In collaborazione con HomTom

HomTom S8 in prova: un 'clone' del Galaxy S8 a meno di 150 euro

HomTom S8 in prova: un 'clone' del Galaxy S8 a meno di 150 euro

Poche cornici e design ricercato sono le caratteristiche principali di HomTom S8, uno smartphone entry-level che vuole emulare i flagship di questa generazione in maniera un po' grossolana

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Telefonia
 

HomTom S8 in prova

Vi ricordate i tempi dei cloni cinesi? I produttori del paese asiatico si dilettavano soprattutto nelle copie dei dispositivi più blasonati, certi - sulla carta - di invogliare all'acquisto coloro che erano affascinati dai top di gamma più costosi ma non erano al tempo stesso disposti a spendere capitali per acquistarli. Oggi i vari produttori cinesi hanno dimostrato a più riprese che non sono solamente dei clonatori con dispositivi estremamente interessanti anche sul fronte qualitativo, tuttavia in alcuni casi continuano a proporre dei design già visti a prezzo di produzione. È il caso di HomTom S8, che non è il massimo dell'originalità neanche nel nome.

HomTom S8 riprende l'estetica del Galaxy S8 di Samsung ed anche il particolare form factor con display 18:9, il tutto abbinato però a specifiche tecniche di fascia medio-bassa. Questo consente di portarsi a casa lo smartphone ad un prezzo estremamente ridotto rispetto al concorrente sudcoreano, ma di avere naturalmente un'esperienza d'utilizzo non paragonabile e che non vuole essere neanche paragonata a quella del flagship di Samsung. Non mancano le soluzioni interessanti, tuttavia sottolineiamo che HomTom S8 rimane un dispositivo della fascia bassa.

Il display 18:9 è privo di cornici, proprio come quello di Galaxy S8, anche se manca dei bordi curvi. La risoluzione massima supportata si ferma a 1440x720 pixel, quindi è derivata dallo standard HD, con una diagonale di 5,7 pollici che lo rende solo un po' più piccolo del pannello implementato su Galaxy S8. La qualità è naturalmente ben lontana dal SuperAMOLED sudcoreano.

HomTom S8
OS Android 7.0 Nougat
Processore MediaTek MTK6750T
Octa-Core @ 1,5 GHz
RAM 4 GB
Display LCD IPS 5,7"
Risoluzione 1440 x 720
Storage 64 GB
Espandibili via micro SD
Fotocamere Retro 16 + 5 MP PDAF
Flash LED
Full HD @ 30fps
Fronte 13 MP
Connettività 4G LTE (con B20)
Wi-Fi 802.11n
Bluetooth 4.0
GPS / A-GPS / GLONASS
Dual-SIM (Nano + Micro)
Sensore d'impronte (retro)
Porte micro-USB
Audio combo 3,5mm
Batteria 3.400 mAh
Dimensioni 152,2 x 72,5 x 7,9 mm
Peso 179 g

Per quanto riguarda il comparto hardware, HomTom S8 fa uso di un processore MediaTek MTK6750T octa-core da 1,5 GHz supportato da un comparto memorie basato su 4 GB di RAM e 64 GB di storage espandibile via micro SD fino ad un massimo di 128 GB. Nella memoria flash integrata troviamo al primo avvio Android 7.0 Nougat con una personalizzazione solo marginale nelle icone e in alcuni elementi grafici.

L'esperienza d'uso è quella tipica della versione pura di Android, semplice e senza troppi fronzoli. Al primo avvio troviamo poche applicazioni preinstallate (bloatware), fra cui un comodo File Manager. Lo smartphone è naturalmente Dual SIM con secondo slot che può accomodare la seconda SIM o la scheda di memoria esterna. Non manca il supporto alle reti 4G LTE e quello per la banda 800 MHz utilizzata dall'operatore telefonico italiano Wind.

Sul fronte fotografico troviamo invece un doppio modulo posteriore da 16 + 5 MP con autofocus a rilevamento di fase capace di registrare video Full HD da 30 fps e una fotocamera frontale da 13 MP. A chiudere la lista delle specifiche ci sono: connettore micro-USB, batteria da 3.400 mAh non rimovibile, scocca in policarbonato.

HomTom S8 - Compralo su GearBest

Prezzo: € 134.05
Spedizioni dal 24 ottobre

Sul piano estetico HomTom S8 si caratterizza naturalmente per il display con cornici estremamente ridotte, una soluzione che appare molto ricercata per un dispositivo di questa fascia di prezzo. Proprio come Galaxy S8 il frame superiore contiene capsula telefonica, fotocamera frontale, sensori e un LED per le notifiche, mentre il frame inferiore è vuoto. Il sensore d'impronte è dietro, proprio sotto la doppia fotocamera con flash LED dedicato, con una scocca che appare un po' tozza rispetto al flagship sudcoreano ma comunque di bell'aspetto.

Lungo il frame troviamo: sotto griglia per altoparlante, microfono e jack da 3,5mm per le cuffie; sopra il vano per SIM e micro SD; a destra selettore del volume e tasto d'accensione, mentre il lato sinistro e spoglio.

Software, prestazioni, display, autonomia

HomTom S8 utilizza un software derivato direttamente dalla stock Android con una personalizzazione minima. Se escludiamo le icone, riprease nello stile da quelle usate da Samsung sui propri top di gamma, e qualche elemento grafico di poca rilevanza, l'esperienza d'uso è qulla tipica del sistema operativo del robottino verde. Certo è che a questo prezzo è impensabile non scendere a compromessi, e le prestazioni non sono sempre da primo della classe.

