Google semplifica la verifica a due passaggi

Google semplifica la verifica a due passaggi

Google annuncia l'arrivo di una nuova impostazione che semplificherà la procedura di accesso all'account mediante verifica a due passaggi. Basterà un tap sullo schermo dello smartphone per effettuare il secondo passaggio della procedura.

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Telefonia
Google
 

La casa di Mountain View ha annunciato nelle scorse ore una nuova impostazione che semplificherà ulteriormente la procedura di verifica a due passaggi, utilizzata per rendere più sicuro l'accesso all'account Google. Tale procedura, infatti, richiede qualcosa in più del semplice nome utente e password per garantire l'accesso all'account. 

Le attuali procedure possono prevedere come secondo elemento l'inserimento di un codice di verifica inviato allo smartphone o l'utilizzo di un token di sicurezza, ma Google ha previsto un nuovo metodo ancor più immediato: una finestra di dialogo visualizzata sullo smartphoneGoogle Prompt, contenente due opzioni, una per consentire l'accesso e una seconda per negarlo. Basterà, quindi, un semplice tap per portare a termine il secondo passaggio della procedura di verifica. 

Google

Per utilizzare l'opzione appena descritta sarà necessario attivarla seguendo il percorso Accesso e Sicurezza > Accesso a Google > Verifica in due passaggi collegandosi all'indirizzo https://myaccount.google.com/. Si precisa che la funzione appena descritta è in fase di distribuzione e che la pagina dell'Help Center con le relative istruzioni sarà aggiornata a breve. 

Google verifica due passaggi

Google prompt (la nuova finestra di dialogo per la verifica a 2 passaggi) selezionato come secondo passaggio della procedura di verifica

Google fornisce ulteriori chiarimenti sul funzionamento della nuova procedura di autenticazione. In primo luogo, il nuovo metodo è incompatibile con l'utilizzo di un token di sicurezza. Non si potrà quindi utilizzare entrambi i metodi contemporaneamente, ma bisognerà effettuare a monte una scelta. Google ricorda, inoltre, che bisognerà disporre di una connessione dati per sfruttare Google Prompt e fornisce alcune informazioni per il corretto funzionamento della nuova feature su smartphone Android e iOS. Gli utenti Android  dovranno aggiornare i Google Play Services all'ultima versione, mentre chi usa un dispositivo iOS dovrà installare l'app Google Search (qui il link per il download dall'app store). 

La funzionalità appena descritta potrà essere utilizzata da tutti gli utenti finali, ma, come detto, saranno necessari alcuni giorni prima di poterla selezionare tramite il pannello impostazioni del proprio account Google. Indicativamente sarà necessario attendere circa tre giorni dall'annuncio uffiiciale avvenuto nelle scorso ore. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Juno21 Giugno 2016, 09:50 #1
Era ora!
Mi ero un po rotto di continuare ad inserire codici.
Poi, non so perché ma, anche se c'era l'opzione spuntata "ricorda questo PC", spesso me li chiedeva ad ogni accesso.
Uncle Scrooge21 Giugno 2016, 10:21 #2
Se non funzionava l'opzione "ricorda questo PC" è perché evidentemente hai cancellato i cookie (magari con CCleaner) o hai proprio disabilitato i cookie nel browser.
matteop321 Giugno 2016, 10:24 #3
In pratica faranno come Twitter. Bene.

Comunque codici > SMS.
marcusbaronis21 Giugno 2016, 10:36 #4
La Piattaforma windows 10 mobile ovviamente non è supportata dalla funzionalità, giusto?
inkpapercafe21 Giugno 2016, 11:11 #5
doppione
inkpapercafe21 Giugno 2016, 11:12 #6
Originariamente inviato da: marcusbaronis
La Piattaforma windows 10 mobile ovviamente non è supportata dalla funzionalità, giusto?


Mica è una app, è un popup del browser. Come facebook mobile su Edge. E' sempre il solito sistema con sms
marcusbaronis21 Giugno 2016, 12:00 #7
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Mica è una app, è un popup del browser. Come facebook mobile su Edge. E' sempre il solito sistema con sms


Ah, bene, sono stato tratto in inganno dal fatto che l'articolo nominava espressamente ios ed android, grazie per l'informazione
danieleg.dg21 Giugno 2016, 12:06 #8
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Mica è una app, è un popup del browser. Come facebook mobile su Edge. E' sempre il solito sistema con sms


Guarda che è un app (o meglio è integrata in un'app) infatti su Andorid richiede Google Play services, mentre su ios Google search. Per ora su windows mobile niente.

Per microsft c'è l'app Account Microsoft che funziona nello stesso modo, ma serve solo per l'account microsoft.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^