Google Glass e privacy: il Congresso USA vuole chiarezza

Google Glass e privacy: il Congresso USA vuole chiarezza

Il nuovo dispositivo di Mountain View solleva qualche preoccupazione in tema di privacy: il Congresso degli Stati Uniti ha inviato una lettera al CEO di Google, Larry Page

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:40 nel canale Telefonia
Google
 

Con il crescente entusiasmo attorno alle funzionalità e ai possibili sviluppi futuri attorno a Google Glass, crescono parimenti le preoccupazioni sui possibili problemi di privacy legati al nuovo dispositivo del colosso di Mountain View.

Il Bi-Partisan Privacy Caucus del Congresso USA ha inviato una lettera al CEO di Google, Larry Page, chiedendo che venga fatta definitivamente chiarezza sulle possibili implicazioni di questa tecnologia e se essa possa "violare la privacy dell'americano medio". "Dal momento che Google Glass non è ancora stato rilasciato e abbiamo dei dubbi sui piani di Google per integrare protezioni di privacy nel dispositivo, abbiamo una serie di domande che vogliamo condividere" si legge nella lettera.

La prima domanda rivanga un problema che Google ha già dovuto affrontare in passato con la raccolta non autorizzata di informazioni personali da network WiFi tramite le auto per il servizio Street View. A Page viene infatti richiesto come il colosso di Mountain View pianifichi di evitare che Google Glass raccolga informazioni e dati dell'utente senza permesso.

Il Congresso mostra preoccupazione non solo per gli utenti di Google Glass, ma anche per gli altri individui, specie quelli che rientrano nel campo visivo della fotocamera: nello specifico vengono infatti richieste delucidazioni se tra le funzionalità di Google Glass vi saranno anche quelle del riconoscimento del volto. Il Congresso chiede che venga dettagliata ogni forma di azione proattiva indirizzata alla protezione del diritto alla privacy dell'individuo.

Il Caucus richiede inoltre un approfondimento su quale tipologia di informazioni i Google Glass siano in grado di raccogliere dall'utente, sulla protezione dei dati e sulle linee guida per gli sviluppatori. Larry Page dovrà rispondere alle richieste del Congresso entro il prossimo 14 giugno.

Intanto Google, durante una sessione dedicata ai Google Glass in occasione di Google I/O 2013, afferma di aver considerato tutte le possibili implicazioni riguardanti la privacy fin dall'inizio, e di aver realizzato il dispositivo in maniera tale che qualsiasi azione ed interazione compiuta dall'utente sia immediatamente evidente anche agli altri, evitando così che registrazioni di video o fotografie possano avvenire in forma occulta. "E' il motivo per il quale le interazioni con Glass hanno degli indizi evidenti, come muovere le mani o parlare ai Glass. Inoltre il display è illuminato quando il display è attivo, ed il display è attivo quando gli occhiali sono attivi" ha spiegato Steve Lee, product director per Google Glass.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hexaae17 Maggio 2013, 15:18 #1
LOL, Google e Privacy nella stessa frase...
threnino17 Maggio 2013, 15:48 #2
Ne stavamo parlando proprio stamattina in treno.

Ma non vale lo stesso discorso di quando io scatto una foto in pubblico oppure faccio un video dove inquadro un amico e nella ripresa entra anche qualche sconosciuto?
Kouta17 Maggio 2013, 20:32 #3
secondo me basterebbe mettere un piccolo led rosso che si accende quando si fa un video o una foto.
Spectrum7glr17 Maggio 2013, 21:36 #4
Originariamente inviato da: threnino
Ma non vale lo stesso discorso di quando io scatto una foto in pubblico oppure faccio un video dove inquadro un amico e nella ripresa entra anche qualche sconosciuto?


scena 1: immagina di essere al parco , è una bella giornata e stai accompagnando tuo figlio/a a giocare ad un certo punto un tizio tira fuori la macchina fotografica e gli fa una foto...come reagisci?
scena 2: inizio come sopra ma non c'è nessun fotografo solo un tizio che si gira a guardare tuo figlio/a ...normalmente non ci penseresti, dopo tutto anche a te capita di guardare i bambini che giocano...è normale, da padre hai una normale empatia verso i bambini: trasmettono allegria, sono sempre di buonumore, fanno e dicono cose buffe...però il tizio ha i Google glass...e d'un tratto pensi che non puoi sapere se in realtà lo stia fotografando o filmando...sei sicuro che rimarresti tranquillo?
Secondo me c'è una bella differenza.
Apocalysse18 Maggio 2013, 09:22 #5
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
scena 1: immagina di essere al parco , è una bella giornata e stai accompagnando tuo figlio/a a giocare ad un certo punto un tizio tira fuori la macchina fotografica e gli fa una foto...


