Huawei: la nostra alternativa ad Android è già più veloce, ma non è ancora pronta

Huawei: la nostra alternativa ad Android è già più veloce, ma non è ancora pronta

Il nuovo sistema operativo di Huawei è più veloce di Android, ma manca di un valido store di applicazioni per contrastare Google e Apple

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
HuaweiGoogleAndroid
 

Negli ultimi giorni di giugno Donald Trump ha fatto capire che ha intenzione di allentare la presa su Huawei, tuttavia ad oggi non è arrivato alcun documento ufficiale a confermare le sue parole. Huawei è ancora presente nella famigerata Entity List del Dipartimento del Commercio americano, e quindi alla fine delle attuali proroghe non potrà utilizzare Android. Sono anni che Huawei prepara un'alternativa viabile ad Android da utilizzare su smartphone e tablet, e allo stato attuale sembra che il progetto sia più concreto che mai.

Ren Zhengfei ha parlato recentemente a Le Point su HongMeng OS, il progetto con il quale Huawei cercherà di allontanarsi proficuamente dal sistema operativo dell'americana Google. Il CEO e fondatore della multinazionale cinese ha dichiarato che HongMeng è già "probabilmente" più veloce di Android, indicando i risultati di un articolo di GlobalTimes (notiziario controllato dallo stato): al suo interno si legge che il nuovo SO di Huawei è il 60% più veloce di Android. Non sappiamo, però, in che condizioni sono stati testati i SO.

Durante l'intervista Zhengfei rimane comunque con i piedi piantati per terra, sottolineando come ad oggi HongMeng manca di una valida alternativa a Google Play Store e Apple App Store. L'azienda sta al momento lavorando con questo obiettivo in mente, e il piano finale è quello di non farsi condizionare dal ban imposto dal presidente USA. Ad oggi Huawei fa uso di chipset proprietari su molti dei propri dispositivi (anche se i Kirin fanno comunque uso di tecnologie ARM), ma la necessità del SO di Google non le consente di essere indipendente.

Con HongMeng OS riuscirebbe ad esserlo in misura estesa, ma è chiaro che nessun utente vuole ritrovarsi con uno smartphone privo di applicazioni, dove le applicazioni rappresentano un grosso vantaggio competitivo per qualsiasi concorrente. Un portavoce dell'azienda ha commentato le parole di Zhengfei sottolineando come "ad oggi Huawei è ancora legata a Microsoft Windows e Google Android", ma l'azienda è anche pronta a "preparare un piano B per utilizzare il proprio sistema operativo".

Huawei rimane quindi in attesa del responso finale del Dipartimento del Commercio, ma non ha aspettato con le mani in mano. Il dibattito su HongMeng OS si è fatto molto più forte lo scorso giugno, quando l'azienda ha iniziato a divulgare il nuovo marchio invitando gli sviluppatori a convertire le proprie app anche per il nuovo sistema operativo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7710 Luglio 2019, 11:31 #1
"HongMeng manca di una valida alternativa a Google Play Store e Apple App Store"

DEAD MAN WALKING.


Ma i casini non si erano appianati?? Non avevano fatto pace?
Mo sono ancora in ballo con ste cose?
nickname8810 Luglio 2019, 11:48 #2
Ma non è basato comunque sempre su Android ?
Unrue10 Luglio 2019, 12:02 #3
MI sembra di sentire dei ragazzini quando confrontano il loro scooter: il mio val più veloce del tuo e quindi è migliore. Come se la velocità di un OS fosse l'unico parametro importante.

Quello che conta per poter davvero diffondersi sarà il supporto a più hardware possibile, il parco applicazioni, la frequenza degli aggiornamenti, sopratutto di sicurezza, la facilità di uso, la stabilità del sistema stesso ecc..

E anche se il nuovo OS di Huawei avesse tutto questo, non ha l'integrazione nativa con tutti i servizi Google, che è il vero punto di forza di Android. Quindi la vedo dura.

MI ricordo ancora il FireOS di Amazon, che alla fine è una brutta copia di Android e il parco app è quasi nullo. Alla fine chi lo ha o installa con vari trucchi il PlayStore di Google o lo usa il minimo indispensabile.
aqua8410 Luglio 2019, 12:40 #4
Originariamente inviato da: Unrue
MI sembra di sentire dei ragazzini quando confrontano il loro scooter: il mio val più veloce del tuo e quindi è migliore. Come se la velocità di un OS fosse l'unico parametro importante.

Quello che conta per poter davvero diffondersi sarà il supporto a più hardware possibile, il parco applicazioni, la frequenza degli aggiornamenti, sopratutto di sicurezza, la facilità di uso, la stabilità del sistema stesso ecc..

