Huawei Oak OS: il sostituto di Android in arrivo in Autunno?

Huawei Oak OS: il sostituto di Android in arrivo in Autunno?

Huawei potrebbe lanciare, secondo le ultime indiscrezioni, il suo sistema operativo in sostituzione di Android nel periodo compreso tra Agosto e Settembre 2019. Ci sarebbero due versioni Oak OS e HongMeng OS.

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Telefonia
HuaweiAndroidGoogle
 

Tranne per chi ha vissuto su Marte negli ultimi due mesi, il caso che vede Cina, USA (in particolare Trump) e Huawei coinvolte in una guerra commerciale ha interessato anche gli utenti che solitamente non seguono le questioni tecnologiche. Con la possibilità che Google chiuda le porte di (una parte) di Android, il risalto mediatico è stato più che ampio.

Huawei Android

Huawei però non vuole lasciarsi scappare la seconda posizione tra i produttori mondiali di smartphone e starebbe già operando una massiccia controffensiva. In particolare la società cinese starebbe programmando il lancio del suo sistema operativo, conosciuto come Oak OS (versione internazionale) e HongMeng OS (versione per il mercato cinese).

I test per il sistema operativo che andrà (forse) a sostituire Android potrebbero portare a un suo debutto già nel mese di Agosto o a Settembre 2019, in tempo per il lancio di Mate 30 nelle varie versioni. Huawei potrà comunque continuare a utilizzare l'Android Open Source Project ma non potrà più collaborare con Google per i futuri dispositivi, non potrà integrare i servizi di "Big G" e neanche le patch di sicurezza ufficiali rilasciate dal colosso statunitense.

Rimane da considerare un'altra ipotesi: entro lo scadere dei tre mesi di ulteriore proroga (che scadranno ad Agosto 2019) per l'utilizzo di Android sotto licenza Google potrebbe arrivare un accordo tra USA e Cina (e di conseguenza con Huawei) che potrebbe risistemare la situazione e farla tornare come in precedenza.

Anche Google non vorrebbe che il secondo produttore mondiale di smartphone non utilizzi più Android sotto la sua licenza. Il colosso di Mountain View ha fatto leva sulle possibili implicazioni di sicurezza che un sistema operativo sviluppato direttamente da Huawei potrebbe portare, ma chiaramente si tratterebbe anche di una problematica a livello di introiti e ricerca e sviluppo congiunta. In questo momento è comunque ancora molto difficile fare previsioni su come si concluderà la vicenda e molto sarà svolto dalle diplomazie e dalle delegazioni politiche delle due nazioni coinvolte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DukeIT10 Giugno 2019, 08:50 #1
Penso che all'ultimo secondo ci sarà una marcia indietro di Trump, ma spero che Huawei presenti ugualmente il suo OS, sarebbe ora che la prepotenza USA prendesse una sonora sberla e un contrasto al monopolio Google sarebbe lo scenario meno voluto da Google e dagli stessi USA, in particolare se questo avvenisse da parte di un marchio del calibro di Huawei e con un OS basato su Android, dunque compatibile con le app, di non difficile apprendimento e che dunque farebbe poco rimpiangere il robottino verde.
Bradiper10 Giugno 2019, 08:56 #2
L idiozia di trump rischia di far vacillare l economia di molte aziende americane. Ci ci perde di più? Huawei a non usare i prodotti Google o Google a perdere miliardi di utenti?
CYRANO10 Giugno 2019, 09:00 #3
Forza donald non mollare !


cò,sò,sò,sò,sò,s
Bradiper10 Giugno 2019, 09:16 #4
Si si non mollare..affossa l economia americana! Fai un favore a tutti.
Non scendere a patti con i cinesi cattivi... Ma diventa amico di Kim Young hun il più perfido e sanguinario dittatore al mondo che fa impallidire persino i dittatori africani rei di massacri nei villaggi.
Gundam.7510 Giugno 2019, 10:11 #5
Entrare in un mercato ormai IOS vs Android non è semplice. Ricordiamoci la fine di windows OS.. Certo, huawei ha numeri enormi (che Microsoft non aveva) ma la necessità di risviluppare della APP da zero potrebbe essere un problema.
ginogino6510 Giugno 2019, 10:31 #6
Originariamente inviato da: Gundam.75
Entrare in un mercato ormai IOS vs Android non è semplice. Ricordiamoci la fine di windows OS.. Certo, huawei ha numeri enormi (che Microsoft non aveva) ma la necessità di risviluppare della APP da zero potrebbe essere un problema.


Con questo nuovo os, Huawei non entra o crea un nuovo mercato, ma resta nel mondo Android, cambia solo lo store.
Certo ci sarebbero garanzie di maggior successo, se nel sviluppo e gestione del nuovo store, si associassero anche i concorrenti (non usa) per spartirsi equamente gli introiti dello store.
emiliano8410 Giugno 2019, 10:36 #7
"Il colosso di Mountain View ha fatto leva sulle possibili implicazioni di sicurezza che un sistema operativo sviluppato direttamente da Huawei potrebbe portare"
biometallo10 Giugno 2019, 10:39 #8
Originariamente inviato da: Bradiper
Non scendere a patti con i cinesi cattivi... Ma diventa amico di Kim Young hun

??????
Ne parli come se Corea del Nord e Cina non fossero "Culo&Camicia" ma da quel che so "kim coso" può fare il bello e il cattivo tempo proprio perché ha "Winy the Pooh" dietro di lui a parargli il culo...


Originariamente inviato da: Gundam.75
Entrare in un mercato ormai IOS vs Android non è semplice. Ricordiamoci la fine di windows OS.. Certo, huawei ha numeri enormi (che Microsoft non aveva) ma la necessità di risviluppare della APP da zero potrebbe essere un problema


Ma chi dice che sia un os totalmente nuovo e che richieda App progettate da zero?
Tutto lascia pensare che sia semplicemente un fork di android, come FireOS usato da Amazon con store alternativo che tra l'altro esiste già, dato che nei giorni scorsi vauvei ci ha già fatto sapere di essere in trattativa con Aptoide e loro hanno confermato...

Vedremo, sinceramente di questa broccio di ferro USA vs China non ci ho capito moltissimo, ma credo quello che un po' tutti dicono, cioè che se nel breve periodo questa rottura sarà a vantaggio dei produttori americani nel lungo periodo potrebbe diventare un Bumerang accelerando il processo di emancipazione della Cina dalle tecnologie occidentali.
Sandro kensan10 Giugno 2019, 11:02 #9
Manca la notizia che sono stati chiamati al ministero cinese tutti i colossi Hi-Tech che hanno sede in Cina per esprimere loro la minaccia di non collaborare con l'amministrazione USA pena ritorsioni.
Mechano10 Giugno 2019, 11:26 #10

Terre rare

"per l'utilizzo di Android sotto licenza Google potrebbe arrivare un accordo tra USA e Cina (e di conseguenza con Huawei) che potrebbe risistemare la situazione e farla tornare come in precedenza."

Diciamo che la visitina di Xi Jinping all'azienda cinese che ha l'85% del monopolio sulle terre rare abbia fatto tornare gli USA sui propri passi.

Niente terre rare, niente elettronica. E gli USA torneranno alle valvole termoioniche.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^