Huawei, Oppo e Xiaomi: già in test il nuovo OS HongMeng. Più veloce del 60% rispetto ad Android

Huawei, Oppo e Xiaomi: già in test il nuovo OS HongMeng. Più veloce del 60% rispetto ad Android

Huawei sembra decisa a non lasciare spazio ai fraintendimenti con gli USA. Il suo sistema operativo esiste e sia chiama HongMeng e, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe già in test non solo negli smartphone dell'azienda ma anche con Xiaomi e Oppo. Ecco le novità.

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Telefonia
HuaweiOppoXiaomiAndroidGoogle
 

Huawei è stata "bannata" dagli USA con una procedura più politica che commerciale ma che di fatto non fa che tornare utile agli americani proprio da questo punto di vista. Google ha bloccato, almeno per il momento, il supporto all'azienda cinese che dunque potrebbe in futuro non avere accesso ad Android. Huawei non sta però con le mani in mano e non lo è stata probabilmente nemmeno negli anni passati visto che le ultime indiscrezioni non fanno che ribadire la presenza nei laboratori di Shenzen di un sistema operativo già collaudato e capace addirittura di risultare del 60% più veloce di quello di Google. L'unione fa la forza e Huawei sembra aver convinto aziende come Oppo e Xiaomi quantomeno a provare il suo nuovo HongMengOS nella volontà di aprire lo scenario del ban ad una nuova era degli smartphone.

Huawei: il suo sistema operativo provato da Xiaomi e Oppo

La notizia giunge direttamente dal giornale cinese, Global Times, dove viene menzionato il fatto che non solo Huawei sarebbe pronta a portare il suo sistema operativo funzionante sui dispositivi proprietari ma avrebbe addirittura la volontà di renderlo competitivo ad Android e iOS nella distribuzione ad altre aziende. Il giornale cinese menziona società come Xiaomi, Oppo ma anche Tencent e Vivo le quali sarebbero state già invitate a provare il nuovo sistema operativo HongMeng di Huawei.

Al momento non vi sono conferme da parte delle aziende interpellate ma di fatto la situazione tra Huawei, Cina e USA sappiamo che non ha trovato ancora una fase risolutiva se non il ritorno di Huawei nelle varie associazioni e alleanze più importanti come anche la reimmissione da parte di Google nel programma Beta della Developer Preview di Android Q per Huawei Mate 20 Pro.

Il sistema operativo di Huawei potrebbe essere una soluzione a tutto questo. Chiaro il messaggio che l'azienda cinese o chi per lei sta cercando di mandare agli altri: il sistema operativo alternativa di Android è pronto ed è addirittura già installabile su device non Huawei. Google da questo avvertimento deve considerare dunque che in caso di un continuo blocco sul supporto di Android potrebbe subire una controffensiva non solo da parte di Huawei ma anche da parte di altre aziende cinesi che al momento concorrono con percentuali davvero importanti nel mercato mobile attuale.

Huawei: HongMeng OS già su 1 milioni di device

Quello che sembra ancora più interessante è la notizia per la quale Huawei avrebbe già equipaggiato oltre un milione di suoi smartphone con il nuovo software "made in Shenzen" allo scopo di metterlo alla prova nell'uso quotidiano in vista di un ipotetico sbarco sul mercato. La notizia non fa che confermare, se chiaramente vera, come l'azienda cinese abbia in programma di raggiungere una fase finale di test del proprio HongMengOS in breve tempo. Capire chiaramente quali modifiche apportare e soprattutto come gestire la situazione degli sviluppatori delle applicazioni più comuni che sappiamo al momento sono gestite solo da Play Store per Android e dall'App Store per iOS.

Ci sia augura chiaramente una risoluzione del problema che possa permettere a Huawei di rientrare nei canoni di Google e dunque avere il pieno supporto ad Android per i futuri smartphone, visto che per gli attuali problemi di aggiornamenti o altro non ce ne sono e non ce ne saranno. Di fatto se questo non dovesse accadere, Huawei, sembra più che pronta a cambiare le carte e procedere sulla strada del sistema operativo proprietario che addirittura a detta di chi lo ha già provato sembra possedere una velocità maggiore del 60% rispetto ad Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GG16712 Giugno 2019, 19:43 #1
Già dal primo momento avevo pensato che questa decisione di bannare Huawei sarebbe stato un autogoal perfetto per gli americani.
Poty...12 Giugno 2019, 20:41 #2
"ah si mi banni? e allora farò un OS tutto mio! con black jack e squillo di lusso! anzi...senza OS" XD
aqua8412 Giugno 2019, 21:39 #3
Originariamente inviato da: Poty...
"ah si mi banni? e allora farò un OS tutto mio! con black jack e squillo di lusso! anzi...senza OS" XD

Anzi senza black jack!

