Google rilascia la quarta Developer Preview per Android 11. Poche novità ma tanta stabilità

Google rilascia la quarta Developer Preview per Android 11. Poche novità ma tanta stabilità

Google porta avanti il suo lavoro sul nuovo sistema operativo per gli smartphone Android. Ecco dunque il rilascio della nuova Developer Preview, la quarta. Le novità? Poche ma importanti. Eccole.

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Telefonia
GoogleAndroidPixel
 

Google aveva annunciato il suo nuovo Android 11 durante lo scorso mese di febbraio rilasciando agli sviluppatori e a chi avesse voluto installarla, la nuova versione del suo sistema operativo che durante il prossimo autunno sarà distribuito in modo pubblico a tutti gli utenti in possesso di un Pixel. La quarta Developer Preview di Android 11 è arrivata oggi e Google l'ha distribuita come sempre nei propri canali permettendo a chiunque di poterla provare nei propri Pixel 2 e 2 XL, Pixel 3 e 3 XL, Pixel 3a e 3a XL e infine Pixel 4 e 4 XL, perché questi sono i device che la supportano.

 

Android 11: cosa c'è nella Developer Preview 3?

Partiamo dal riassumere quello che avevamo visto nel primo ufficiale rilascio della Developer Preview 1, 2 e 3 di Android 11 negli scorsi mesi. Le novità erano state tante partendo dalla totale conversione alla nuova rete 5G ma anche l'adozione di un sistema operativo pensato per i nuovi smartphone pieghevoli che sono sempre più presenti sul mercato. Nuove API supportano proprio questi display con nuove funzionalità. La privacy ovviamente è un argomento "caldo"Con la seconda Developer gli utenti sviluppatori avevano potuto apprezzare alcune novità riguardanti la grafica con le notifiche che sono state leggermente modificate quindi la registrazione audio, il layout dell'applicazione dei Wallpaper e novità specificatamente tecniche riguardanti eSIM e altro.

Ecco le novità della Developer Preview 4

Arriva la possibilità di ridimensionare i contenuti PIP ossia Picture-in-Picture. Ecco che in questo caso basterà selezionare e trascinare un angolo per modificare il riquadro. Rivista poi l'intera interfaccia con la X in bella mostra che permette di chiudere appunto la scheda.

Viene eliminata la gesture ''Undo'' ossia quella che permette la rimozione delle applicazioni nella schermata multitasking. Era stata introdotta precedentemente con la DP3. Inoltre viene anche introdotto un tutorial nuovo per le Gesture.

Interessante l'introduzione nel menu delle App Recenti un terzo pulsante che viene denominato ''Select'' e che permette di evidenziare il testo direttamente presente nell'applicazione. In questo caso basta un tap con il dito sul testo per accedere alle opzioni e dunque permettere la copia o anche la condivisione.

Novità anche per i Temi. Qui sui cosiddetti ''Pixel Themes'' abbiamo due novità che riguardano le icone e le loro forme. Sappiamo che con Android 11 dovrebbe essere introdotta la possibilità di personalizzare un po' gli smartphone e la loro interfaccia. Ecco che Google continua a lavorare su questo aspetto e qui vengono aggiornate le sezioni dell'interfaccia di Themes. Queste nuove forme non sono ancora attive ma di fatto risultano presenti.

Infine novità sulle notifiche e la loro gestione. Qui Google non permette più di eliminare le notifiche fisse e attive come avvenuto con la DP3. Un passo indietro che forse potrebbe essere rimesso in discussione in futuro nelle prossime DP. Chiaramente sono presenti anche numerosi cambiamenti a livello di bug che vengono corretti.

Android 11: ecco dove fare il download della Developer Preview

Google ha ovviamente reso disponibile il link per il download delle immagini per questa Developer Preview. Ricordiamo, come scritto in apertura che è esclusa la prima serie di smartphone Google Pixel. Sono supportati Google Pixel 4, Pixel 4XL, Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 3, Pixel 3 XL e Pixel 2 e Pixel 2 XL.

Vi ricordiamo anche che la prossima Beta dovrebbe essere quella del 3 giugno che sarà anche la prima delle tre previste in estate e che precederanno la distribuzione della versione stabile a partire dall'autunno. Più nel dettaglio:

  • Beta 1 per il 3 giugno. Comprenderà SDK e NDK finali
  • Beta 2 a luglio. Sarà la cosiddetta Platform Stabilty
  • Beta 3 ad agosto con le versioni release candidate ossia quelle più finali
  • Android 11 STABILE fissato per il terzo trimestre

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^