Google: togliere Android a Huawei è una grave minaccia alla sicurezza

Google: togliere Android a Huawei è una grave minaccia alla sicurezza

Secondo un articolo del Financial Times Google sarebbe in contatto con l'amministrazione Trump per convincerla a tornare sui propri passi relativamente al ban nei confronti di Huawei (e di altri produttori cinesi)

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
GoogleHuaweiAndroid
 

Google non ha alcun interesse a togliere la licenza di Android a Huawei, e sta cercando di dimostrare al governo USA che la scelta di tagliarla fuori improvvisamente dal settore potrebbe rappresentare una seria minaccia alla sicurezza nazionale. Se Huawei utilizzasse un fork di Android, ovvero una versione ibrida del sistema operativo di Google priva solo delle funzionalità sotto licenza dello stesso, sarebbe molto probabile che il nuovo sistema operativo "sia più a rischio hack, anche da parte di esponenti cinesi".

L'amministrazione Trump ha vietato alle aziende americane di stipulare accordi con le compagnie cinesi, e fra queste anche (e soprattutto) con Huawei. Nel lungo termine questo significa che sui terminali Huawei non potranno più esserci i servizi Google, che altrimenti sarebbero preinstallati, così come anche quelli delle altre realtà americane. Nel breve termine Huawei ha invece ottenuto una licenza temporanea per continuare a fornire aggiornamenti software almeno sui terminali già esistenti e già venduti ai propri clienti.

Negli USA c'è già un ban sui terminali Huawei, quindi può sembrare strano che l'installazione di un fork di Android sui device del produttore possa produrre danni diretti alla sicurezza americana. In realtà però non è così strano: se Huawei installasse una versione personalizzata del sistema operativo di Google senza servizi, non avrebbe ad esempio Google Play Protect, o i servizi Google presenti alla prima installazione di Android. Questo significa che i terminali dell'azienda farebbero affidamento a servizi di terze parti, anche in sostituzione del Google Play Store, rinunciando alla sicurezza che può garantire un colosso come Google.

Abbiamo già visto come affidarsi a realtà terze per strumenti sensibili possa facilmente rendere a rischio hack un dispositivo, ed è chiaro che - considerando che i device Huawei sono venduti in tutto il mondo - questi dispositivi potranno comunicare tranquillamente anche con terminali americani e viceversa. Insomma, da una parte Google punta sulla sicurezza nazionale per intenerire Trump (che ha imposto il ban proprio per lo stesso motivo), dall'altra Big G non vuole perdere gli accordi con il secondo produttore di smartphone al mondo.

Huawei ha infatti dichiarato che potrebbe rilasciare un sistema operativo custom anche entro fine anno, che comunque sarebbe basato su Android senza però usare i servizi Google sotto licenza. A prescindere dalle considerazioni di Google sulla sicurezza, è chiaro che le società statunitensi rinunciano a enormi possibilità di guadagno privandosi di un partner commerciale delle dimensioni di Huawei. La vicenda potrebbe avere ulteriori risvolti nell'estate: la licenza temporanea di Huawei per Android, infatti, scadrà il prossimo 19 agosto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bradiper10 Giugno 2019, 13:41 #1
Dovrebbero parlare dei milioni se non miliardi di introiti che arrivano dal playstore più che altro che perderanno.
fraussantin10 Giugno 2019, 15:41 #2
Ahahahah
emiliano8410 Giugno 2019, 16:06 #3
Originariamente inviato da: Bradiper
Dovrebbero parlare dei milioni se non miliardi di introiti che arrivano dal playstore più che altro che perderanno.


bhe alla fine hanno preferito buttarla "sulla sicurezza"
mally10 Giugno 2019, 16:09 #4
google ha un dominio assoluto con il playstore ma questa vicenda potrebbe far muovere i colossi orientali ad avere uno store alternativo per tutelare le vendite. Forse huawei da sola potrebbe non farcela ma se unita ad altri nomi del calibro di xiaomi...
jepessen10 Giugno 2019, 18:47 #5
Originariamente inviato da: Bradiper
Dovrebbero parlare dei milioni se non miliardi di introiti che arrivano dal playstore più che altro che perderanno.


Perche' secondo te non e' quello il motivo? Sai che gliene frega a Google della sicurezza di roba non sua...
kreijack10 Giugno 2019, 19:53 #6
Originariamente inviato da: mally
google ha un dominio assoluto con il playstore ma questa vicenda potrebbe far muovere i colossi orientali ad avere uno store alternativo per tutelare le vendite. Forse huawei da sola potrebbe non farcela ma se unita ad altri nomi del calibro di xiaomi...


Mi viene in mente l'attacco a Pear Harbour, dove i Giapponesi inflissero un durissimo attacco all'America distruggendo parte della flotta del pacifico. Ma quella che sembrava essere una schiacciante vittoria dei giapponesi, decreterà la disfatta del sol levante a causa dell'entrata in guerra degli americani con il tragico epilogo delle bombe nucleari.

Alla stessa maniera, l'atto di Trump potrebbe portare a sviluppare un altro ecosistema in grado di rompere il monopolio di google; che i cinesi siano meglio degli americani è tutto da dimostrare, ma comunque sarebbe sempre un alternativa....
Sgt.Joker10 Giugno 2019, 21:21 #7
La minaccia alla sicurezza è costituita dal fatto che, non montando più Android, gli americani non avranno più la possibilità di accedere ai dispositivi Huawei dalle loro backdoor.
Non è che potete decidere se farvi spiare o no.
Potete solo decidere da chi.
Saverio6610 Giugno 2019, 23:12 #8

...tornare sui propri passi...

Se Huawei utilizzasse un fork di Android, ovvero una versione ibrida del sistema operativo di Google priva solo delle funzionalità sotto licenza dello stesso, sarebbe molto probabile che il nuovo sistema operativo "sia più a rischio hack, anche da parte di esponenti cinesi".

...o meglio...se i device Huawei utilizzassero un loro OS proprietario sarebbe ben più difficile per i servizi USA usare le consuete backdor android...
floc11 Giugno 2019, 01:26 #9
ma per curiosità avete delle prove su queste "backdoor andorid" di google o siamo alla pari delle teorie sugli antichi alieni o, per restare in tema, delle backdoor che secondo trump avrebbe huawei sui device di networking?

Qui i problemi osno due, uno che se per sbaglio huawei imbrocca il colpo si crea uno store alternativo che rischia di fare malissimo a google, l'altro che si rischia per davvero che senza play protect il governo cinese obblighi huawei a metterci davvero lo spyware.
mikypolice11 Giugno 2019, 04:25 #10
Altro che backdoor, il problema di Google secondo me non sta nemmeno nel Play store, ma NON POTENDO RACCOGLIERE INFORMAZIONI UTILI PER MIGLIORARE IL SERVIZIO perderebbe anche una grande introito dalla VENDITA DI INFORMAZIONI personali... La sicurezza nazionale è solo uno specchietto per le allodole, tanto per Trump, tanto per Big G.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^