Il nuovo responsabile del design di Samsung ha una cosa in comune con Jony Ive di Apple

Il nuovo responsabile del design di Samsung ha una cosa in comune con Jony Ive di Apple

Lee Don-tae è il nuovo responsabile del design in Samsung. La società sta cercando di rinnovare la line-up di dispositivi mobile con un nuovo design nel tentativo di allontanare le critiche negative sull'estetica dei propri prodotti

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Samsung
 

La fascia alta di Samsung è la più venduta sul versante Android. La società è riuscita a fidelizzare un numero enorme di clienti ma, nonostante le ottime basi sul piano tecnico, spesso i suoi dispositivi non vengono considerati fra i migliori sulla piazza soprattutto per due motivi: software e design. Samsung ne è già al corrente, e ha pianificato un rinnovo sul piano software, oltre ad un rimescolamento nei piani alti del reparto design.

Lee Don-tae

L'anno scorso, in seguito alle considerazioni negative di molte recensioni sull'estetica di Galaxy S5, Samsung ha sostituito il responsabile del design Chang Dong-hoon con Lee Min-hyouck. È più recente, invece, l'assunzione di un nuovo designer esterno a cui dovrebbe essere affidato il nuovo percorso stilistico della società. Il Korea Herald specifica che si tratta di Lee Don-tae, di certo non un novizio in fatto di stile.

Lee Don-tae è conosciuto per essere stato in passato il CEO di Tangerine, uno studio di design britannico fondato da Jonathan Ive, l'attuale Senior Vice President of Design di Apple, nonché uno dei suoi esponenti principali. Il nuovo responsabile del design di Samsung ha in passato prestato servizio come consulente per LG, Toyota, British Airways e la stessa Samsung. Per la compagnia aerea ha realizzato nuove cabine con un "design a Z" che ha permesso di integrare il 20% di postazioni a sedere in più e migliorare i profitti.

Lee Don-tae ha iniziato da gennaio il nuovo percorso in Samsung occupando il ruolo di Vice President and Global Design Head del Design Management Center. Secondo un insider citato dalla fonte non si occuperà di un singolo prodotto, ma detterà le linee guida da seguire su tutta la line-up commerciale del futuro della società. Don-tae riporterà direttamente al Presidente di Samsung, Yoon Boo-keun, occupandosi in prima persona delle scelte operate dagli oltre 1000 dipendenti del Centro

Samsung non è una società che ha paura di investire, soprattutto forte delle quote occupate sul mercato mobile e dei risultati finanziari degli ultimi anni. Gli utili però sono in flessione da alcuni trimestri ed è evidente che la società sta cercando di destreggiarsi su più fronti per cercare di ottenere le attenzioni di nuovi consumatori, correggendo il tiro sopratttutto sulle magagne storiche della propria line-up di fascia alta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie16 Gennaio 2015, 21:48 #1
Scusate, forse samsung non fa gli utili del 2011, ma adesso a me sembra di vedere in giro su 10 smartphone: 6 samsung, 3 apple e 1 altro.
Meno utili, ma tutti hanno un samsung, non guardiamo solo quel parametro.
dual2duo16 Gennaio 2015, 21:56 #2
In effetti si assomigliano.
globi16 Gennaio 2015, 23:50 #3
È questo il dandy con l`iPhone in tasca e senza fantasia che rovina i Samsung facendoli unibody?
PLEASE NO MORE UNIBODY!
hexaae18 Gennaio 2015, 11:08 #4
non vengono considerati fra i migliori sulla piazza soprattutto per due motivi: software e design

Che strano... Se ne sono accorti (soprattutto del software, spesso molto buggato)?

Mi sembrano buone notizie... Forse tornerò a riconsiderare i Samsung, in un futuro alquanto lontano.
Mde7918 Gennaio 2015, 14:44 #5
Originariamente inviato da: frankie
Scusate, forse samsung non fa gli utili del 2011, ma adesso a me sembra di vedere in giro su 10 smartphone: 6 samsung, 3 apple e 1 altro.
Meno utili, ma tutti hanno un samsung, non guardiamo solo quel parametro.


Purtroppo è l'unico parametro che conta per Samsung perchè mentre per Apple ogni dispositivo venduto in più può portare guadagni con le app, ecc per Samsung il guadagno si limita lì, dato che tutto il resto lo incassa Google.
Loro vogliono vendere per guadagnare non per rientrare dei costi pertanto devono spingere di più soprattutto sulle fasce alte dove ci sono i margini più alti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^