Huawei Mate 10 Lite in prova: l'ebbrezza del border-less a metà prezzo

Huawei Mate 10 Lite in prova: l'ebbrezza del border-less a metà prezzo

Huawei Mate 10 Lite è uno smartphone convincente soprattutto per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo. Offre un ampio display all'interno di dimensioni più o meno compatte, il tutto ad uno street price di circa 300 euro

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:41 nel canale Telefonia
Huawei
 

Huawei Mate 10 Lite in prova

Come fanalino di coda della nuova serie di smartphone Mate 10 c'è Huawei Mate 10 Lite: al vertice assoluto troviamo l'ottimo Mate 10 Pro (che abbiamo approfondito in questa recensione), poi Mate 10 (non ancora disponibile in Italia) e in basso la versione Lite. Si tratta di un modello ben diverso dal capostipite della famiglia, ma non meno interessante per via di un prezzo di listino particolarmente contenuto. Per Mate 10 Lite Huawei chiede 349 euro, offrendo caratteristiche tecniche di livello inferiore rispetto alla controparte al top della gamma.

Se da sempre in ambito smartphone vale il detto "chi meno spende, più spende", in queste ultime due generazioni la situazione si è ribaltata. I top di gamma iniziano a costare davvero tanto, e al tempo stesso i prodotti delle fasce immediatamente inferiori iniziano a diventare molto interessanti in termini di prestazioni, supporto e qualità costruttiva. Ad una prima occhiata Huawei Mate 10 Lite non fa rimpiangere molto i modelli più alti in gamma sul piano dell'esperienza d'uso e della qualità dei materiali, anche se le finiture non sono paragonabili a quelle del livello Pro.

Huawei Mate 10 Lite è comunque uno smartphone con monoscocca in alluminio e finitura opaca particolarmente piacevole al tatto, dispone di un doppio modulo per la fotocamera e - soprattutto - ha un display border-less con frame ridotti sopra e sotto. Ha sostanzialmente tutto quello che serve per essere definito uno smartphone moderno, e aggiunge alla sua dotazione anche una doppia fotocamera sulla parte frontale. Ma andiamo con ordine, entrando nel dettaglio delle componenti hardware.

Huawei Mate 10 Lite
OS (al lancio) Android 7.0 Nougat (EMUI 5.1)
Processore HiSilicon Kirin 659
4 x Cortex-A53 @ 2,36 GHz
4 x Cortex-A53 @ 1,7 GHz
RAM 4 GB
Display LCD IPS 5,9" (18:9 - 76,5%)
Risoluzione 2160 x 1080 (409 PPI)
Storage (al lancio) 64 GB - Espandibili via micro SD
Fotocamere

Retro:
16 + 2 MP
Autofocus PDAF
Flash LED
Video Full HD @ 30 fps

Fronte:
13 + 2 MP f/2.0

Extra

4G LTE
Wi-Fi 802.11n
Bluetooth 4.2
Sensore impronte sul retro
Dual-SIM

Porte micro USB 2.0
Porta audio da 3,5 mm
Batteria 3.340 mAh
Dimensioni 156,2 x 75,2 x 7,5 mm
Peso 164 gr

Lo smartphone fa uso di un display da 5,9 pollici a risoluzione Full HD+, quindi 2160 x 1080 pixel con una densità di oltre 400 PPI. Grazie all'uso di un design border-less il rapporto schermo-cornici supera il 75%, con un'esperienza d'uso che ovviamente trae vantaggio da questa caratteristica. Più spazio per il display frontalmente si traduce in una superficie ottimizzata meglio, senza sprechi di sorta. Il sensore d'impronte viene ovviamente posizionato dietro, visto che i frame frontali sono troppo sottili per poterne implementare uno davanti.

Il comparto hardware si fonda su un processore HiSilicon Kirin 659 octa-core di produzione interna con 4 GB di RAM e 64 GB di storage integrato espandibili attraverso una scheda micro SD. Lo smartphone si compone di quattro moduli per le due fotocamere: la posteriore utilizza un setup con 16 + 2 MP, autofocus a rilevamento di fase e flash LED, mentre quella frontale da 13 + 2 MP con obiettivi f/2.0. A chiudere la lista delle specifiche tecncihe c'è una batteria da 3.340 mAh, un connettore audio micro USB, e uno spessore contenuto in 7,5 mm.

