iPhone 13: tutti con display AMOLED a 120 Hz (forse anche di produzione cinese!)

iPhone 13: tutti con display AMOLED a 120 Hz (forse anche di produzione cinese!)

Secondo le fonti i 4 nuovi iPhone 13 adotteranno il pannello AMOLED LTPO di nuova generazione, si parla quindi di milioni di pannelli. Sebbene non ancora entrata ufficialmente a far parte dei fornitori Apple per la nuova serie, la cinese BOE potrebbe giocare la sua parte.

di pubblicata il , alle 09:32 nel canale Telefonia
AppleiPhoneSamsungLGBOEOLEDAMOLED
 

Essere fornitori di Apple, in particolare per un oggetto di successo come l'iPhone, può significare un volume d'affari decisamente consistente. Lo sanno bene aziende come Samsung Display e LG Display, che in questi anni hanno lavorato per essere pronte ogni anno a mettere a disposizione dell'azienda di Cupertino le componenti che saranno necessarie agli smartphone di prossima generazione.

iPhone 12 display AMOLED

Per la prossima line-up, Apple punterà su una nuova generazione di pannelli OLED, caratterizzati dalla tecnologia produttiva LTPO - Low-Temperature Polycrystalline Oxide - al posto dell'attuale LTPS - Low-temperature polycrystalline silicon. L'utilizzo dei pannelli AMOLED LTPO permetterà di ridurre i consumi energetici (si parla addirittura del 15-20% rispetto ad iPhone 12), ma soprattutto di passare a un refresh rate di 120 Hz per il display, aprendo le porte alla tecnologia ProMotion.

Le fonti coreane riportano come Samsung Display e LG Display abbiano nel corso dell'anno accumulato scorte di pannelli OLED LTPO proprio per farsi trovare pronte per l'appuntamento con Apple. La cinese BOE, i cui pannelli equipaggiano molti degli smartphone in circolazione, oltre a un'importante fetta di TV, sta cercando anch'essa di essere della partita, ma come abbiamo riportato in passato, sta incontrando qualche difficoltà. L'anno scorso i cinesi erano stati bocciati da Apple per la fornitura di pannelli per i device di nuova generazione, anche se un porta era stata lasciata aperta per la fornitura di pannelli destinati ai prodotti ricondizionati, che per Apple significano comunque un importante volume di prodotti.

Secondo le fonti asiatiche tutti e quattro i nuovi modelli di iPhone 13 adotteranno il pannello AMOLED LTPO di nuova generazione, si parla quindi di un bisogno di 160-180 milioni di pannelli per il 2021. Sebbene non ancora entrata ufficialmente a far parte dei fornitori Apple per la nuova serie, BOE potrebbe comunque giocare la sua parte. Nel caso la richiesta fosse massima gli esperti stimano per il 2021 una fornitura di schermi LTPO affidata a Samsung Display per 130 milioni di pezzi, a LG Display per 40 milioni di pezzi con 10 milioni di pezzi in carico invece ai cinesi di BOE.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
daitarn_314 Maggio 2021, 11:48 #1
ottima notizia i pannelli BOE sono eguali a quelli Samsung quindi quanto prima troveremo marchi di cellulari cinesi con pannelli AMOLED a metà prezzo rispetto ad Apple e Samsung. Ottima notizia per i consumatori
domthewizard14 Maggio 2021, 12:19 #2
Originariamente inviato da: daitarn_3
ottima notizia i pannelli BOE sono eguali a quelli Samsung quindi quanto prima troveremo marchi di cellulari cinesi con pannelli AMOLED a metà prezzo rispetto ad Apple e Samsung. Ottima notizia per i consumatori

già ci sono: xiaomi (+ redmi e poco), oppo (+ realme), tcl ecc. ecc.

anzi, costano molto meno della metà
dontbeevil14 Maggio 2021, 12:37 #3
pero' "proudly designed in California"
al13514 Maggio 2021, 14:13 #4
Originariamente inviato da: domthewizard
già ci sono: xiaomi (+ redmi e poco), oppo (+ realme), tcl ecc. ecc.

anzi, costano molto meno della metà


peccato che poi facciano schifo come sempre
al13514 Maggio 2021, 14:14 #5
Originariamente inviato da: dontbeevil
pero' "proudly designed in California"


vabè è normale, quel che piu conta è la progettazione, poi puoi pure farli assemblare su marte basta che lo facciano con i criteri stabiliti
dontbeevil14 Maggio 2021, 14:55 #6
Originariamente inviato da: al135
peccato che poi facciano schifo come sempre


tipo?
al13514 Maggio 2021, 16:39 #7
Originariamente inviato da: dontbeevil
tipo?


ho usato (passati dall'azienda) qualche xiaomi e un paio di huwauei di fascia medio/alta (non che i samsung siano migliori anzi), ho smesso di contare i riavvii e gli impallamenti comprensivi di pop up e cacate varie senza contare le app non controllate che girano sullo store... mi son sempre trovato meglio con apple in questo che almeno le app le verifica tutte. poi ovviamente parlo per esperienza personale e un po de gustibus...
Takuya14 Maggio 2021, 17:02 #8
Originariamente inviato da: al135
ho usato (passati dall'azienda) qualche xiaomi e un paio di huwauei di fascia medio/alta (non che i samsung siano migliori anzi), ho smesso di contare i riavvii e gli impallamenti comprensivi di pop up e cacate varie senza contare le app non controllate che girano sullo store... mi son sempre trovato meglio con apple in questo che almeno le app le verifica tutte. poi ovviamente parlo per esperienza personale e un po de gustibus...


Lui avrebbe qualcosa da ridire
domthewizard14 Maggio 2021, 17:14 #9
Originariamente inviato da: al135
ho usato (passati dall'azienda) qualche xiaomi e un paio di huwauei di fascia medio/alta (non che i samsung siano migliori anzi), ho smesso di contare i riavvii e gli impallamenti comprensivi di pop up e cacate varie senza contare le app non controllate che girano sullo store... mi son sempre trovato meglio con apple in questo che almeno le app le verifica tutte. poi ovviamente parlo per esperienza personale e un po de gustibus...


e pretendi di essere creduto, contaci
dontbeevil14 Maggio 2021, 17:25 #10
Originariamente inviato da: al135
ho usato (passati dall'azienda) qualche xiaomi e un paio di huwauei di fascia medio/alta (non che i samsung siano migliori anzi), ho smesso di contare i riavvii e gli impallamenti comprensivi di pop up e cacate varie senza contare le app non controllate che girano sullo store... mi son sempre trovato meglio con apple in questo che almeno le app le verifica tutte. poi ovviamente parlo per esperienza personale e un po de gustibus...


Il primo android che ho utilizzato, dopo anni di windows phone/mobile, e' stato un Huawei p10, poi un Huawei p30 pro, e tutti questi problemi non ne ho visim android e l'hw hanno fatto parecchi passi avanti rispetto agli inizi...il problema delle app sullo store, in assoluto resto, ma nel mio caso per le app che utilizzo e basta fare un minimo di attenzione, non e' un problema

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^