HTC Desire 820 annunciato ufficialmente con Android e CPU a 64-bit e design bicolore,

HTC Desire 820 annunciato ufficialmente con Android e CPU a 64-bit e design bicolore,

HTC ha annunciato all'IFA di Berlino Desire 820, il successore di Desire 816. Fra le caratteristiche tecniche troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 816 a 64-bit e supporto alle reti LTE Cat. 4

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
HTCAndroidSnapdragonQualcomm
 

Fra le novità dell'IFA 2014 di Berlino troviamo HTC Desire 820, smartphone di fascia media successore di Desire 816.. La caratteristica più interessante è relativa al processore Qualcomm Snapdragon 615, che garantisce il supporto alle istruzioni a 64-bit e la connettività 4G LTE Cat. 4. Completano la lista delle specifiche un display da 5,5" e la presenza dei due altoparlanti stereo BoomSound.

HTC Desire 820

Snapdragon 615 integra due CPU quad-core, di cui la più performante si basa su architettura ARM Cortex-A53 (con frequenza operativa pari a 1,7GHz), mentre l'unità pensata per il risparmio energetico è un quad-core Cortex-A53 da 1 GHz. La CPU è supportata da un totale di 2GB di RAM e 16GB di storage integrato, espandibili attraverso scheda di memoria fino a 128GB.

La fotocamera posteriore utilizza un sensore BSI da 13 megapixel e un obiettivo con f/2.2 di apertura di diaframma. Desire 820 offre inoltre una fotocamera frontale da 8 megapixel corredata da una serie di funzionalità software come Fusione Volti, che permette di fondere i tratti personali con quelli di un amico o di una celebrità, Ritocco Istantaneo o Fototessera.

HTC Desire 820

Negli ultimi anni HTC si è distinta per i suoi design curati e per un'ottima qualità costruttiva, scegliendo materiali selezionati e pregevoli. Desire 820 utilizza "resistente policarbonato", all'interno di un design a due colori che distingue il modello dai restanti smartphone presenti sul mercato.

HTC Desire 820

Pensato per un pubblico giovane ed amante dei selfie, lo smartphone sarà disponibile in molte combinazioni di colori, come Marble White, Tuxedo Grey, Milky-way Grey, Tangerine White, Saffron Grey, Flamingo Grey, Blue Mist e Monarch Orange. HTC Desire 820 sarà disponibile in Italia a partire dal prossimo mese di gennaio 2015 ad un prezzo non ancora ufficializzato dalla società.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ciocia04 Settembre 2014, 13:20 #1
Boh, schermo 5.5" da 720 su uno smart medio, scelta che non condivido. Di solito chi accetta queste dimensioni è alla ricerca di potenza bruta. Imho, un 4.8" + tascabile e parsimonioso sarebbe stato + appropriato.
Gennaio? Se per i primi snap 64bit bisogna aspettare gennaio, per il modello 810 l'attesa saràancora lunga ( mediatek arriverà prima col suo 6597 )
Gaesc04 Settembre 2014, 13:34 #2
Molto bello esteticamente, anche se personalmente condivido con il fatto che il display è eccessivamente grande per questo tipo di device. Ma comunque de gustibus!
Bella inoltre la presenza delle due cpu quad-core per ottimizzare i consumi.
Sicuramente HTC non si smentirà proponendolo a un prezzo superiore alla media per questa fascia di mercato.
CrapaDiLegno04 Settembre 2014, 13:57 #3
mmmm...
Qualcomm ha rivisto di brutto i suoi piani di sviluppo dei SoC.
Prima diceva che 8 core non erano necessari, e ha continuato a fare processori 4 core senza la tecnologia big.LITTLE.
Poi disse che i 64-bit sono prematuri per il mercato mobile.
Alla fine se ne esce con un SoC 64-bit e 8 core... credo pure fatto abbastanza in fretta e furia, dato che monta 8 CPU (vanilla) della stessa specie solo con frequenze operative diverse.
I concorrenti usano 2 implementazioni diverse per le due parti della CPU per risparmiare ancora di più quando non serve potenza e anche più spazio sul silicio.
Mah.