E anche se il nuovo OS di Huawei avesse tutto questo, non ha l'integrazione nativa con tutti i servizi Google, che è il vero punto di forza di Android. Quindi la vedo dura.

MI ricordo ancora il FireOS di Amazon, che alla fine è una brutta copia di Android e il parco app è quasi nullo. Alla fine chi lo ha o installa con vari trucchi il PlayStore di Google o lo usa il minimo indispensabile.
Windows Phone/Mobile ne è la prova.
Un sistema che girava in modo fluido e veloce su terminali con 512MB di ram quando su Android con 1GB di ram aprivi il browser e dovevi iniziare a bestemmiare...

Eppure sappiamo tutti come è andata a finire.

La Rotazione Display, su Android, è "scattosa" ancora nel 2019 e su terminali di fascia alta.
Non sono ancora riusciti a fare la rotazione fluida come esiste dal primo iPhone del 2007
biometallo10 Luglio 2019, 13:04 #5
Originariamente inviato da: nickname88
Ma non è basato comunque sempre su Android ?

Credo che i dettagli non li conosca ancora nessuno, ma se non ricordo male c'era una dichiarazione ufficiale dove si dice che NON sia basato su Kernel linux e già questo lo renderebbe diverso da Andorid...

Originariamente inviato da: Unrue
MI sembra di sentire dei ragazzini quando confrontano il loro scooter: il mio val più veloce del tuo e quindi è migliore. Come se la velocità di un OS fosse l'unico parametro importante.

Più che altro sparate di puro marketing senza alcuna dimostrazione concreta


MI ricordo ancora il FireOS di Amazon, che alla fine è una brutta copia di Android e il parco app è quasi nullo. Alla fine chi lo ha o installa con vari trucchi il PlayStore di Google o lo usa il minimo indispensabile.

Però credo che Amazon avesse comunque raggiunto un buon successo con i suoi tablet, sbaglio?

Originariamente inviato da: demon77
Ma i casini non si erano appianati?? Non avevano fatto pace?
Mo sono ancora in ballo con ste cose?

In realtà credo che abbiano solo raggiunto un parziale accordo che per di più solo verbale (poi non so se le cose siano progredite) ma ad ogni modo è palese che la Cina abbia tutti gli interessi di questo mondo dal emanciparsi dalla tecnologia usa, e in realtà lo dovrebbero fare tutti, anche noi...
MikDic10 Luglio 2019, 13:49 #6

CHE AUTOGOL !!!

Oramai per molti marchi e prodotti cinesi dobbiamo togliere l'appellativo "cineserie", abbiamo visto che non hanno nulla da invidare ai prodotti "occidentali". Proprio come fecero molti decenni fa i giapponesi prima, ed i coreani dopo in altri settori: auto/moto, elettronica, pc, etc. Ora che hanno anche un immenso e qualificato mercato interno, sono stati "leggittimati" da Trump ad accelerare il processo, possono permettersi di predere le distanze dalle ultime roccaforti occidentali, appunto quelle dei S.O e soprattutto del loro ecosistema. Se se, come si prospetta, tutti i player cinesi (huawai, xiaomi, oppo, meizu etc) si coalizzano anche sotto regia del Partito Unico, possono creare anche loro un valido ecosistema.
Tedturb010 Luglio 2019, 14:20 #7
Osteee
Unrue10 Luglio 2019, 14:39 #8
Originariamente inviato da: biometallo


Però credo che Amazon avesse comunque raggiunto un buon successo con i suoi tablet, sbaglio?

.


Diciamo di si, ma allo stesso tempo ha avuto un flop colossale con lo smartphone Fire Phone. Il successo dei tablet Amazon è dato sopratutto dai prezzi stracciati. RIcordo che mi presi un tablet Amazon 7 pollici che tra offerte varie e tutto lo pagai 36 euro... Però poi ci facevi il minimo indispensabile in quanto appunto non ha il parco applicazioni di Google.
KappaEA10 Luglio 2019, 16:40 #9
un OS mobile senza i 2 maggiori store o compatibilità completa con le loro app, è completamente inutile, è già nato morto...
se invece riescono ad appoggiarsi ai vari store hanno buone speranze di superare il primo anno
daniluzzo10 Luglio 2019, 17:07 #10
Certo che per un'azienda accusata di spionaggio, fare un OS chiuso (cioè molto china oriented), con uno store molto privatizzato, non mi pare una grande operazione di marketing. Se alla fine dei conti devo dare mille euro a Huawei, che tanto dopo un anno e mezzo abbandona i propi device, come il 90% dei produttori (esperienza diretta con il mio attuale Mate 8), a questo punto mi oriento su altri lidi.
Mia personalissima opinione, sia chiaro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^