Huawei Mate 10 Lite

Lo smartphone è un Dual-SIM con secondo slot ibrido, e si fa sentire la mancanza della connessione Wi-Fi dual-band: la compatibilità è prevista infatti solo con le reti 2.4 GHz.

Design

Esteticamente Huawei Mate 10 Lite è un dispositivo curato e ben fatto, con materiali di qualità e una precisione costruttiva ottimale. Salta subito all'occhio il bel display full-screen con cornici ridotte sopra e sotto protetto da un vetro curvo 2.5D. Sui due lati le cornici ci sono ma non sono troppo evidenti, mentre il frame superiore accoglie i vari sensori, un LED di notifica, la capsula telefonica e le due fotocamere. È invece spoglio il frame inferiore, riempito solo ed esclusivamente dalla scritta Huawei con un carattere argentato lucido.


Clicca per ingrandire

La parte posteriore è gradevole alla vista e al tatto, con una finitura opaca proposta nel sample da noi provato in un blu scuro particolarmente elegante. Dello stesso colore, ma con finitura lucida, è il piccolo gradino che contiene il corposo modulo con la doppia fotocamera, che sporge in maniera piuttosto veemente dal dispositivo. Visto che la fotocamera è al centro, quando poggiato sulla scrivania Huawei Mate 10 Lite dondola su entrambi i lati, risultando non proprio comodissimo. Proprio sotto la fotocamera c'è il sensore d'impronte, rapido e affidabile.

La sua posizione è tuttavia troppo sbilanciata verso la parte superiore del dispositivo, rendendo un po' troppo ostica la procedura di sblocco del terminale. Il flash viene posizionato sulla parte superiore della fotocamera, che è orientata verticalmente. Le bande in plastica delle antenne sono leggermente più scure rispetto alla scocca e visibili solo a determinate angolature. Sui lati lo smartphone è pulito: tutte le porte sono sulla parte inferiore, fra cui la micro USB, e quella audio da 3,5 millimetri.


Clicca per ingrandire

Visto dal frontale il dispositivo offre selettore del volume e tasto accensione/spegnimento sulla destra, slot per micro SD e SIM sulla sinistra.

Software, prestazioni, display, autonomia

Huawei Mate 10 Lite utilizza la EMUI 5.1 proprietaria, che si basa su Android 7.0 Nougat. Sul piano grafico Android viene pesantemente modificato, anche se il software aggiuntivo installato al primo avvio non è così invadente come su altri dispositivi provenienti dalla Cina. Esteticamente la personalizzazione è massiccia, ma l'aspetto dell'interfaccia piuttosto gradevole, coerente e con dimensioni degli elementi proporzionate. Sono parecchie le feature aggiuntive e le possibilità di personalizzazione offerte all'utente.

Lo smartphone si mostra reattivo nella stragrande maggioranza delle circostanze, anche se alcune animazioni appaiono talvolta legnose e non stabilissime in termini di fluidità. Nell'esperienza d'uso vera e propria le differenze con un top di gamma non sono così evidenti, anche se i dispositivi con personalizzazioni derivate direttamente dalla versione stock di Android offrono una fluidità superiore per le animazioni. Il nuovo processore di Huawei garantisce comunque prestazioni più che soddisfacenti per la maggioranza degli utenti a cui si rivolge il terminale.

Huawei Mate 10 Lite benchmark
Browser Sunspider 1203 ms
CPU Geekbench Single-core: 914
Multi-core: 3600
Storage Androbench Lettura seq.: 282,25 MB/s
Scrittura seq.: 98,65 MB/s
Generico AnTuTu 63004 punti

Ad una prima analisi empirica il display di Huawei Mate 10 Lite è di ottima qualità, con colori vividi e contrastati, ma con angoli di visione un po' limitati. Ricordiamo che ci troviamo di fronte ad un'unità con cornici ridotte e rapporto prospettico di 18:9, quindi valgono le solite considerazioni: le dimensioni sono ampie per il volume generale del dispositivo, tuttavia il nuovo Mate 10 Lite non è uno smartphone che può essere usato comodamente con una sola mano e per molte destinazioni d'uso i benefici della superficie aggiuntiva non sono così evidenti. La risoluzione è di 2160x1080 pixel, con una buona densità dei pixel.

