Google Maps, rivoluzione ufficiale: gli autovelox arrivano a tutti gli utenti, ma non in tutti i paesi

Google Maps, rivoluzione ufficiale: gli autovelox arrivano a tutti gli utenti, ma non in tutti i paesi

Google Maps ha iniziato il roll-out della funzionalità su un numero più elevato di client, anche se non tutti i paesi del mondo potranno usufruire della novità (almeno inizialmente)

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Telefonia
GoogleiOSAndroid
 

La scorsa settimana vi avevamo parlato dell'arrivo degli autovelox su Google Maps ad un numero limitato di utenti. A qualche giorno di distanza pare che il rilascio della funzionalità sia stato esteso ad un numero ben più ampio di utenti, con la novità che è stata avvistata da Android Police. L'arrivo degli autovelox è una delle lacune storiche di Google Maps, e adesso è arrivata sia sui terminali Android, sia su iOS, all'interno della prima fase di distribuzione.


Clicca per ingrandire - Fonte: Android Police

E in Italia? Al momento la funzione non è prevista per il nostro paese. L'aggiornamento è infatti in fase di roll-out in Danimarca, Regno Unito e negli USA: in questi paesi Google Maps mostra un avviso nella parte inferiore sinistra della schermata in cui si legge la velocità massima con cui è percorribile la strada su cui ci si trova. In Australia, Brasile, Canada, India, Indonesia, Messico, Russia, Regno Unito e USA, invece, sono presenti anche le icone sulla mappa in cui si può vedere la posizione degli autovelox lungo i bordi delle strade. Secondo Mashable, inoltre, quando ci si avvicina ad un autovelox, quest'ultimo viene indicato anche con una notifica audio.

Google è al lavoro su questa funzionalità dal 2016, e da allora ha condotto dei test in aree selezionatissime, come nella città di San Francisco negli USA, a Rio de Janeiro e in altre parti del Brasile, con la feature che è stata introdotta anche all'interno di Apple CarPlay con un aggiornamento recente. Con la novità gli utenti potranno fare affidamento ad un'unica applicazione per ottenere una delle feature più utili all'interno di un sistema di navigazione, ma non in Italia.

Fino ad oggi per ottenere le informazioni sugli autovelox è necessario affidarsi ad un sistema stand-alone oppure ad applicazioni esterne, come ad esempio Waze, tuttavia è risaputo che Google Maps sia l'app di navigazione satellitare più utilizzata su mobile e siamo certi che la novità farà felici moltissimi degli utenti affezionati al servizio di Big G. Purtroppo, però, al momento non sappiamo quando la feature arriverà anche in territorio italiano.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento degli annunci degli autovelox su Google Maps vi rimandiamo al nostro articolo precedente: Google Maps pronta ad introdurre la posizione degli autovelox? Per alcuni utenti è così. Le immagini.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo21 Gennaio 2019, 16:37 #1
le logiche di google sulla gestione dei progetti interni é indecifrabile.
da hanghout a duo, da waze a maps passando per keep e jamboard ... prodotti che spesso si sovrappongo e funzionalità che trovi da una parte e perdi dall'altra, a volte mi chiedo se tra capi progetto si parlano
domthewizard21 Gennaio 2019, 17:32 #2
ho sempre trovato questa una grave mancanza di maps perchè, almeno in italia, sulle strade di paese fanno i furbetti e mettono i cartelli imboscati tra le piante, oppure sei un autostrada dove sei convinto che puoi andare a 130km/h (come ti insegnano all'autoscuola) e invece puoi andare a 100 e all'improvviso addirittura ad 80, quindi se ti sfugge il segnale sei fregato
gd350turbo21 Gennaio 2019, 17:44 #3
Originariamente inviato da: domthewizard
ho sempre trovato questa una grave mancanza di maps perchè, almeno in italia, sulle strade di paese fanno i furbetti e mettono i cartelli imboscati tra le piante, oppure sei un autostrada dove sei convinto che puoi andare a 130km/h (come ti insegnano all'autoscuola) e invece puoi andare a 100 e all'improvviso addirittura ad 80, quindi se ti sfugge il segnale sei fregato


In svizzera...

