Google Play Store: attenzione a queste 49 app perché posseggono malware. Ecco l'elenco completo

Google Play Store: attenzione a queste 49 app perché posseggono malware. Ecco l'elenco completo

Sono addirittura 49 le nuove applicazioni contenenti malware e presenti direttamente sul Google Play Store. Sono pericolose ed è meglio evitare di installarle sul proprio smartphone. Ecco la lista di tutte.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
GoogleAndroid
 

Il Play Store di Google è nuovamente nel caos per l'ennesimo problema con applicazioni e malware. Sappiamo come lo store dell'azienda di Mountain View da sempre sia vittima di applicazioni "fraudolente" ossia che si spacciano per app classiche di gioco o utility ma che poi effettivamente nascondono veri e propri malware con la possibilità, una volta installati, di creare seri problemi agli smartphone degli utenti ignari di tutto. Nelle ultime ore sono state scoperte ulteriori 49 applicazioni pronte per essere installate con l'obiettivo poi di rubare dati sensibili agli utenti.

Google Play Store: ecco le 49 applicazioni con malware

Come sempre le applicazioni in questione sono quelle che solitamente troviamo sullo store di Google e che a primo impatto risultano proprio identiche a quelle innocue. Sul piano tecnico le app seppure si comportino in maniera normale dopo la prima installazione, a distanza di qualche ora, in modo da non dare nell'occhio all'utente, scaricano un file di configurazione remota che include il codice malevolo.

In questo specifico caso le applicazioni riguardano generi diversi con app che sembrano essere semplici giochi divertenti ma anche strumenti utili per editare le foto scattate o video registrati direttamente dallo smartphone. App innocue dunque che possono però risultare dannose e soprattutto non possono essere scovate dall'utente prima della loro installazione visto che si presentano identiche a quelle invece "sane".


Clicca per ingrandire

Ecco l'elenco delle 49 app incriminate che Google ha già eliminato dallo store o sta eliminando in queste ore ma che potrebbero comunque ricomparire ed è dunque palese fare attenzione a cosa si installa sul proprio telefono.

  • Cut Out Studio Pro
  • Shoot It: Using Gun
  • House Painting: Best Puzzle
  • Motorcycle Bike R
  • Balls Escape
  • Beautiful House
  • Blur image: Photo e Cam Effects
  • Magic Video Editing
  • Running Dinosaur
  • Photo Smoke Effect
  • Trippy Effects Photo e Camera
  • Beauty Phone
  • Tatoo Maker
  • Magazine Photo
  • Picture Art Painting Filters
  • Pixel Effect: Photo Art
  • Galaxy Overlay Blender Photo Mix
  • Magazine Cover
  • Smoke Effect Photo Maker
  • Blur Like a Pro
  • Magazine Cover Studio
  • Music Video Maker
  • Photo Blender
  • Magic Super Power: Special Effect
  • Dynamic Background
  • Neon Light Photo
  • Magic Pencill Sketch
  • Ruling The Differences Game
  • Cut Perfectly Best Puzzle
  • Balls Out Pazzle
  • Magazine Photo
  • CLOWN MASK
  • Bubble Effect
  • Tatoo Editor Photo
  • Photo Overlays
  • Skull Face: Photo
  • Smoke Effect Art Name
  • Musical Balls
  • Master Screen Recording
  • House Drawing: Color
  • Reverse Video Editing
  • Love Pair
  • Ghost Pranks Photo
  • True Love Calculator
  • Love Test 2019

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8813 Novembre 2019, 16:06 #1
E tutti a dire che gli OS Unix based fossero inattaccabili
Saturn13 Novembre 2019, 16:16 #2
Originariamente inviato da: nickname88
E tutti a dire che gli OS Unix based fossero inattaccabili


