Intel "Medfield": SoC per smartphone in mostra al Computex?

Intel Medfield: SoC per smartphone in mostra al Computex?

Il Computex di Taipei 2011 potrebbe essere scelto da Intel e dai propri partner per mostrare alcuni prototipi di smartphone basati sul SoC Medfield con processo produttivo a 32nm

di pubblicata il , alle 08:36 nel canale Telefonia
Intel
 

In base ad alcune indiscrezioni provenienti da Taiwan e riprese da Xbitlabs, diverse aziende partner di Intel potrebbero mostrare dei prototipi di smartphone basati su SoC Intel Medfield già al prossimo Computex di Taipei, che si terrà  nel mese di giugno.

Ricordiamo brevemente che Intel Medfield non è solo l'evoluzione in salsa 32nm di Lincroft, ma permetterà di includere tutte le funzionalità richieste per i dispositivi ultra-mobile in un singolo package. Lincroft, realizzato con processo produttivo a 45 nm e con tecnologia x86, pur essendo un SoC necessitava di essere coadiuvato dal chip Langwell per le operazioni di I/O, complicandone l'integrazione all'interno di dispositivi ultra-compatti tascabili.

"Medfield è pensato per gli smatphone che saranno distribuiti a partire da fine 2011 o nel 2012", ha affermato Paul Otellini nel corso di un recente intervento, "vedrete smartphone che lo integreranno a partire da metà del prossimo anno, con brand molto famosi. Il lavoro da fare è ancora molto e riguarda l'integrazione del modem, la sezione telefonica e protocolli, le certificazioni necessarie e altro ancora. Ci stiamo impegnando molto per presentare la nostra prima generazione di silicio veramente convincente  per smartphone", ha concluso il CEO di Intel.

Difficile dire se Intel avrà successo o meno in questo agguerrito settore. La concorrenza è spietata nonché già molto apprezzata dal pubblico. Si parla di SoC Arm, Qualcomm Snapdragon e Nvidia Tegra, che all'atto della possibile presentazione di smartphone Medfield sarà giunta alla terza generazione. Appuntamento quindi al Computex di Taipei per capire quali saranno le mosse di Intel e dei propri partner nel settore più euforico del mercato tecnologico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ulk25 Febbraio 2011, 09:24 #1
Si vede proprio che il monopolio fa male. In ambito mobile c'è molta più concorrenza e Intel manco riesce ancora a presentare un qualcosa che non sia già vecchio.

Ah beh ci sarebbero le ultime cazzate su Sandy bridge ma è meglio non infierire.
Donbabbeo25 Febbraio 2011, 09:37 #2
Non c'è nulla da fare, il nuovo settore di punta sarà il mobile.
Son curioso di vedere come sarà questo Medfield, se è vero che Moorestow faceva 30 mW in idle e questo ne fa di meno sarebbe ottimo.
Diobrando_2125 Febbraio 2011, 09:52 #3
Originariamente inviato da: ulk
Si vede proprio che il monopolio fa male. In ambito mobile c'è molta più concorrenza e Intel manco riesce ancora a presentare un qualcosa che non sia già vecchio.

Ah beh ci sarebbero le ultime cazzate su Sandy bridge ma è meglio non infierire.


intel non riesce a stargli dietro semplicemente perché il mobile non è il suo core business e si è mossa con leggero ritardo. Pensi davvero che un colosso del genere non raggiunga tutte le altre formichine? Dai tempo al tempo e vedrai...oltretutto ci sarà anche tanta concorrenza ma se da questa derivano smartphone che nel 2011 ancora non mandano file via bluetooth e non mi permettono il tethering, ma perfetti per fare mille mila caxxate, allora tanto vale tenersi il monopolio...
Markk11725 Febbraio 2011, 10:03 #4
intel non riesce a stargli dietro semplicemente perché il mobile non è il suo core business e si è mossa con leggero ritardo. Pensi davvero che un colosso del genere non raggiunga tutte le altre formichine? Dai tempo al tempo e vedrai...oltretutto ci sarà anche tanta concorrenza ma se da questa derivano smartphone che nel 2011 ancora non mandano file via bluetooth e non mi permettono il tethering, ma perfetti per fare mille mila caxxate, allora tanto vale tenersi il monopolio...


bè hai detto già tutto!
imayoda25 Febbraio 2011, 11:08 #5
nel 2006 vendere la divisione PXA alla Marvell non fu una buona scelta... a qualcuno avranno già fatto saltare la sedia..
Lombo9125 Febbraio 2011, 11:23 #6
Originariamente inviato da: Diobrando_21
intel non riesce a stargli dietro semplicemente perché il mobile non è il suo core business e si è mossa con leggero ritardo. Pensi davvero che un colosso del genere non raggiunga tutte le altre formichine? Dai tempo al tempo e vedrai...oltretutto ci sarà anche tanta concorrenza ma se da questa derivano smartphone che nel 2011 ancora non mandano file via bluetooth e non mi permettono il tethering, ma perfetti per fare mille mila caxxate, allora tanto vale tenersi il monopolio...


Che discorsi senza senso
Diobrando_2125 Febbraio 2011, 11:50 #7
Originariamente inviato da: Lombo91
Che discorsi senza senso


il mio almeno è un discorso, il tuo invece dov'è?

EDIT:
ah ecco, solo ora ho letto l'ultima voce della tua firma...adesso è tutto più chiaro...
manuele.f25 Febbraio 2011, 13:17 #8
Originariamente inviato da: Diobrando_21
il mio almeno è un discorso, il tuo invece dov'è?

EDIT:
ah ecco, solo ora ho letto l'ultima voce della tua firma...adesso è tutto più chiaro...


non ha molto senso...intendo dire per prima cosa che avere BT libero o meno non dipende in nessun modo dall'hw integrato, è una scelta dei produttori di smartphone di limitare lo scambio indiscriminato di file, anche per una questione di vulnerabilità del sistema operativo.
e seconda cosa è vero che intel ha una forza industriale e di ricerca spropositata, ma è anche vero che l'architettura x86 non è indicata per piattaforme embedded e mobile
ARM è anni luce avanti sia per l'esperienza maturata negli anni ( e non parlo solo degli utlimissimi anni, nei quali è diventata nota al grande pubblico) ma soprattutto perchè per propria natura gli ARM consumano meno a parità di capacità computazione e questo nell'ambito mobile fa la differenze dato che non seve un rack server per far girare android o wm7
se poi vogliamo parlare di x86 e della forza bruta che esprimono in ambito desktop quello è un altro discorso, la fanno da padrone inevitabilmente, per propria natura
marchigiano25 Febbraio 2011, 13:46 #9
Originariamente inviato da: imayoda
nel 2006 vendere la divisione PXA alla Marvell non fu una buona scelta... a qualcuno avranno già fatto saltare la sedia..


intel potrebbe comprarsi arm in uno schiocco di dita... non vedo il problema
manuele.f25 Febbraio 2011, 13:56 #10
Originariamente inviato da: marchigiano
intel potrebbe comprarsi arm in uno schiocco di dita... non vedo il problema


antitrust permettendo! è mi pare non permetta arm è una società di engineering, intel una società di engineering e produzione...in un campo affine...una volta assorbita intel potrebbe decidere di produrre esclusivamente ogni cpu (e lo farebbe senz'altro)...avendo il monopolio di fatto nel mondo embedded e mobile! sicuramente l'antitrust avrebbe molto da ridere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^