Hugo Barra spiega i motivi per cui ha preferito Xiaomi a Google

Hugo Barra spiega i motivi per cui ha preferito Xiaomi a Google

Hugo Barra ha specificato i motivi per cui ha lasciato Google, preferendo di lavorare con Xiaomi, azienda cinese emergente nel mercato degli smartphone

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
GoogleXiaomi
 

Fra gli esponenti principali di Google avevamo Hugo Barra, vice president per il product management di Android in Google, che come abbiamo riportato poco più di una settimana fa, ha lasciato il grosso colosso di Mountain View per iniziare un nuovo percorso con Xiaomi, realtà emergente cinese produttrice di interessantissimi dispositivi mobile.

Hugo Barra

L'ex dirigente di Google ha spiegato i motivi che l'hanno portato a preferire una realtà emergente cinese piuttosto che il popolare colosso americano. In una lunga intervista pubblicata su AllThingsD, Barra avrebbe esternato il suo pensiero: "Se riesco a portare avanti i miei piani, in pochi anni il mondo parlerà di Xiaomi allo stesso modo in cui parla oggi di Google ed Apple."

Il sito riporta anche che al momento attuale il percorso sembra ancora lungo sia per Xiaomi che per Barra, che è alle prime prese con il cinese e non riesce a padroneggiarlo ancora al meglio. Quando inizierà il suo lavoro ad ottobre, aiuterà la società a continuare a proporre dispositivi di qualità a prezzi contenuti relativamente alle proposte della concorrenza di pari livello.

L'intero processo di assunzione è iniziato con l'incontro tra Barra e Bin Lin, fondatore di Xiaomi che anche lui aveva avuto incarichi dirigenziali presso Google, ed è perdurato per oltre un anno. L'obiettivo di Lin e di Xiaomi è quello di penetrare anche nei mercati internazionali con i propri dispositivi, processo in cui l'esperienza di Barra risulta indispensabile per poter ottenere i risultati sperati. Durante le trattative l'atmosfera fra Google e Xiaomi non è mai stata incandescente e la decisione finale è arrivata in tutta tranquillità.

"Quello che fanno in questa azienda è davvero fenomenale", ha dichiarato Barra durante l'intervista spiegando l'incredibile tasso di crescita di Xiaomi. Si tratta di un lavoro ancora lungo, dal momento che Xiaomi è comunque una realtà giovane rispetto alle altre menzionate dal dirigente, ma comunque Barra si mostra pieno di ottimismo: "È un'opportunità che si può avere una sola volta nella vita, e adesso devo imparare come gestire un business da zero, capace di mantenersi in piedi da solo."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bromden14 Settembre 2013, 09:51 #1
La cosa interessante di Xiaomi è che non soltanto il suo fondatore è stato un ex dipendente di Google, ma anche una buona parte della sua equipe è stata al servizio di Mountain View. Comunque bisogna dire che il loro modello di business in Cina (praticamente sostituiscono buona parte dei servizi di Google con i loro) è difficilmente replicabile altrove; in occidente dovranno necessariamente scendere a compromessi, e non è detto che qua da noi potranno mantenere i prezzi dei loro ottimi device così incredibilmente bassi come in patria, e per quanto riguarda i servizi bisogna vedere che modello di business adotteranno. Secondo me tutto ancora è da vedere.
floc14 Settembre 2013, 13:47 #2
ragazzi xiaomi e' la testa di ponte di google in cina, punto e stop Qualche tempo fa avevate pubblicato una grafica sulla penetrazione dei servizi google, bassissima in cina perche' non cinese, ecco la risposta. E se sbarca in europa ne beneficeremo anche noi
Alfa Prodigy14 Settembre 2013, 13:53 #3
Originariamente inviato da: floc
ragazzi google e' la testa di ponte di google in cina, punto e stop Qualche tempo fa avevate pubblicato una grafica sulla penetrazione dei servizi google, bassissima in cina perche' non cinese, ecco la risposta. E se sbarca in europa ne beneficeremo anche noi


suppongo che volevi scrivere Xiaomi e' la testa di ponte di google
TRF8314 Settembre 2013, 14:36 #4
Se dovessero sbarcare in europa a prezzi "europei", mi spiace, ma continuerei a comprare i loro terminali dalla Cina! Ho un Mi2S e ne sono strafelice, considerando il prezzo che l'ho pagato. 550/600€ non glieli avrei comunque dati. La cosa che mi ha dato più soddisfazione sono state le domande degli amici, tutti ad informarsi sul telefono (sia per quanto riguarda l'hw che il sw), anche i "soliti" Applefan. Significa che Xiaomi sta facendo davvero un ottimo lavoro.
acerbo14 Settembre 2013, 14:43 #5
te credo che é ottimista ed entusiasta, i cinesi lo avranno ricoperto d'oro
Steven198714 Settembre 2013, 15:44 #6
Io ho avuto il piacere di provare uno xiaomi Mi1S, acquistato a dicembre 2012 per meno di 200€..qualità costruttiva ed in generale veramente eccezionale.Alcuni miei amici che avevano S2 allora volevano il mio xiaomi, e all'inizio mi pigliavano pure per il culo dicendomi che avevo il telefono cinese dal nome impronunciabile...Il problema è che se si vuole acquistare un loro prodotto da qui, anche importandolo dalla cina, ti sparano prezzi decisamente più alti di quanto invece siano se compri fisicamente in loco...
Korn15 Settembre 2013, 14:15 #7
ma dai e non per i dollaroni?
floc15 Settembre 2013, 16:32 #8
Originariamente inviato da: Alfa Prodigy
suppongo che volevi scrivere Xiaomi e' la testa di ponte di google


lol supponi giusto fixed
Alfa Prodigy15 Settembre 2013, 16:56 #9
Originariamente inviato da: floc
lol supponi giusto fixed

VirtualFlyer15 Settembre 2013, 19:42 #10
Originariamente inviato da: Bromden
La cosa interessante di Xiaomi è che non soltanto il suo fondatore è stato un ex dipendente di Google, ma anche una buona parte della sua equipe è stata al servizio di Mountain View. Comunque bisogna dire che il loro modello di business in Cina (praticamente sostituiscono buona parte dei servizi di Google con i loro) è difficilmente replicabile altrove; in occidente dovranno necessariamente scendere a compromessi, e non è detto che qua da noi potranno mantenere i prezzi dei loro ottimi device così incredibilmente bassi come in patria, e per quanto riguarda i servizi bisogna vedere che modello di business adotteranno. Secondo me tutto ancora è da vedere.


A me non sembra che si sostituiscano, almeno, sì ci sono tanti servizi xiaomi, ma quelli google rimangono, cercano di venderti, come dicevano, un servizio oltre che un hardware. Per dire il play store rimane... non sono amazon

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^