Gran capolavoro!
demonsmaycry8413 Giugno 2019, 00:24 #4
mha mentre mi sembra che oramai il treno sia partito per la cina difficilmente si potrà fermare questa cosa se tutto è vero...

i cinesi potrebbero davvero iniziare a metterlo su tutti i device made in china...mentre per la vendita fuori dalla cina....ho veramente i miei dubbi che google glielo lasci fare indisturbato...cominceranno a viaggiare cause su cause di brevetti violati o studieranno un modo per bloccare le applicazioni per android

se huawei passa da aggredita ad aggressore mondiale il sentimento cambia ...non credo che siano l unica azienda che abbia pensato di fare un SO che riesca a fare girare app android...farle girare è un conto ...averne il diritto(diritto che in cina?) anche in futuro è un altro
maxsy13 Giugno 2019, 02:54 #5
Originariamente inviato da: demonsmaycry84
mha mentre mi sembra che oramai il treno sia partito per la cina difficilmente si potrà fermare questa cosa se tutto è vero...

i cinesi potrebbero davvero iniziare a metterlo su tutti i device made in china...mentre per la vendita fuori dalla cina....ho veramente i miei dubbi che google glielo lasci fare indisturbato...cominceranno a viaggiare cause su cause di brevetti violati o studieranno un modo per bloccare le applicazioni per android

se huawei passa da aggredita ad aggressore mondiale il sentimento cambia ...non credo che siano l unica azienda che abbia pensato di fare un SO che riesca a fare girare app android...farle girare è un conto ...averne il diritto(diritto che in cina?) anche in futuro è un altro

domanda:
ma android ha diritti anche sulle app fatte da altri sviluppatori?
giovanbattista13 Giugno 2019, 06:15 #6
pensi ci voglia molto a fare l'HongMeng StoreApp e via
Bradiper13 Giugno 2019, 07:01 #7
Non ci sarebbe nessun problema a distribuirlo fuori dalla Cina, il cuore di android è open source e lo store esiste già. Google perderebbe tutte le cause e poi passerebbe da paladino della sicurezza a pirla che si da la zappa sui piedi. La cosa che mi lascia sgomento sono i numeri della Cina, 1 ml di terminali solo per il test????un esempio La Cina ha 1,3 miliardi di persone, pensate se nel prossimo anno 400 Ml di persone non fanno guadagnare 5 euro (è solo un piccolo esempio) dagli acquisti del play store a Google? fate 2 conti.
Senzq contare che la Cina ha un infinità di giocatori che spendono anche per giochi su cellulare. È un mercato da miliardi di dollari troppo ghiotto da lasciarlo fuggire.
MaxVIXI13 Giugno 2019, 08:49 #8
scusate, voi questo os lo usereste davvero a cuor leggero?
ginogino6513 Giugno 2019, 09:00 #9
Originariamente inviato da: Bradiper
La Cina ha 1,3 miliardi di persone, pensate se nel prossimo anno 400 Ml di persone non fanno guadagnare 5 euro (è solo un piccolo esempio) dagli acquisti del play store a Google? fate 2 conti.
Senzq contare che la Cina ha un infinità di giocatori che spendono anche per giochi su cellulare. È un mercato da miliardi di dollari troppo ghiotto da lasciarlo fuggire.


Fare il calcolo è semplice, visto che non ci sono servizi Google in Cina e anche installandoli manualmente non funzionerebbero, il calcolo è zero.
Il problema per Google è se questo sistema operativo avrà successo al di fuori della Cina.
aqua8413 Giugno 2019, 09:10 #10
Originariamente inviato da: MaxVIXI
scusate, voi questo os lo usereste davvero a cuor leggero?

senza voler fare la solita distinzione Cina=Cattiva e America=Buona, chi ti da la certezza assoluta che puoi inserire senza alcun problema i tuoi dati di accesso al conto corrente su un terminale "made in usa" piuttosto che "made in cina" ?

che poi a me viene in mente solo quello come problema peggiore; che eventualmente mi spiino i messaggi come le chiamate o le foto poco mi importa (personalmente eh)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^