iOS 13 e iPadOS: ecco con quali modelli di iPhone e iPad sarà compatibile

iOS 13 e iPadOS: ecco con quali modelli di iPhone e iPad sarà compatibile

Il nuovo sistema operativo di Apple è stato ufficialmente presentato: tante le novità dalla Dark Mode alla velocità di esecuzione passando per la sicurezza. Quali iPhone e iPad potranno installarlo? Facciamo il punto.

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Telefonia
AppleiPadiOSiPhone
 

Il nuovo iOS 13 è in arrivo, finalmente. Sarà pubblico dal prossimo autunno come è prassi per Apple che porterà sul palco del keynote di Cupertino i nuovi iPhone e dunque permetterà, una volta disponibili sul mercato, di avere pubblicamente anche il nuovo sistema operativo. Durante la WWDC 2019 è stato comunque presentato e soprattutto sono state svelate le novità che l'azienda ha implementato e che cambieranno dunque l'aspetto degli iPhone e degli iPad.

iOS 13 e iPadOS: due sistemi per cambiare

Abbiamo visto nella serata di ieri come Apple abbia questa volta deciso di cambiare un poì le carte in tavola e di separare, in qualche modo, i due sistemi operativi per iPhone e iPad. Una scelta più che logica visto che già con iOS 12 i modi di interagire con iPhone e iPad erano decisamente diversi grazie a funzionalità votate per il piccolo o il grande schermo. Con iOS 13 vi sarà dunque un ulteriore separazione e gli utenti potranno gestire i due dispositivi in modo diverso e più personalizzato.

Di fatto però, quello che ci si chiede ora è quali iPhone e quali iPad potranno supportare il nuovo iOS 13 e il nuovo iPadOS? Apple ha subito dato risposta a tale domanda presentando la lista degli iPhone e degli iPad su cui gli utenti potranno installare i nuovi sistemi operativi.

iPhone compatibili con iOS 13

  • iPhone XS Max
  • iPhone XS
  • iPhone XR
  • iPhone X
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPod Touch (7a generazione)

Quali invece gli iPhone esclusi dalla possibilità di installare iOS 13?

  • iPhone 5s
  • iPhone 6
  • iPod touch 6G

iPad compatibili con iPadOS

  • iPad Pro (11 pollici)
  • iPad Pro di 3a GEN (12.9 pollici)
  • iPad Pro (10.5 pollici)
  • iPad Pro di 3a GEN (12.9 pollici)
  • iPad di 5a GEN e di 6a GEN
  • iPad Mini di 5a GEN
  • iPad Air di 3a GEN
  • iPad Mini 4
  • iPad Air 2
  • iPad Pro (9.7 pollici)
  • iPad Pro (12.9 pollici)

Esclusi in questo caso:

  • iPad Mini 2
  • iPad Mini 3
  • iPad Air

Ricordiamo come iOS 13 ma anche iPadOS siamo pieni di novità rispetto ad iOS 12. Da una parte l'arrivo della Dark Mode per iOS 13 con l'aggiunta anche di nuove sicurezze per la localizzazione e per l'intero sistema ma anche novità lato applicazioni con un nuovo look e nuove funzionalità per Foto oltre a poter "editare" video e foto scattare con maggiori strumenti. Le novità per iPadOS, prima release ufficiale per i singoli iPad, riguardano l'utilizzo più professionale del tablet di Apple con la possibilità di avere accesso ai widget in modo più immediato ma soprattutto anche la possibilità di accedere a file direttamente dalla chiavetta USB, oppure anche la possibilità di usare gesture per il copia e incolla, ad esempio, nei testi. Tante altre novità le trovate direttamente negli articoli specifici per iOS 13 e per iPadOS.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
daniluzzo04 Giugno 2019, 12:09 #1
L'ultima versione anche su telefoni del 2015... uguale uguale ai top di gamma android
inited04 Giugno 2019, 12:13 #2
Correggete iPad Pro di 2a Gen (12.9 pollici).
mally04 Giugno 2019, 12:14 #3
Originariamente inviato da: daniluzzo
L'ultima versione anche su telefoni del 2015... uguale uguale ai top di gamma android


l'anno scorso il redmi 1s, uscito in gennaio 2014, ha ricevuto la miui 9. Device che al tempo costava si e no 100€. Ci sono costruttori e costruttori, "gamma Android" non significa nulla. Inoltre, visto il costo e l'approccio di os proprietario su device proprietari, apple DEVE comportarsi in questa maniera, sarebbe scandaloso in contrario...