Passando ai dati raccolti durante le nostre analisi possiamo confermare quanto percepito visivamente sul terminale. Il display di Huawei Mate 10 Lite raggiunge una luminosità massima di oltre 410 cd/m², un valore molto elevato e paragonabile a quello di alcuni top di gamma, anche se altri terminali fanno di meglio. Ad impressionare è il punto di nero, contenuto in soli 0,287 cd/m² al valore massimo di luminanza, per un rapporto di contrasto che supera i 1400:1. Non ci troviamo ai livelli di un AMOLED, né di fronte al nero assoluto, ma di un valore molto elevato che rende profonde le immagini riprodotte su schermo.

La batteria da 3.340 mAh di Huawei Mate 10 Lite dovrebbe garantire un buon risultato sul fronte dell'autonomia operativa, soprattutto se consideriamo il processore di fascia media integrato stampato con processo produttivo a 16-nm. Abbiamo terminato il nostro test di navigazione web dopo oltre 10 ore, un risultato soddisfacente che si può tradurre in circa 1 giorno di uso normale con una singola carica e la necessità di caricarlo ogni notte.

Al solito, per eseguire i nostri test abbiamo impostato il display a 200 cd/m² e lanciato uno script che simula l'interazione umana con le pagine web con attese variabili fra un indirizzo e l'altro.

Fotocamera

Huawei Mate 10 Lite vuole essere un dispositivo piuttosto innovativo sul fronte fotografico. Del resto stanno assumendo sempre più importanza i moduli doppi, sia per effettuare uno zoom di tipo ottico, senza perdita di qualità, che per introdurre effetti di sfocato. E dove lo sfocato rende al meglio è proprio nei "ritratti" di soggetti animati. Huawei ha quindi dotato di un doppio modulo non solo la fotocamera posteriore, ma anche quella frontale, ed entrambe dispongono di una modalità Ritratto. Quella posteriore sfrutta un sensore principale da 16 MP, quella frontale da 13 MP, ed entrambe sono coadiuvate da un sensore aggiuntivo da 2 MP.

Quest'ultimo offre solamente le informazioni sulla profondità di campo, stabilendo quindi la distanza degli oggetti e offrendo al software i dati per capire se applicare lo sfocato. L'uso del doppio modulo su Huawei Mate 10 Lite non ha altre finalità, e non consente di effettuare zoom se non di tipo digitale e quindi senza guadagno in termini di dettaglio.

Clicca sulle immagini per visualizzare la foto originale nella sua interezza

Le foto di Huawei Mate 10 Lite sono di qualità standard per la fascia di mercato, un po' piatte anche con buone condizioni di luce ambientale. Il livello di dettaglio è soddisfacente anche al buio, laddove i colori appaiono un po' spenti e senza vita. La mancanza di stabilizzazione ottica costringe il software a selezionare ISO elevati, caratteristica che comporta un rumore di fondo elevato al calare della luce. Non abbiamo assistito a micro-mosso neanche nelle circostanze peggiore, con la fotocamera di Mate 10 Lite che si mostra affidabile anche se qualitativamente non ad altissimi livelli. Piuttosto affidabile anche la modalità Ritratto per lo sfondo sfocato, sia per i selfie che per la fotocamera posteriore, soprattutto se rapportata ai risultati ottenuti con altri concorrenti di fascia media.

Considerazioni

Se escludiamo i tentativi di LG, Huawei Mate 10 Lite è il primo border-less di fascia media che ci ha convinto davvero. Non ha la stessa attenzione per i dettagli dei top di gamma, né le prestazioni del Pixel 2 XL, ovviamente, ma ad un prezzo inferiore alla metà offre un'esperienza d'utilizzo solida che può affascinare anche il pubblico più smaliziato. Non offre eccellenze di alcun tipo, ma ad uno street-price di poco inferiore a 300 euro probabilmente sono in pochi a cercarle.