Chi lo dice ? Luca LaLince forse...
Detto ciò una volta che si danno i permessi ad un app è finita, il sistema poi si può chiamare o essere basato su quello che si vuole...ma la sostanza rimane quella.
s-y13 Novembre 2019, 16:28 #3
più che attaccare o difendere un sistema piuttosto che un altro (che due balle, ma non ci si stanca mai?) vorrei porre l'accento sulla tipologia di app presenti nella lista... non che stupisca, ma davvero la fiera del superfluo...
nickname8813 Novembre 2019, 16:40 #4
Originariamente inviato da: Saturn
Chi lo dice ? Luca LaLince forse...
Non pochi, ovviamente luca il brutto e l'amichetto con la sonda sismica l'han sottolineato più volte quando parlavano dell'amato Mint.
s-y13 Novembre 2019, 17:16 #5
per colpa del killfilter che non blocca le risposte in mail, tocca notare che c'è qualcuno che evidentemente è restato traumatizzato dalle passate esperienze da forum, tanto da non riuscire a cogliere differenze macroscopiche (più di una), che altro che sistemisti
zephyr8313 Novembre 2019, 20:43 #6
Originariamente inviato da: nickname88
E tutti a dire che gli OS Unix based fossero inattaccabili


Ma di che parli? Sei tu utente che dai il consenso e installi volutamente queste applicazioni. Mica vengono sfruttate falle del sistema. Tanti anni che segui questo mondo e ancora non cogli questa enorme differenza? Mha!
nickname8813 Novembre 2019, 23:20 #7
Originariamente inviato da: zephyr83
Ma di che parli? Sei tu utente che dai il consenso e installi volutamente queste applicazioni. Mica vengono sfruttate falle del sistema. Tanti anni che segui questo mondo e ancora non cogli questa enorme differenza? Mha!
L'utente in questo caso non può sapere a cosa dà il consenso, lo dà all'installazione dell'app, non del malware.
Yakkuz13 Novembre 2019, 23:32 #8
Riflessione un po' sopra le righe...

Guardando la tipologia di APP (filtri, effetti, giochilli del menga e cazzate in genere), che per tutto il foto/video editing magari offrono le stesse funzioni di APP già presenti sullo smartphone, solo che magari lo si ignora o non si sa usarle, non posso fare a meno di pensare che se spingi nella massificazione, nell'usabilità, nell'accessibilità e ficchi sistemi completi ed in rete in scatolette in mano a persone che ignorano completamente cosa stringono tra le mani, come fruirne proficuamente e le bolla come "semplici" elettrodomestici (e poi penso a IoT e mi vengono i brividi), è normale che ci si espone a grandissimi rischi.

Certo, ci sono gli "smanettoni", come ci son sempre stati e magari oggi sono pure molto di più, ma c'è una massa fatta di "utente medio" che non è medio proprio per nulla, ha grossissime lacune nell'utilizzo degli oggetti che ha in mano quotidianamente, dei rischi di sicurezza ecc e questo gap ASSOLUTAMENTE è non colmato dalla scuola, dove stanno ancora più rovinati.

Cioè, c'è gente che ancora apre e avvia allegati dubbiosissimi in mail farlocche (tralasciando le volte in cui sono fatte e scritte bene, che posso pure capire) perché non percepisce i rischi, di cosa ci sorprendiamo?

Se queste cose non si insegnano, non si può pretendere che le imparino da soli e se succede, spesso è nel modo più doloroso, dopo essere incappati in problemi e malware vari.
nx-9914 Novembre 2019, 09:36 #9
Play Store di Google è un colapasta.
marcram14 Novembre 2019, 10:09 #10
Originariamente inviato da: nickname88
L'utente in questo caso non può sapere a cosa dà il consenso, lo dà all'installazione dell'app, non del malware.


Che l'utente ignori il contenuto dell'app, non è una colpa dell'os. Quel malware viene attivamente installato, anche se sotto mentite spoglie.
Se proprio vuoi, puoi dare la colpa allo store, che dovrebbe proporti solo app sicure.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^