sti soliti 3 operatori? certo' ci sara un proliferarsi di tariffe dove nessuno continuera a non capirci nulla, ma almeno un po' di concorrenza ci sarà


Ottimisti, ma non boccaloni... in teoria ci devono guadagnare sia vodafone che carrefour, con vodafone che dovrebbe guadagnarci pressochè come prima. Io spero in un abbattimento dei costi degli sms.
diskostu30 Maggio 2007, 00:29 #5

coop

intanto a giugno parte coop come operatore virtuale grazie all'accordo con TIM, si parte con la telefonia cellulare per poi passare alla fissa e alla banda larga, speriamo bene...io sono socio coop
JohnPetrucci30 Maggio 2007, 01:31 #6
Originariamente inviato da: diskostu
intanto a giugno parte coop come operatore virtuale grazie all'accordo con TIM, si parte con la telefonia cellulare per poi passare alla fissa e alla banda larga, speriamo bene...io sono socio coop

Speriamo soprattutto in prezzi popolari, se esiste ancora tale speranza.....
xeal30 Maggio 2007, 05:50 #7
Io spero nell'effetto a catena: a regime dovremmo ritrovarci, in tutto, con almeno 7-8, anche 9 operatori, dei quali quelli virtuali dovranno mettere in conto, per un paio d'anni, delle politiche molto aggressive (= anche in perdita, se necessario) per attirare clienti, quindi i maggiori dovranno adeguarsi almeno un po' per non perdere troppi clienti, ma se abbassano i prezzi al dettaglio, i VMO, che sono aziende e, come tali, meno "allocche" di un utente medio, pretenderanno riduzioni anche sui prezzi all'ingrosso, e così via. L'ideale sarebbe che si giungesse ad una separazione tra chi possiede la rete, e ne concede l'uso ai soli operatori virtuali, e chi fornisce i servizi (= operatori virtuali) agli utenti finali, ma so bene che è un'utopia.
Tecnico9030 Maggio 2007, 09:08 #8
Io butterei per sempre la mia scheda Vodafone e mi procurerei Skype, ci carichi su 5 - 10 e chiami in tutto il mondo a tariffe bassissime!
diskostu30 Maggio 2007, 11:56 #9
Originariamente inviato da: Tecnico90
Io butterei per sempre la mia scheda Vodafone e mi procurerei Skype, ci carichi su 5 - 10 e chiami in tutto il mondo a tariffe bassissime!


eh infatti io aspetto impaziente che lancino skypein anche con numeri geografici italiani!
fsdfdsddijsdfsdfo31 Maggio 2007, 09:01 #10
Originariamente inviato da: diskostu
eh infatti io aspetto impaziente che lancino skypein anche con numeri geografici italiani!


ti svelerò un segreto: esistono alternative molto piu economiche a skype: Skypho e voipcheap.

Senza contare che skype è un protocollo colabrodo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^