Huawei, addio Android? I primi smartphone con HarmonyOS arriveranno già nel 2021

Huawei, addio Android? I primi smartphone con HarmonyOS arriveranno già nel 2021

I primi smartphone Huawei con HarmonyOS 2.0 arriveranno già l'anno prossimo, e potrebbe essere l'inizio del processo di abbandono di Android e della nascita della terza piattaforma software per dispositivi mobile

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Telefonia
HuaweiGoogleAndroid
 

HarmonyOS era stato annunciato durante la conferenza per sviluppatori di Huawei dello scorso anno, ma il carico è stato gettato durante l'edizione di quest'anno. Il colosso cinese ha ufficializzato HarmonyOS 2.0, dichiarando che il primo SDK beta è già disponibile su smartwatch, Smart TV e altri wearable. La notizia importante è che una versione beta dei tool per sviluppatori di HarmonyOS 2.0 arriverà a dicembre anche per gli smartphone e questo significa solo una cosa.

Richard Yu è stato esplicito: "Quindi forse già a partire dal prossimo anno vedremo smartphone con HarmonyOS", sono state le sue parole durante la HDC 2020. Harmony OS 2.0 sostituirà Android sugli smartphone della compagnia, rappresentando una terza piattaforma software in contrapposizione al duopolio Apple e Google in ambito smartphone. Bisogna vedere se Huawei avrà di fatto le forze per un passo così imponente, ma gli ultimi di mercato farebbero pensare di sì.

Huawei è uno dei principali produttori di smartphone al mondo, ma le restrizioni commerciali imposte dal governo degli Stati Uniti lo scorso anno stanno esercitando una forte pressione sulle attività dell'azienda. Presto la società non sarà più in grado di acquistare chip dalla maggior parte delle principali società di semiconduttori, né di costruire i propri chip utilizzando tecnologie USA. E, stando alle ultime rivelazioni, a partire dal 2021 si dice pronta per abbandonare anche Android.

Si tratta di una novità solo in parte: Harmony OS rappresenta il piano B di Huawei da anni, tuttavia il sistema operativo fino ad ora era stato proposto solo su dispositivi per la domotica o Smart TV. In base al ban, Huawei può continuare a vendere dispositivi con Android, tuttavia non può inserire al suo interno tutti i software con licenza. Huawei si è così trovata a vendere dispositivi privi di Play Store e dei Google Play Services, sostituendoli con AppGallery e Huawei Mobile Services.

Si tratta di limitazioni che non si sentono più di tanto in Cina, visto che i servizi Google erano interdetti già da prima, ed è per questo che le quote di mercato del produttore sono rimaste altissime a livello globale. Tuttavia in diversi paesi occidentali l'assenza dei GMS, così come delle app Gmail, YouTube, Google Maps e Chrome, si fa sentire e ha compromesso le vendite dei nuovi dispositivi dell'azienda. Allontanarsi da Android, insomma, è una mossa coraggiosa ma che va fatta.

Così facendo Huawei potrebbe sviluppare ulteriormente il proprio app store e tutto l'ecosistema per i suoi smartphone, il che potrebbe portare innumerevoli vantaggi a lungo termine. E', del resto, una strategia che sta approntando da diverso tempo e di cui HarmonyOS 2.0 potrebbe esserne il tassello più importante. Il primo developer kit di HarmonyOS 2.0 arriverà su smartphone entro la fine dell'anno, ma a nostro avviso è difficile - non impossibile - vedere uno smartphone in commercio con il sistema operativo già prima della fine del 2021. La società si sta preparando anche al lancio di un progetto chiamato OpenHarmony, relativo ad una versione open source del sistema operativo Harmony (simile al progetto Android Open Source).

