Gorilla Glass 6: 15 cadute consecutive da un metro senza rompersi (secondo Corning)

Gorilla Glass 6: 15 cadute consecutive da un metro senza rompersi (secondo Corning)

Fra qualche tempo farà il proprio esordio sui telefoni di rango il nuovo vetro Gorilla Glass, giunto alla sesta generazione. Ecco le promesse di Corning, con alcune considerazioni che ci portano comunque a ipotizzare lo sviluppo di un prodotto in grado di migliorare le qualità della versione precedente

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Telefonia
 

Meglio non dimenticarlo mai: in fatto di promozione dei propri prodotti, con enfasi sui vantaggi, tutte le aziende esagerano un po'. Resta fuor di dubbio però che Corning si sia meritata sul campo la fama di ottimo produttore di vetri protettivi per smartphone (pur realizzandone anche per differenti prodotti tecnologici o meno), con l'attuale Gorilla Glass 5 a fare da portabandiera noto a molti appassionati. La quinta generazione di Gorilla Glass ha dimostrato di resistere sempre meglio a graffi e cadute accidentali rispetto alle generazioni precedenti, come dopotutto è lecito attendersi quando viene proposta una nuova versione di qualsiasi cosa.

Nel caso di Gorilla Glass 5, al suo esordio, venne dichiarata una resistenza alle cadute fin da 1,6 metri di altezza, sebbene andando ad approfondire meglio la documentazione si scopre che il telefono equipaggiato con Gorilla Glass 5, durante i test di caduta da quell'altezza, non si ruppe nell'80% dei casi, non nel 100%. Un risultato comunque notevole se rapportato alla fine disastrosa e quasi certa a cui vanno incontro smartphone fatti cadere dalla stessa altezza ed equipaggiati con vetri protettivi standard e molto economici, come quelli adottati nella fascia bassa di mercato.

Insomma, Gorilla Glass 5 è probabilmente il miglior vetro protettivo sul mercato, adottato praticamente da tutti i top di gamma (Samsung e Apple, per esempio), oltre che da molti dispositivi di fascia media e medio-alta. In questi gioni arriva la notizia riguardante la nuova generazione di Gorilla Glass che, senza nessuna sorpresa, si chiamerà Gorilla Glass 6 (fonte Hothardware). In questo caso si cambia parametro sul fronte delle promesse di resistenza: non più una caduta singola, ma sono ben 15 le cadute su superficie ruvida/scabra da un metro di altezza che Gorilla Glass 6 dovrebbe essere in grado di sopportare senza danneggiarsi.

Gorilla Glass 6

In seguito a una ricerca USA sembra che all'utente medio cada il telefono circa 7 volte all'anno (anche al netto della goffaggine del singolo ci pare un dato verosimile), da un'altezza verosimile di circa un metro (quella delle tasche o della borsa, circa) piuttosto che da una più elevata. Da qui il cambio di parametro, molto più vicino alla vita reale. Il dato dichiarato è notevole, raggiunto sempre secondo Corning grazie a una costruzione del tutto nuova pur utilizzando sempre il materiale alcalino-alluminosilicato. Malignamente, Corning fa notare che molti concorrenti si rompono alla prima caduta (non specificano quale concorrente però). Il tutto senza custodia protettiva, ovviamente. Utilizzando un "bumper", insomma, la situazione potrebbe notevolmente migliorare, allontanando ulteriormente la probabilità di rottura rispetto al già apprezzato Gorilla Glass 5.

L'utilizzo di Gorilla Glass 6 è previsto quasi sicuramente sui top di gamma Samsung e Apple della prossima generazione, andandosi verosimilmente a confermare come la migliore soluzione presente sul mercato. Salvo sorprese, probabilmente sarà davvero così.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraussantin19 Luglio 2018, 14:20 #1
Quindi i nani posso stare al sicuro .

E per tutti gli altri ?
mashiro.tamigi19 Luglio 2018, 14:41 #2
Originariamente inviato da: fraussantin
Quindi i nani posso stare al sicuro .

E per tutti gli altri ?


Ma tu le tasche dei pantaloni a che altezza le hai?
fraussantin19 Luglio 2018, 14:42 #3
Originariamente inviato da: mashiro.tamigi
Ma tu le tasche dei pantaloni a che altezza le hai?


