Google potrebbe bloccare le tecnologie di ricarica rapida fuori standard su Android

Google potrebbe bloccare le tecnologie di ricarica rapida fuori standard su Android

Google ha aggiornato il documento Android Compatibility Definition scrivendo che è fortemente raccomandato utilizzare soluzioni di ricarica rapida compatibili con lo standard USB. Presto il consiglio potrebbe divenire un obbligo

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
GoogleAndroidQualcommMediaTekOppo
 

La batterie rimovibili diventano sempre più cosa del passato, quindi consumatori e soprattutto produttori stanno cercando di rendere questa transizione il più indolore possibile. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un miglioramento diffuso nell'autonomia operativa degli smartphone, tuttavia questo spesso non basta. Caricabatterie esterni e dispositivi con batterie sempre più grandi sono state alcune delle soluzioni per aggirare il limite di non poter sostituire al volo l'unità integrata, ma fra le innovazioni più interessanti abbiamo avuto la ricarica rapida.

Su Android l'argomento della ricarica rapida potrebbe divenire ben presto più complesso, dal momento che Google ha aggiornato il documento "Android Compatibility Definition" con alcune clausole in materia. Big G sta cercando di scoraggiare, per poi eventualmente impedire del tutto, l'uso di tecnologie di quick charge di terze parti che fanno affidamento a soluzioni fuori specifica. Se al momento è infatti "fortemente raccomandato" l'uso di soluzioni standard, in futuro fare diversamente potrebbe essere del tutto vietato.

Con le nuove direttive Google vuole puntare probabilmente alla diffusione dei caricatori standard USB Type-C, gli stessi che implementa nei nuovi Pixel, incoraggiando i produttori a non affidarsi a soluzioni proprietarie. Fra queste le più diffuse sono Qualcomm Quick Charge, Oppo VOOC o MediaTek PumpExpress, e non sempre i caricabatterie compatibili con una tecnologia funzionano in maniera adeguata anche con le altre. Proprio per evitare questa confusione in fase di scelta e acquisto Google vuole spingere i produttori ad affidarsi a soluzioni che rientrano negli standard.

"È FORTEMENTE RACCOMANDATO che i dispositivi Type-C non supportino metodi di ricarica proprietari che modificano il voltaggio Vbus oltre i livelli di default, o che alterano i ruoli sink/source, dal momento che questo può comportare problemi di interoperabilità con i caricabatterie o i dispositivi che supportano i metodi standard USB. Anche se al momento questo viene definito come "FORTEMENTE RACCOMANDATO" le versioni Android future potrebbero richiedere ai dispositivi Type-C di supportare la piena interoperabilità con i caricabatterie USB Type-C standard".

Se da una parte è vero che la situazione con le varie tecnologie di ricarica rapida è attualmente confusionaria, dall'altra è anche vero che alcune delle tecnologie sono disponibili da prima della diffusione dello standard Type-C, e bisognerà vedere come i produttori risponderanno alle nuove richieste di Google, che punta a rendere lo standard di fatto anche quello più diffuso sul mercato. Del resto le novità di Big G sembrano previste solo per i caricabatterie USB Type-C, mentre non si è fatta alcuna menzione sui modelli che utilizzano uno standard precedente.

Il documento Android Compatibility Definition tratteggia le caratteristiche che devono avere i dispositivi per essere considerati compatibili con Android, tuttavia la natura open-source del sistema operativo ha da sempre lasciato spazio a modifiche o soluzioni particolarmente creative da parte dei produttori più "periferici". Tuttavia è indispensabile seguire le direttive scritte nel documento se non si vogliono compromettere i rapporti con Google, e sembra che Google sia assolutamente determinata a fare rispettare le nuove aggiunte inserite nell'ultimo aggiornamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick10 Novembre 2016, 12:57 #1
ma attualmente i device che caricano + veloce in assoluto a quanto vanno? 2500mah? i miei cell sono sui 1500mah di caricabatterie..

se fosse possibile arrivare ad uno standard di full/80% in 20-30 min per i device + blasonati male non sarebbe
Ale199210 Novembre 2016, 13:24 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
ma attualmente i device che caricano + veloce in assoluto a quanto vanno? 2500mah? i miei cell sono sui 1500mah di caricabatterie..

se fosse possibile arrivare ad uno standard di full/80% in 20-30 min per i device + blasonati male non sarebbe


Zenfone 2 (versione deluxe) mi pare abbia un caricatore da 2000. Non credo ce ne siano di più alti.

Io continuo ad essere scettico sulla carica rapida, le batterie stanno bene quando caricate lentamente; caricarle troppo velocemente ne riduce la vita e basta (lo stesso discorso vale anche per altre batterie e non solo per gli smartphone).
calabar10 Novembre 2016, 14:40 #3
Insomma, una news basata su sulla supposizione che forse, un giorno, Google potrebbe decidere di rendere obbligatoria una procedura oggi consigliata. Supposizione di chi, oltretutto? Del redattore, o di qualcun altro neppure citato?
roccia123410 Novembre 2016, 15:15 #4
Originariamente inviato da: Rubberick
ma attualmente i device che caricano + veloce in assoluto a quanto vanno? 2500mah? i miei cell sono sui 1500mah di caricabatterie..

se fosse possibile arrivare ad uno standard di full/80% in 20-30 min per i device + blasonati male non sarebbe


mA, non mAh
sna69610 Novembre 2016, 16:08 #5
ma attualmente i device che caricano + veloce in assoluto a quanto vanno? 2500mah? i miei cell sono sui 1500mah di caricabatterie..

se fosse possibile arrivare ad uno standard di full/80% in 20-30 min per i device + blasonati male non sarebbe


OnePlus 3 @ 4A, carica da 0 a quasi 80% in mezz'ora :
Personaggio10 Novembre 2016, 17:30 #6
io non sono ancora riuscito a trovare un caricabatterie che carica rapidamente il Nexus 5x, lo fa solo quello nella scatola...
OttoVon12 Novembre 2016, 03:09 #7
caricabatterie ZE551ML ha 2A@9V.
Da 3% circa 1h ed è al massimo, ma scalda come una radeon .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^