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk11 Settembre 2020, 19:15 #1
.."rappresentando una terza piattaforma software in contrapposizione al duopolio Apple e Google in ambito smartphone"..
Una specie di Windows Phone 2 ... la vendetta ...
acerbo11 Settembre 2020, 19:48 #2
Originariamente inviato da: phmk
.."rappresentando una terza piattaforma software in contrapposizione al duopolio Apple e Google in ambito smartphone"..
Una specie di Windows Phone 2 ... la vendetta ...


con la piccolissima differenza che nel mobile huawei é il primo costruttore mondiale, microsoft di lumia ne vendeva meno delle pentole sicil market.
TheAlchemyst11 Settembre 2020, 19:57 #3
Si ma quale CPU, memoria, e schermo avranno i futuri smartphone? Bello un nuovo OS, ma se poi con tutti i ban non possono costruire smartphone Harmony se lo possono infilare....
Shirov11 Settembre 2020, 20:22 #4
Direi che Trump con le sue sanzioni ha fatto un capolavoro all'incontrario... Huawei non ha smesso di produrre cellulari e venderne a iosa e in più ha avuto lo stimolo giusto per creare un prodotto concorrente a due marchi USA, spinto da una base di unità in continua crescita. Che dire, Donald Duck colpisce sempre nel segno.
cronos199011 Settembre 2020, 20:24 #5
Originariamente inviato da: Shirov
Direi che Trump con le sue sanzioni ha fatto un capolavoro all'incontrario... Huawei non ha smesso di produrre cellulari e venderne a iosa e in più ha avuto lo stimolo giusto per creare un prodotto concorrente a due marchi USA, spinto da una base di unità in continua crescita. Che dire, Donald Duck colpisce sempre nel segno.
Aspetterei a cantare. Huawei è un colosso, ma se avesse avuto margini di sicurezza avrebbe già da tempo cercato di creare il proprio OS ed ecosistema.

L'attuale situazione li ha solo costretti verso una mossa con una buona dose di rischi, che altrimenti dubito avrebbero preso, per lo meno nel breve-medio periodo.
Sandro kensan11 Settembre 2020, 22:08 #6
Secondo me faranno un dual boot, non penso sia sostituibile così in fretta Android oppure come ha detto quello di Huawei sarà disponibile sugli entry level ovvero al posto di symbian.
icoborg11 Settembre 2020, 22:52 #7
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Secondo me faranno un dual boot, non penso sia sostituibile così in fretta Android oppure come ha detto quello di Huawei sarà disponibile sugli entry level ovvero al posto di symbian.


c'è ancora roba che usa symbian?
mail9000it12 Settembre 2020, 01:43 #8
Originariamente inviato da: Shirov
Direi che Trump con le sue sanzioni ha fatto un capolavoro all'incontrario... Huawei non ha smesso di produrre cellulari e venderne a iosa e in più ha avuto lo stimolo giusto per creare un prodotto concorrente a due marchi USA, spinto da una base di unità in continua crescita. Che dire, Donald Duck colpisce sempre nel segno.


Non puoi fare dei ban dall'oggi al domani, le aziende devono rispettare i contratti sottoscritti quindi gli effetti del ban si vedono dopo qualche anno.

Da quello che ho capito (salvo estensioni) entro due anni Huawei potrebbe non avere piú processori da mettere nei suoi telefoni. TSMC ha giá detto che ora é in produzione l'ultimo lotto di chip (6 mesi credo), poi ciccia....
Anche gli altri fornitori sono sotto pressione da parte degli USA.

Vedremo.
cronos199012 Settembre 2020, 07:16 #9
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Secondo me faranno un dual boot, non penso sia sostituibile così in fretta Android oppure come ha detto quello di Huawei sarà disponibile sugli entry level ovvero al posto di symbian.
Un dual-boot su cellulari che dovrebbero vendere a metà della popolazione mondiale?

Il 90% della popolazione sa a malapena accenderlo uno smartphone, figuriamoci "destreggiarsi" con un dual-boot. Poi che fai, cambi di continuo OS per usare facebook e instagram?
Huawei non è certo il produttore che punta al mercato di nicchia.
Sandro kensan12 Settembre 2020, 11:47 #10
Originariamente inviato da: cronos1990
Huawei non è certo il produttore che punta al mercato di nicchia.


Questo è vero, però ci sono alcuni mercati dove potrebbero essere venduti smarphone basilari a prezzo stracciato e con utenti novelli e forse potrebbe iniziare a metterlo su quei telefoni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^