Di tasca non cade.

Ma le.saponette moderne possono cadere mentre lo tieni all'orecchio
megthebest19 Luglio 2018, 14:52 #4
E' una notizia senza fondamento..
E' praticamente impossibile stimare l'energia cinetica e considerare le variabili di dispositivi che spaziano dai 5 ai 7 pollici e dai 120 ai 300 grammi..
Marketing.. e anche bello pompato!
Gannjunior19 Luglio 2018, 14:57 #5
Ma, a livello teorico, come va interpretato il dato? Cioè, supponendo 7 cadute all'anno (per fare un esempio), al terzo anno è probabile che alla ipotetica 16a caduta si rompa?
Cioè loro intendono che servono almeno 15 cadute prima di mettere in difficoltà le caratteristiche del loro materiale? Ma dopo ogni caduta si "indebolisce" sempre di più?
djfix1319 Luglio 2018, 16:26 #6
si parla di cadute consecutive anche se poi non è un dato quanto pesa in cell e che superficie si trova in caduta: se c'è un bel diamante con la punta per terra si rompe ovviamente.
megthebest19 Luglio 2018, 16:59 #7
Originariamente inviato da: djfix13
si parla di cadute consecutive anche se poi non è un dato quanto pesa in cell e che superficie si trova in caduta: se c'è un bel diamante con la punta per terra si rompe ovviamente.


potrebbe bastare un semplice sassolino e si rompe esattamente come farebbe un comune vetro non Gorilla Glass
E sfiga vuole che le cadute di piatto, siano molte di più rispetto a quello di spigolo o back cover (anche se non c'è statistica a riguardo, solo constatazioni con effetto disastroso sul vetro).

Ormai vedo più vetri rotti in giro che integri.. non c'è gorilla glass che tenga.. le abitudini e alcune leggerezze di troppo, ne fanno una fonte inesauribile di business per tutti..
Poi con gli schermi sempre più ampi e l'ergonomia sempre meno importante, sfido ad avere la stessa durata dello smartphone rispetto a qualche anno or sono..
Parlavo con un amico che bellamente mi diceva di aver cambiato 5 Samsung in 1 anno e mezzo.. 4 rotti per cadute varie, docce e 1 per furto.. e continuava a prendere Samsung, questa volta con l'S9 che ovviamente non proteggeva pèer niente... (contento lui...)
Mparlav19 Luglio 2018, 17:40 #8
Gorilla Glass 6 ovviamente > 5, altrimenti non si porta il pane a casa
Ultravincent19 Luglio 2018, 18:54 #9
Originariamente inviato da: Gannjunior
Ma, a livello teorico, come va interpretato il dato? Cioè, supponendo 7 cadute all'anno (per fare un esempio), al terzo anno è probabile che alla ipotetica 16a caduta si rompa?
Cioè loro intendono che servono almeno 15 cadute prima di mettere in difficoltà le caratteristiche del loro materiale? Ma dopo ogni caduta si "indebolisce" sempre di più?


No si tratta di statistica, una volta su 15 si rompe.
Se sei sfigato ti capita alla prima, se sei fortunato non ti capita mai.
maxy0419 Luglio 2018, 22:15 #10
ho la soluzione definitiva!
torniamo tutti al nokia 6030!



Originariamente inviato da: megthebest
Parlavo con un amico che bellamente mi diceva di aver cambiato 5 Samsung in 1 anno e mezzo.. 4 rotti per cadute varie, docce e 1 per furto.. e continuava a prendere Samsung, questa volta con l'S9 che ovviamente non proteggeva pèer niente... (contento lui...)


deve essere parente di mio zio.
ai tempi in cui lo startac stava uscendo di produzione, ne aveva rotti 3 in un mese.
uno caduto dal finestrino del camion mentre stava uscendo dalla cabina (autotreno, la cabina era a circa 2.5 metri da terra), uno scivolato di tasca senza che se ne accorgesse e finito sotto le ruote dello stesso camion ("dove ho messo il telefono? e quella macchia nera per terra cos'e'? olio? no, e'..... doh!!!!!!", un altro annegato. tra tutti quei telefoni credo che si sia sparato via 2 milioni e mezzo in un mese.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^