Google annuncia VR180: nuovo formato per la realtà virtuale

Google annuncia VR180: nuovo formato per la realtà virtuale

Google lancia un nuovo formato per la realtà virtuale ridotta a soli 180° come campo di visione. Non sarà possibile vedere dietro, in favore di una maggiore qualità d'immagine

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Telefonia
Google
 

Google sta lanciando un formato per la realtà virtuale limitato inteso per essere più accessibile: VR180. Realizzato in collaborazione fra YouTube e Daydream VR, il nuovo formato si concretizzerà con nuove fotocamere certificate di Yi, Lenovo ed LG, insieme ad altri partner non ancora ufficializzati che intenderanno seguire gli standard imposti dalla certificazione VR180.

Come suggerisce il nome i video VR180 non consentiranno all'utente di guardare dietro la sua posizione, ma solo nei 180° frontali rispetto al suo punto di vista. Se non riprodotti con un visore VR i video saranno piatti, come quelli tradizionali che vediamo su monitor e TV, tuttavia possono essere osservati anche in 3D attraverso l'applicazione YouTube con visori di vari tipi, fra cui i Google Cardboard, i visori Daydream e i visori PlayStation VR.

I creatori potranno registrare un video VR180 utilizzando una qualsiasi videocamera compatibile, con i primi modelli che dovrebbero arrivare entro la fine dell'anno, nella stagione invernale, allo stesso prezzo di una tradizionale fotocamera punta e scatta. Come mostra un piccolo bozzetto rilasciato da Lenovo le fotocamere dovrebbero essere prodotte nel nome dei bassi costi, avere due obiettivi grandangolari ed essere capaci di realizzare video stereo.

Passare dalla VR tradizionale a 360° ai video a 180° comporta diversi vantaggi: le operazioni di stitching (fusione dei fotogrammi) sono più semplici e rapide, quelle di creazione dei video più semplificate. Con la VR180 l'operatore della videocamera può nascondersi nel campo visivo non occupato nell'inquadratura (dietro la videocamera), cosa non permessa ad esempio con la registrazione a 360° tradizionale. Infine, le dimensioni dei file sono molto più compatte.

Quest'ultimo fattore potrebbe condurre a video di qualità ben più elevata nella parte della schermata visibile in un dato momento, ad uno streaming in diretta più efficace a parità di qualità, il tutto richiedendo una potenza computazionale inferiore rispetto alla VR "completa". Il campo di visione da 180° è già utilizzato ad esempio da NextVR soprattutto in ambito sportivo, dove è utile guardare l'azione di gioco e non tanto gli spettatori che si trovano dietro la videocamera.

VR180 non sostituirà la realtà virtuale e non intende farlo, ma si tratta di un modo per rendere più fruibile la tecnologia e semplificare la produzione di video da parte di creatori amatoriali senza ingenti possibilità economiche. I video realizzati con lo standard potranno essere modificati con applicazioni tradizionali come Adobe Premiere, con la speranza che un numero maggiore di videomaker si interessi alle novità rese possibili dalle tecnologie moderne.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar24 Giugno 2017, 18:45 #1
Parlare di realtà virtuale in questo caso mi sembra eccessivo. Non tanto per l'angolo ridotto, che può essere una buona idea adeguata a certi contesti, ma perchè si tratta di riproduzione di video e non di interazione in un ambiente virtuale.

PS: ora che anche Chrome li supporta, non sarebbe stato meglio utilizzare una aPNG al posto di una GIF animata da quasi 15 mega?
PSS: Vi prego correggete "più semplificate".
19andrew9024 Giugno 2017, 20:26 #2
wow
djmatrix61924 Giugno 2017, 22:45 #3
Dov'é la realtá virtuale?

Io vedo solo un video 180 gradi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^