Google svela il mistero attorno ai barconi di San Francisco e Portland

Google svela il mistero attorno ai barconi di San Francisco e Portland

Dalla stessa Google è arrivata la risposta circa il barcone che sta venendo allestito nei pressi della Baia di San Francisco

di pubblicata il , alle 13:31 nel canale Telefonia
Google
 

Google ha finalmente rilasciato una dichiarazione ufficiale riguardo al mistero attorno alle chiatte che si trovano nei pressi della Baia di San Francisco e a Portland. Le speculazioni sono state tante, ma tutte in effetti portavano il nome del colosso di MountainView: in un primo momento si è parlato di un Data Center galleggiante, mentre poi è affiorata l'ipotesi di un'area dedicata agli showroom per i Google Glass.

Il portavoce di Google ha dichiarato che le chiatte sono di fatto degli "spazi interattivi in cui insegnare ad utenti selezionati le nuove tecnologie":

"Le chiatte di Google... Data Center galleggiante? Barca per party selvaggio o per stivare i resti dell'ultimo dinosauro? Purtroppo, nessuna di queste ipotesi è quella vera. Anche se ancora ci troviamo in una fase iniziale e le cose potrebbero cambiare, stiamo pensando di usare la chiatta come uno spazio interattivo dove la gente può apprendere le nostre nuove tecnologie"

Le parole di Google non fanno che confermare, almeno in parte, quanto riportato dalle ultime indiscrezioni. Nella nostra news di pochi giorni fa avevamo scritto: "Si tratta di una serie di showroom in cui verranno mostrate tutte le novità provenienti dalla summenzionata divisione di Google (Lab X), in cui quelle dei nuovi Glass occuperanno la sezione più grande. Tuttavia la società organizzerà gli showroom a porte chiuse su invito personale, quindi non per tutti gli utenti interessati."

La costruzione modulare permette la semplice modifica di una o più parti dell'intero barcone, in modo che le diverse unità possano essere trasportate da navi o treni nelle diverse località desiderate una volta allestite. Al momento attuale le poche informazioni ufficiali trapelate sono quelle che abbiamo poc'anzi riportato: non si conosce molto altro della costruzione e da come verrà alimentata, tuttavia conoscendo Google non crediamo che verranno utilizzati i combustibili tradizionali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Eress07 Novembre 2013, 14:00 #1
Nel caso affondasse, immagino sia fornita di Google Lifesaver
Boscagoo09 Novembre 2013, 11:56 #2
Interessante come idea!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^