Una domanda: dopo mille milioni di annunci di telefoni nuovi tutti i giorni mi sono un po' perso: ma ci sono già dei telefoni o tablet Android con SoC a 64-bit?
Giouncino04 Settembre 2014, 13:59 #4
che senso ha mettere 2 cpu quad core con la stessa tecnologia A53?
Basta far scalare la frequenza al quadocre a53 da 1.7Ghz facendola scendere dinamicamente fino a 100-200mhz e di conseguenza anche la tensione di funzionamento scenderà!

secondo me la secondo cpu non sarà un cortex a53 ma uno di tipo più parsimonioso...
Gaesc04 Settembre 2014, 14:49 #5
Originariamente inviato da: Giouncino
che senso ha mettere 2 cpu quad core con la stessa tecnologia A53?
Basta far scalare la frequenza al quadocre a53 da 1.7Ghz facendola scendere dinamicamente fino a 100-200mhz e di conseguenza anche la tensione di funzionamento scenderà!

secondo me la secondo cpu non sarà un cortex a53 ma uno di tipo più parsimonioso...


Infatti sarebbe stato più corretta la scelta di utilizzare due cpu differenti e non due cortex a53 a frequenze diverse. Purtroppo però questa è la scelta fatta da Qualcomm con i nuovi Soc tra cui il 615.
LMCH05 Settembre 2014, 02:27 #6
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
mmmm...
Qualcomm ha rivisto di brutto i suoi piani di sviluppo dei SoC.
Prima diceva che 8 core non erano necessari, e ha continuato a fare processori 4 core senza la tecnologia big.LITTLE.
Poi disse che i 64-bit sono prematuri per il mercato mobile.
Alla fine se ne esce con un SoC 64-bit e 8 core... credo pure fatto abbastanza in fretta e furia, dato che monta 8 CPU (vanilla) della stessa specie solo con frequenze operative diverse.
I concorrenti usano 2 implementazioni diverse per le due parti della CPU per risparmiare ancora di più quando non serve potenza e anche più spazio sul silicio.
Mah.


Se non sbaglio lo Snapdragon 615 è stato realizzato da Qualcomm esclusivamente perchè gli OEM cinesi/taiwanesi volevano un 8-core a 64bit
e la richiesta riguardava quantitativi troppo grandi per essere ignorati.

Questo spiega il design abbastanza cialtronesco, nel senso che non avendo un 8-core "tutto loro" pronto in tempo, e visto che gli A57 non li potevano usare (o avrebbero consumato troppo con il processo produttivo 28nm LP utilizzato o gli avrebbero dovuto abbassare troppo la frequenza) hanno preso il core A53 standard di ARM (quello "semplice ed a basso consumo", mentre l'A57 è quello "ad alte prestazione" ma con solo 4 core che possono raggiungere la frequenza massima raggiungibile (in questo modo possono metterla nelle specifiche) mentre gli altri sono limitati in frequenza per non sforare con i consumi.

Infatti gli Snapdragon con 4 A57 e 4 A53 usciranno invece prodotti con il processo a 20nm HPM.
CYRANO05 Settembre 2014, 06:19 #7
Ma allora è uno snapdragon 615 o 816 ?


Ckdjdheodjchdcodkd
cdimauro05 Settembre 2014, 11:09 #8
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Una domanda: dopo mille milioni di annunci di telefoni nuovi tutti i giorni mi sono un po' perso: ma ci sono già dei telefoni o tablet Android con SoC a 64-bit?

Sì, già da diverso tempo, ma manca ancora Android a 64 bit.
Paxo07 Settembre 2014, 07:45 #9
X Nino Grasso: Da Cambiare Intestazione il Processore è un Snapdragon 615 non "816" (Modello Precedente di Smartphone HTC)

Cmq a mio parere il proce è un po' inutile... Forse l'hanno messo x via dei Selfie Istantanei che deve affrontare...
Il predecessore HTC 816 ha uno Snapdragon 400 e non consuma niente visto da un amico... Niente male... costo troppo fuori media ma Ottimo prodotto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^