120-80-100-80-120 e via così di continuo, ovviamente se te ne scappa uno, è in quello che c'è l'autovelox, e gli svizzeri non perdonano !
yeppala21 Gennaio 2019, 17:56 #4
Funzionalità da sempre presente nelle Mappe di W10M e pure in quelle per WP81. Alla faccia di chi diceva che Android era più avanti!
Quando sono in macchina col mio W10M in modalità navigatore attiva, mi basta sentire il bip per accorgermi subito che sto superando i limiti. In questi anni ho potuto constatare la sua eccellente precisione e cioè corrisponde perfettamente ai cartelli che ci sono in strada con precisione al metro, anche su strade sperdute ed impensabili, è da infarto!
=> Lunga vita a W10M
domthewizard21 Gennaio 2019, 17:58 #5
Originariamente inviato da: gd350turbo
In svizzera...

120-80-100-80-120 e via così di continuo, ovviamente se te ne scappa uno, è in quello che c'è l'autovelox, e gli svizzeri non perdonano !


bene
ziozetti21 Gennaio 2019, 19:01 #6
Originariamente inviato da: yeppala
Funzionalità da sempre presente nelle Mappe di W10M e pure in quelle per WP81.


Funzionalità implementabile su tutti i telefoni e tablet Android installando Here Maps.
ziozetti21 Gennaio 2019, 19:04 #7
Originariamente inviato da: acerbo
le logiche di google sulla gestione dei progetti interni é indecifrabile.
da hanghout a duo, da waze a maps passando per keep e jamboard ... prodotti che spesso si sovrappongo e funzionalità che trovi da una parte e perdi dall'altra, a volte mi chiedo se tra capi progetto si parlano

Duo, Allo, Hangouts... nati e morti senza che fosse versata una lacrima fra gli utenti comuni.
Invece uso moltissimo Keep, ottima alternativa completamente gratuita a Evernote.
acerbo21 Gennaio 2019, 19:30 #8
Originariamente inviato da: yeppala
Funzionalità da sempre presente nelle Mappe di W10M e pure in quelle per WP81. Alla faccia di chi diceva che Android era più avanti!
Quando sono in macchina col mio W10M in modalità navigatore attiva, mi basta sentire il bip per accorgermi subito che sto superando i limiti. In questi anni ho potuto constatare la sua eccellente precisione e cioè corrisponde perfettamente ai cartelli che ci sono in strada con precisione al metro, anche su strade sperdute ed impensabili, è da infarto!
=> Lunga vita a W10M

.... sei un mito
bislero21 Gennaio 2019, 19:32 #9
Originariamente inviato da: yeppala
Funzionalità da sempre presente nelle Mappe di W10M e pure in quelle per WP81. Alla faccia di chi diceva che Android era più avanti!
Quando sono in macchina col mio W10M in modalità navigatore attiva, mi basta sentire il bip per accorgermi subito che sto superando i limiti. In questi anni ho potuto constatare la sua eccellente precisione e cioè corrisponde perfettamente ai cartelli che ci sono in strada con precisione al metro, anche su strade sperdute ed impensabili, è da infarto!
=> Lunga vita a W10M

https://www.hwupgrade.it/news/telef...orto_80259.html
Senza animo di fare polemica, solo per fare notare la coincidenza.
tallines21 Gennaio 2019, 19:33 #10
Originariamente inviato da: yeppala
Funzionalità da sempre presente nelle Mappe di W10M e pure in quelle per WP81. Alla faccia di chi diceva che Android era più avanti!
Quando sono in macchina col mio W10M in modalità navigatore attiva, mi basta sentire il bip per accorgermi subito che sto superando i limiti. In questi anni ho potuto constatare la sua eccellente precisione e cioè corrisponde perfettamente ai cartelli che ci sono in strada con precisione al metro, anche su strade sperdute ed impensabili, è da infarto!
=> Lunga vita a W10M

Yeppala for President

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^