> https://gizchina.it/2018/02/xiaomi-...-note-miui-9-2/
TorettoMilano04 Giugno 2019, 12:22 #4
Originariamente inviato da: mally
l'anno scorso il redmi 1s, uscito in gennaio 2014, ha ricevuto la miui 9. Device che al tempo costava si e no 100€. Ci sono costruttori e costruttori, "gamma Android" non significa nulla. Inoltre, visto il costo e l'approccio di os proprietario su device proprietari, apple DEVE comportarsi in questa maniera, sarebbe scandaloso in contrario...

> https://gizchina.it/2018/02/xiaomi-...-note-miui-9-2/


sincero sincero sono rimasto sbalordito da questa cosa, non la sapevo! poi ho letto il primo articolo sotto mano e "La build è ancora basata su Android 4.4.4 KitKat e le patch di sicurezza risalgono ad ottobre 2016."

comunque non c'è da fare smartphonewar, il pregio-difetto di android è l'infinita possibilità di scelta di dispositivi a discapito dell'ottimizzazione. uno sviluppatore di ios si preoccupa di ottimizzare per pochi device, uno sviluppatore di android invece è un pò più complicato
Enderedge04 Giugno 2019, 12:52 #5
"Ricordiamo come iOS 13 ma anche iPadOS siamo pieni di novità rispetto ad iOS 12"

correggete ... siano non siamo ....
mattewRE04 Giugno 2019, 12:57 #6
Originariamente inviato da: mally
l'anno scorso il redmi 1s, uscito in gennaio 2014, ha ricevuto la miui 9. Device che al tempo costava si e no 100€. Ci sono costruttori e costruttori, "gamma Android" non significa nulla. Inoltre, visto il costo e l'approccio di os proprietario su device proprietari, apple DEVE comportarsi in questa maniera, sarebbe scandaloso in contrario...

> https://gizchina.it/2018/02/xiaomi-...-note-miui-9-2/


a)
La prima ragione degli aggiornamenti sono:
- nuove API
- sicurezza
Aggiornare la MIUI è qualcosa di abbastanza ridicolo, quasi come se avessero aggiornato i wallpaper di default. Quindi esempio pessimo.

b)
Non tutti gli iPhone sono cari. iPhone SE aveva un prezzo eccellente rispetto all'hardware top di gamma; poca concorrenza sul quel form factor (c'era una Sony abbastanza decente simile, ma ha fatto un brutta fine rispetto alla longevità di SE)

c)
Ancora con l'illusione che Android sia libero. Android AOSP è un sogno. Senza la roba proprietaria di Google è poco sfruttabile. Quindi direi di considerare in senso lato Android come proprietario.

d)
Apple non DEVE fare nulla. Probabilmente la gente comprerebbe ugualmente telefoni nuovi, anche per moda. Invece gli aggiornamenti (di qualità e spesso sostanziosi) vengono rilasciati dopo tantissimi anni. Il mio iPhone 5s muore con iOS12 e ottime prestazioni.
megamitch04 Giugno 2019, 13:38 #7
Originariamente inviato da: mattewRE

d)
Apple non DEVE fare nulla. Probabilmente la gente comprerebbe ugualmente telefoni nuovi, anche per moda. Invece gli aggiornamenti (di qualità e spesso sostanziosi) vengono rilasciati dopo tantissimi anni. Il mio iPhone 5s muore con iOS12 e ottime prestazioni.


a parte varie cause sulla obsolescenza programmata, Apple all'ultimo keynote ha fatto vanto, come caratteristica commerciale, di supportare per diversi anni con nuove versioni di iOS i propri dispositivi. Per cui DEVE farlo
sbaffo04 Giugno 2019, 14:26 #8
noto due cose:

- a questo giro vengono abbandonati due generazioni di iphone insieme, il 5S e il 6. Di solito invece ne abbandonavano una all’anno. Forse era un’eccezione ios12 che aveva allungato il supporto, ora “recuperano” con un salto doppio.

- non c’è uniformità di chipset: abbandonato A8 di iphone 6, supportato A8X di ipad air2.
mattia.l04 Giugno 2019, 14:33 #9
una vergogna che il SE e il 6 non siano supportati
sempre a spillare soldi Apple
hackaro7504 Giugno 2019, 14:58 #10
l'SE è supportato!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^