Google pensa a una "lista della vergogna" per chi non rilascia aggiornamenti Android

Google pensa a una lista della vergogna per chi non rilascia aggiornamenti Android

In base ad alcune fonti online, Google potrebbe rilasciare una particolare classifica di buoni e cattivi riferita ai produttori di smartphone e tablet in base al rilascio di aggiornamenti Android più o meno frequenti.

di pubblicata il , alle 09:04 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc26 Maggio 2016, 10:11 #11
mi sembra una soluzione un po' drastica, anche perche' in casa apple aggiornano, ma i problemi di sicurezza li hanno comunque.Google non avrebbe ma avuto la penetrazione attuale nel mercato se avesse applicato la politica talebana che suggerisci fin dall' inizio. Ora potrebbe avere i numeri per stringere la presa e questo e' il primo passo, una volta se non aderivi alla famiglia android le scelte c'erano e oggi avremmo i samsung con tizen (per dirne uno), oggi se google non ti sponsorizza per android cosa produci? Device con windows mobile? LOL
Simonex8426 Maggio 2016, 10:14 #12
Originariamente inviato da: floc
mi sembra una soluzione un po' drastica, anche perche' in casa apple aggiornano, ma i problemi di sicurezza li hanno comunque.Google non avrebbe ma avuto la penetrazione attuale nel mercato se avesse applicato la politica talebana che suggerisci fin dall' inizio. Ora potrebbe avere i numeri per stringere la presa e questo e' il primo passo, una volta se non aderivi alla famiglia android le scelte c'erano e oggi avremmo i samsung con tizen (per dirne uno), oggi se google non ti sponsorizza per android cosa produci? Device con windows mobile? LOL


I problemi di sicurezza li hanno tutti, ma c'è chi li corregge in continuazione anche su dispositivi del 2011 (Apple) e chi abbandona quelli usciti nel 2015 (Samsung), è una bella differenza
calabar26 Maggio 2016, 10:42 #13
Originariamente inviato da: Simonex84
Google avrebbe dovuto vietarne le personalizzazioni mantenendolo sotto la propria responsabilità, con paletti HW più restrittivi, il produttore di turno fornisce solo "il pezzo di ferro"

Se lo avesse fatto Android non si sarebbe mai diffuso.
Al contrario, con un android molto diffuso, oggi ha la possibilità di imporre qualche paletto in più.
X360X26 Maggio 2016, 10:45 #14
Lista inutile a mio parere

Chi vuole si informa già di suo su come stanno le cose, chi nemmeno sa che versione ha installata sul telefono (la maggior parte della gente) di certo non andrà a vedere la lista.

Google comunque ha ormai dalla sua la quasi totalità del mercato esclusi i device che costano un rene dove ha ovviamente la concorrenza di Apple (quindi non di altri OS installabili dai produttori). qualcosa potrebbe fare...
cdimauro26 Maggio 2016, 11:15 #15
La lista è inutile perché se a Google interessa che i terminali vengano aggiornati costantemente, è proprio lei che è nella posizione di farlo, prendendo in mano il sistema di aggiornamenti come ha fatto Microsoft con Windows Phone.
Unrue26 Maggio 2016, 11:16 #16
Sarebbe anche bello che i vari produttori smettessero di fare personalizzazioni ad Android spesso inutili e pesanti.
ninja75026 Maggio 2016, 11:27 #17
samsung S5 qualche brandizzato ha ricevuto l'aggiornamento, altri no

quelli no brand per assurdo sempre fermi a lollipop
calabar26 Maggio 2016, 11:27 #18
@X360X
Non del tutto a mio parere.
Google dispone di dati più certi di qualsiasi chiacchiera da forum, dove leggi tutto e il contrario di tutto, occorre molto tempo per farsi un'idea precisa e spesso si cade vittima del fanboy di turno.
Una lista ufficiale di Google avrebbe un peso sicuramente maggiore, ovviamente il tutto dipende da come è realizzata. Troppo generica non servirebbe (diversi produttori per esempio aggiornano discretamente una certa fascia di prodotti e ne trascurano altre), troppo complicata risulterebbe poco leggibile, soprattutto dall'utente medio.

@cdimauro
Non mi pare una grande idea fare come Microsoft, visti i risultati (mitigati dal fatto che ad un certo punto si è messa lei stessa a produrre terminali, dato che per gli OEM il sistema era del tutto marginale).
Vale lo stesso discorso che ho fatto prima: certi compromessi sono necessari per la diffusione di Android, metterti contro gli OEM non è una gran mossa.
Il problema è che gli interessi degli OEM sono ben distanti da quelli del cliente, motivo per cui trovare un accordo non è facile.
cdimauro26 Maggio 2016, 11:34 #19
@calabar: il punto è che Android (non AOSP) è saldamente nelle mani di Google, per cui è lei che deve mettere in piedi una politica di aggiornamento della SUA piattaforma.

Se il modello di Microsoft non ti piace ci può anche stare, ma il produttore di smartphone alla fine mette assieme hardware + s.o. + driver + "bloatware" e lo vende all'utente. Di queste 4 componenti può controllare (generalmente) solo la prima e l'ultima: il s.o. è a carico di Google, e i driver di chi realizza l'hardware.

Per cui al limite i problemi potrebbero esserci per i driver, ma certamente non per il s.o. che è roba di Google. E, quindi, deve pensarci lei ad aggiornarlo.
Epoc_MDM26 Maggio 2016, 11:38 #20
Originariamente inviato da: Simonex84
Ormai è tardi per cambiare, l'unica soluzione è evitarlo.


Potrei elencarti almeno 10 motivi per cui preferirei non avere aggiornamenti Android, piuttosto che evitarlo e comprare "altro".
Non scadiamo come al solito nelle preferenze personali.

Tornando IT, Google ha sbagliato non volendosi sobbarcare l'update di Android basato sull'hardware (SoC, sensori etc.), cosa che invece, per esempio, fa Microsoft.

Il produttore dovrebbe solo poter inserire quelle 4/5 app di proprietà e stop.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^