Honor vuole migliorarsi ancora. Ecco come sarà il design della nuova serie Honor 20

Honor vuole migliorarsi ancora. Ecco come sarà il design della nuova serie Honor 20

Il prossimo 21 maggio a Londra, Honor, svelerà al mondo interno la nuova serie 20 dei suoi smartphone. Mancano all'appello Honor 20 e 20 Pro e l'azienda decide di rivelare alcuni concetti alla base del design della nuova serie.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
honor
 

Honor presenterà la nuova serie 20 il prossimo 21 maggio a Londra. Un evento mediatico importante per l'azienda cinese che nel corso degli anni ha catturato fortemente l'attenzione del pubblico il quale ha premiato il lavoro puntiglioso realizzato sugli smartphone sempre più performanti e premium. Honor 20 Lite è già stato presentato ufficialmente mentre mancano all'appello i nuovi Honor 20 e Honor 20 Pro che completeranno la serie che si preannuncia molto performante a 360 gradi.

Mentre i brand di tutto il mondo si concentrano sul superamento dei limiti della funzionalità degli smartphone, Honor è alla ricerca di un compromesso tra funzionalità e design per questo Honor 20 ridisegna l'esperienza utente diventando il primo smartphone nella storia dell'azienda ad introdurre un dorso in vetro olografico dinamico multidimensionale. Si chiamerà Triple 3D Mesh la tecnologia alla base di questo design olografico dinamico e permetterà di avere un effetto ottico che induce profondità facendo distinguere la serie Honor 20 dalle precedenti generazioni.

Honor: la filosofia dietro il design della serie 20

“La filosofia di HONOR basata sul principio di migliorarsi costantemente si riflette in tutto ciò che creiamo. L'ultima tecnologia Triple 3D Mesh di HONOR è frutto di un processo di manifattura artigianale all'avanguardia. Il suo processo di assemblaggio è estremamente preciso e complesso ed è stato presentato per la prima volta a bordo della serie HONOR 20 e nel settore. Solo 20 degli oltre 100 strati posteriori prodotti, soddisfano i nostri severi standard. Nonostante l'enorme sfida che questo comporta, HONOR è ancora impegnata a creare una back cover in vetro con questa tecnica. Siamo motivati ad offrire il meglio ai nostri utenti" ha dichiarato George Zhao, presidente di HONOR.

Ecco che l'approccio di Honor per la nuova serie Honor 20 non fa altro che dimostrare l'essenza della rinomata serie N dell'azienda che nel corso delle sue presentazioni è risultata molto apprezzata. Questo grazie ad un design migliorato e superiore ma anche per peculiarità fotografiche. La nuova serie non farà altro che migliorare questo aspetto con una fotocamera ancora più professionale ma anche con un innovativa tecnologia Triple 3D Mesh ad effetto "olografico" capace sicuramente di catturare l'attenzione, almeno secondo l'azienda.

Honor 20 Series: cosa sarà la tecnologia Triple 3D Mesh

L'azienda cinese fa sapere che i nuovi Honor 20 saranno caratterizzati da una particolare ed innovativa tecnologia Triple 3D Mesh che altro non è se non un processo avanzato a due fasi capace di combinare più strati, tra cui vetro, colore e profondità in un solo vetro curvo 3D. Sarà un effetto di luci a caratterizzare i nuovi smartphone Honor che non sarà più sulle due dimensioni ma su tre con un effetto dinamico presentato per la prima volta in Honor.

L'azienda fa sapere che il processo di creazione per la nuova tecnologia Triple 3D Mesh si caratterizza di due fasi. Una prima fase è quella della creazione dello strato di profondità. Questo è meticolosamente realizzato attraverso una tecnologia d'avanguardia nel settore della telefonia visto che saranno usate delle nanotecnologie avanzate capaci di incidere milioni di prismi in miniatura somiglianti a frammenti di diamanti. Questo tipo di tecnologia rispetto alla classica incisione laser permette di ottenere a posteriori l'uniformità di ogni prisma permettendo la migliore rifrazione della luce. Proprio la luce passerà nello strato di profondità, verrà riflessa e rifratta negli angoli esatti calcolati a priori dagli ingegneri di Honor. Il risultato finale sarà quello di ricordare l'effetto ottico dell'oceano "accarezzato" da fasci di luce.

La seconda fase riguarda l'assemblaggio degli strati di vetro, colore e profondità. Una volta realizzato, infatti, lo strato di profondità ecco che vengono posti prima il corpo in vetro e poi quello per la tonalità del Phantom Blue e i 20 colori che l'azienda svelerà proprio all'evento di lancio del 21 maggio. In tal caso ecco che il processo di combinazione dei tre diversi strati risulta, a detta di Honor, una tecnica fondamentale per creare l'effetto che induce alla profondità.

Nel corso degli anni la sfida dell'azienda è stata quella di trovare un processo di assemblaggio che permettesse di avere una soluzione premium con superfici curve. Ecco che con la nuova serie 20, Honor, ha intrapreso la strada della tecnica del vuoto andando a fondere i tre strati in un ambiente sottovuoto evitando in questo modo delle bolle d'aria proprio tra le superfici dei tre strati. Non solo perché è stato creato anche un braccio meccanico personalizzato per questo tipo di procedura di assemblaggio: ecco che il braccio fissa la posizione del dorso di vetro e posa lo strato di profondità in orizzontale (con una precisa temperatura). Quindi la profondità riscaldata e lo strato di colore vengono posizionati sopra il dorso di vetro sotto pressione. La difficoltà in tal senso sta proprio nel controllo della temperatura e della pressione.

Honor 20 Series: un design per le esigenze degli utenti

Dietro al design degli Honor ci sono da sempre ingegneri che cercano di spingere il brand ad andare nella direzione della modernità e della gioventù. Non solo perché le scelte che vengono fatte sono tutti per portare Honor oltre il classico stile strutturale e cromatico. Ecco che la nuova serie Honor 20 vanterà un display "All-View" da 6.26 pollici con un rapporto tra schermo e corpo del 91,6%. A tutto questo si abbinerà una fotocamera con foro da soli 4,5mm e capace dunque di consentire un'esperienza visiva ancora più coinvolgente mantenendo l'estetica.

A differenza dei suoi predecessori, i bordi sono stati levigati per un design ancora più elegante. Questo comporta il posizionamento del sensore di impronte digitali sul lato destro del telaio in alluminio in modo tale da permettere un naturale posizionamento delle dita quando si solleva lo smartphone. Al posteriore sarà posta una speciale superficie anti-impronte capace di assicurare, a detta dell'azienda, che il telefono sia sempre in perfette condizioni. Non solo lo schermo curvo fornirà una migliore ergonomia sfruttando le tre dimensioni del telefono: lunghezza, larghezza e altezza per un'esperienza visiva complessiva. Non solo perché gli obiettivi della fotocamera saranno posizionati in modo asimmetrico a "L": un vantaggio per permettere agli ingegneri di porre una batteria di dimensioni maggiori pur mantenendo l'estetica olografica del design.

La serie Honor 20 “Capture Wonder” verrà presentata ufficialmente in occasione dell'evento di lancio e rivelerà molte altre caratteristiche della fotocamera e colorazioni, martedì 21 maggio. Non rimane dunque che attendere la presentazione ufficiale che chiaramente seguiremo in diretta da Londra.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala13 Maggio 2019, 13:17 #1
Schermo col buco? Dai Honor, osa di più!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^