Il processore è un MediaTek MTK6750T octa-core con frequenza massima da 1,5 GHz e fa quel che può per mantenere fluide le animazioni del sistema operativo e lo scrolling delle pagine web. Ci sono piccoli lag e rallentamenti, soprattutto durante le prime interazioni con le pagine, ma dobbiamo ammettere che l'uso del dispositivo non è mai frustrante o in alcun modo limitante. Qualche criticità con il sensore d'impronte, che è sufficientemente affidabile da poter essere utilizzato tutti i giorni senza problemi, anche se non è velocissimo nel riconoscimento del dito.

Di seguito riportiamo i risultati dei benchmark che abbiamo eseguito, utilizzando Chrome nei test del browser web.

Maze Alpha benchmark
Browser Sunspider 2017,3 ms
Octane 3136 punti
CPU Geekbench Single-core: 619
Multi-core: 2639
Storage Androbench Lettura seq.: 273,0 MB/s
Scrittura seq.: 136,29 MB/s
Generico AnTuTu 42275 punti
GPU GFXBench Manhattan 3.1: 10 fps
T-Rex: 25 fps

Il display è uno degli aspetti su cui punta moltissimo HomTom S8, visto che il suo punto di forza è indubbiamente il design con cornici ridotte al limite. La risoluzione è purtroppo piuttosto bassa se paragonata a vari top di gamma: 1440x720 pixel spalmati in una diagonale da 5,7 pollici si traducono in una densità di 288 PPI con i singoli pixel che si possono distinguere anche a distanze non troppo ravvicinate. Fra i difetti anche una discreta lentezza (si ravvisano alcune scie nei movimenti, soprattutto a freddo) e un punto di bianco non precisissimo (tende verso il verde), ma la luminosità massima e il punto di nero sono ottimali, soprattutto in questa fascia di prezzo.

HomTom S8 si usa tranquillamente sotto la luce del sole con una luminosità massima di 462 cd/m², e ha un rapporto di contrasto molto elevato (circa 1000:1), da vero top di gamma!

La batteria da 3.400 mAh in abbinamento all'hardware integrato sul dispositivo e al display consegna un buon valore per quanto riguarda l'autonomia operativa su singola carica. Con HomTom S8 siamo riusciti a superare le 10 ore per quanto riguarda il test video, le 11 ore per quello in navigazione Wi-Fi. Nello specifico abbiamo raggiunto 680 minuti in navigazione internet con display acceso, 635 minuti con la riproduzione di un video in loop. Nel primo caso abbiamo utilizzato uno script automatizzato che simula l'interazione umana nelle pagine web; nel secondo un video in Full HD. Per i test abbiamo impostato la luminosità massima al valore di 200 cd/m².

Fotocamera

La fotocamera posteriore di HomTom S8 utilizza due sensori: il principale da 16 MP, il secondario da 5 MP, con possibilità di registrare al massimo in Full HD a 30 fotogrammi al secondo. Il sistema per la messa a fuoco è a rilevamento di fase, mentre il flash dedicato è dual, quindi con miglioramento della resa cromatica grazie all'ausilio di due LED, e non di uno solo. Un modulo "standard" che cerca di sfruttare le tendenze del momento, mentre quello frontale sfrutta un sensore da ben 13 MP. Ma vediamo come scatta HomTom S8.

Clicca sulle immagini per visualizzare la foto originale nella sua interezza

La qualità degli scatti è quella tipica dei cinesi entry-level, quindi piuttosto dimenticabile. Il livello di dettaglio non è dei migliori neanche quando le condizioni di luminosità sono ottimali, e al buio non riescono a rendere molto. HomTom S8 si rivaluta nelle condizioni intermedie, tipiche degli ambienti interni, ma anche lì non sono da ricercare i dettagli più fini, che l'accoppiata sensore+obiettivo non riesce a risolvere. Da dimenticare anche lo sfocato ottenuto in post-produzione usando entrambi i moduli, poco affidabile come su altri smartphone di pari fascia di mercato.

Certamente migliori i video, con lo smartphone che offre un buon livello di dettaglio in Full HD e una discreta stabilizzazione. Da segnalare il motorino per la messa a fuoco rumoroso (caratteristica insolita su smartphone) e una correzione dell'esposizione che avviene per gradi e non in maniera fluida come su molti altri modelli della concorrenza.

Conclusioni

HomTom S8 è un dispositivo che non vuole strafare, un entry-level che vuole farsi conoscere principalmente per la sua somiglianza con Galaxy S8 e non per le sue doti tecniche. È uno smartphone che offre tutto sommato un'esperienza d'uso soddisfacente e in linea con la spesa richiesta: su GearBest lo troviamo poco oltre i 130 euro al momento in cui scriviamo, cifra che riteniamo onesta per questo clone di Galaxy S8.

Ma merita l'acquisto? La risposta è chiaramente soggettiva: c'è chi non comprerebbe mai un clone a priori solo per motivi concettuali, e chi invece non spenderebbe mai capitali interi per un top di gamma. In mezzo c'è la possibilità di acquistare un dispositivo con caratteristiche innovative, come ad esempio il display con cornici estremamente ridotte, spendendo una cifra che - in relazione ai flagship più blasonati - è davvero abbordabile.

HomTom S8 - Compralo su GearBest

Prezzo: € 134.05
Spedizioni dal 24 ottobre

Con una fotocamera migliorabile, una CPU di fascia bassa, un display onesto anche se a bassa risoluzione e un lettore d'impronte non proprio velocissimo, HomTom S8 non vuole stupirvi con prestazioni funamboliche o con caratteristiche tecniche estremamente ricercate. Vuole farlo con il display e le sue cornici ridottissime, che sono reali e non presenti solamente nei render commerciali.

PRO

  • Design curato
  • Cornici effettivamente ridotte
  • Display luminoso

CONTRO

  • Fotocamera migliorabile
  • Qualche lag
  • Materiali non ricercatissimi

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 
^