Se da una parte è vero che alcuni dispositivi di importazione offrono un miglior rapporto qualità-prezzo, Huawei Mate 10 Lite è fra i più convincenti fra quelli con display border-less. Insomma, se non state nella pelle di provare un'esperienza full-screen, ma non volete lasciare uno stipendio su Amazon o dal vostro rivenditore di fiducia, questo medio di gamma cinese può essere una soluzione adatta per un pubblico vasto ed eterogeneo, che vuole provare le soluzioni più moderne.

Ci saremmo aspettati qualcosina in più dalla fotocamera posteriore, mentre l'idea della doppia fotocamera frontale per il bokeh è indubbiamente gradevole, nonostante la qualità non da primato. A favorire un giudizio positivo su questo smartphone, a fronte delle sue qualità e dei suoi punti dolenti, è la buona autonomia operativa anche in virtù degli ottimi tempi di "resistenza" quando lo smartphone è in stand-by.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13504 Dicembre 2017, 17:53 #1
1) non è propriamente borderless (forse semi)
2) facciamo una petizione per far togliere a uauei quella terribile scritta in basso
megthebest04 Dicembre 2017, 22:12 #2
Originariamente inviato da: al135
1) non è propriamente borderless (forse semi)
2) facciamo una petizione per far togliere a uauei quella terribile scritta in basso


1) concordo.. che poi chiamare borderless un 18:9 5,9" che fa molto peggio di cinesoni da 150€ (Vernee Mix 2 / Umidigi S2 Docet) rende davvero poco l'idea
d'altronde :
Mate 10 Lite 5,9" 156,2 x 75,2 x 7,5 mm
OnePlus 5T 6.01" 156,1 x 75,0 x 7,3 mm
Galaxy S8+ 6.2" 159,5 x 73,4 x 8,1 mm
Vernee Mix 2 6"" 157,0 x 72,7 x 8,2 mm

2) aggiungerei anche i tasti a schermo non nascondibili che rubano una bella porzione di area utile...
paolinoweb05 Dicembre 2017, 05:55 #3
Comprato una settimana fa, soddisfatto.
Cosa dire che la recensione non ha detto.
Dentro la confezione troviamo una custodia trasparente di buona plastica e il film già applicato sul display
Con la custodia il mate non dondola sulle fotocamere.
Materiali buoni, bel design, denota compattezza tenendolo. in mano, il sensore di impronte è velocissimo, immediato,
lo trovo ben posizionato, almeno per la mia mano.
Reparto fotografico più che sufficiente, con un minimo di post produzione, anche lo scatto un po' piatto rivive.
Trovo il volume in capsula e il viva voce un po' bassino, si poteva fare meglio.
Il terminale è velocissimo nell'apertura delle app, Asphalt Nitro che troviamo preinstallato gira bello fluido.
Autonomia buona, si arriva a sera piu' che tranquillamente, ma questo è un dato soggettivo in base all'uso.
Sono d'accordo con @Megthebest che i tasti a schermo rubano spazio
Pagato 289 euro con Tim, già buon prezzo, a poco dall'uscita.

maxus05 Dicembre 2017, 09:27 #4
sarei curioso di vedere una recensione completa del mate 10 pro
Enriko8105 Dicembre 2017, 11:44 #5
Originariamente inviato da: paolinoweb

Reparto fotografico più che sufficiente, con un minimo di post produzione, anche lo scatto un po' piatto rivive.
Trovo il volume in capsula e il viva voce un po' bassino, si poteva fare meglio.
Il terminale è velocissimo nell'apertura delle app, Asphalt Nitro che troviamo preinstallato gira bello fluido.
Autonomia buona, si arriva a sera piu' che tranquillamente, ma questo è un dato soggettivo in base all'uso.
Sono d'accordo con @Megthebest che i tasti a schermo rubano spazio
Pagato 289 euro con Tim, già buon prezzo, a poco dall'uscita.


se il p10 lite costa 220-250 questo non può costare 300. non li vale.
le foto scattate sono ignobili come qualità. roba da telefono da 150 euro.
poi è un padellone, zero portabilità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^