Esempio sbagliato, l'esempio dovrebbe essere:

"Scena 1: Immagina di essere al parco, è una bella giornata e stai accompagnando tuo figlio/a a giocare ad un certo punto c'è un tizio con uno smartphone che armeggia in mano per i fatti suoi"

Lo strumento di riferimento è lo smartphone, oramai un oggetto che hanno tutti e che passa inosservato, non una Nikon con obbiettivo grande quanto una casa visibile a 1Km di distanza e che fa dire "eh quello sta facendo una foto"

Come non hai la più pallida idea di essere fotofrafato da un tizio con lo smartphone / tablet / ecc, non hai la minima idea di essere fotografato con i glass a meno di esserci vicino visto che a quanto scrive larry è visibile la cosa ^^
threnino18 Maggio 2013, 11:35 #6
Originariamente inviato da: Apocalysse
Esempio sbagliato, l'esempio dovrebbe essere:

"Scena 1: Immagina di essere al parco, è una bella giornata e stai accompagnando tuo figlio/a a giocare ad un certo punto c'è un tizio con uno smartphone che armeggia in mano per i fatti suoi"

Lo strumento di riferimento è lo smartphone, oramai un oggetto che hanno tutti e che passa inosservato, non una Nikon con obbiettivo grande quanto una casa visibile a 1Km di distanza e che fa dire "eh quello sta facendo una foto"

Come non hai la più pallida idea di essere fotofrafato da un tizio con lo smartphone / tablet / ecc, non hai la minima idea di essere fotografato con i glass a meno di esserci vicino visto che a quanto scrive larry è visibile la cosa ^^


Infatti la mia domanda è, già oggi come ci si deve comportare di fronte ad una situazione del genere tra telefoni, reflex, compattine, videocamere handy.
Dico legalmente, non come reagirei io singolarmente.
Inoltre non ci vuole molto per fotografare persone (minori e non) senza che queste se ne accorgano.
Eress18 Maggio 2013, 12:55 #7
Mi pare che questo sia il nocciolo vero e fondamentale della questione, la privacy. Non il software integrato, le apps o l'HW.
TnS|Supremo18 Maggio 2013, 13:17 #8
qualcuno pensi ai bambini!!!
Spectrum7glr18 Maggio 2013, 18:01 #9
Originariamente inviato da: Apocalysse
Esempio sbagliato, l'esempio dovrebbe essere:

"Scena 1: Immagina di essere al parco, è una bella giornata e stai accompagnando tuo figlio/a a giocare ad un certo punto c'è un tizio con uno smartphone che armeggia in mano per i fatti suoi"

Lo strumento di riferimento è lo smartphone, oramai un oggetto che hanno tutti e che passa inosservato, non una Nikon con obbiettivo grande quanto una casa visibile a 1Km di distanza e che fa dire "eh quello sta facendo una foto"

Come non hai la più pallida idea di essere fotofrafato da un tizio con lo smartphone / tablet / ecc, non hai la minima idea di essere fotografato con i glass a meno di esserci vicino visto che a quanto scrive larry è visibile la cosa ^^


dai su l'esempio non è sbagliato..col telefono è semplicemente un po' più facile fare una foto mentre si finge di fare altro...ma se permetti è cosa ben diversa armeggiare con un telefonino e girarsi a guardare...pensa quando sei ad un bar: la gente armeggia con i telefoni ma normalmente o sta chiamando oppure non ha la fotocamera rivolta verso altri...normalmente te ne accorgi se uno sta facendo una foto e/o un video...con i Google glass ammetterai che sarebbe diverso e che potenzialmente chiunque ti stia guradando potrebbe in realtà starti filmando o facendo una foto .

Io, se questi Google glass prenderanno piede mi aspetto cartelli all'ingresso dei locali in cui se ne vieta l'utilizzo un po' come per le sigarette...
Maniac!18 Maggio 2013, 18:22 #10
Il led rosso è l'ideale.
Però come ha detto giustamente qualcuno...ormai ci son gli smartphone...gli occhiali non sarebbero molto diversi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^