Google annuncia Spiral 2: il primo smartphone modulare in commercio

Google annuncia Spiral 2: il primo smartphone modulare in commercio

Spiral 2 è il primo prototipo di smartphone modulare al mondo, in arrivo nella seconda metà dell'anno in Porto Rico

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Google
 

Spiral 2 è stato annunciato ufficialmente mercoledì all'interno della seconda Project Ara Developers Conference. Non è lo smartphone più bello in commercio, è chiaro, ma in qualche modo si basa probabilmente sul concetto che più ha affascinato gli appassionati negli ultimi anni. Si tratta dello smartphone modulare, progetto nato dalla start-up Phonebloks e portato alla realtà da Google, dopo essere stato acquisito da Motorola.

Spiral 2

Lo smartphone si compone di una serie di moduli, tutti intercambiabili anche a dispositivo acceso. L'hot-swap è possibile anche con il modulo batteria, con Google che promette un'autonomia di un massimo di 30 secondi di tempo per poter effettuare l'operazione. Spiral 2 rappresenta la seconda "pietra miliare" nello sviluppo dello smartphone modulare: introduce il supporto alle reti 3G e uno store in cui gli utenti possono acquistare moduli aggiuntivi.

Spiral 2

Il prototipo mostrato da Google si compone di un modulo display a risoluzione HD (720p) e un modulo per la ricezione sulla parte frontale, mentre otto moduli sono installati negli scompartimenti sulla parte posteriore. Fra questi troviamo una fotocamera da 5 megapixel e una batteria che, come tutti gli altri moduli, potranno essere inseriti e rimossi attraverso un sistema di magneti elettro-permanenti. Nel prototipo mostrato, in base a quanto riporta TheVerge, i moduli scivolano dentro senza alcun supporto magnetico (che dovrebbe essere integrato sulla struttura).

Spiral 2

L'utente potrà scegliere fra due processori: Marvell PXA1928 e un più potente NVIDIA Tegra K1. Ad oggi il vero tallone d'Achille del dispositivo è comunque la durata della batteria su singola carica: Paul Eremenko, responsabile della divisione alla base di Ara, ha già tracciato alcune direttive che la società ha in mente per Spiral 3, fra cui il supporto alle reti LTE, la disponibilità di 20/30 moduli differenti e un'autonomia operativa di almeno una giornata piena.

Google ha mostrato il dispositivo acceso sul palcoscenico, tuttavia non ha permesso agli operatori presenti di utilizzare il prototipo in quanto le funzionalità touch non sono ancora attive. Durante l'uso e in base a quanto riportato da chi l'ha provato, la struttura di Spiral 2 in acciaio e alluminio è solida, mentre i moduli sono adesso prodotti in policarbonato (nelle prime versioni erano più cedevoli e realizzati con stampanti 3D).

Spiral 2

Spiral 2 verrà commercializzato nella seconda metà dell'anno, inizialmente solo in Porto Rico come esperimento. In questo periodo Google potrà collaborare con la FCC sul progetto in modo da ricevere le certificazioni o modificarne alcune parti prima di un lancio su più ampia scala.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7715 Gennaio 2015, 16:28 #1
Lo hanno prodotto sul serio. Non ci credevo molto.

Io confermo la mia posizione.. SONO SCETTICO anche se mi piace.
Secondo me si adatta molto male alla vita che fa uno smartphone con polvere, usura, cadute ed invecchiamento super rapido dell'hardware.

Vedremo la prova del mondo reale cosa dirà.
Simonex8415 Gennaio 2015, 16:30 #2
ottima soluzione per buttare via un sacco di spazio per connettori ed alloggiamenti

A parte il super nerd smanettone di turno, ma chi si può comprare una roba del genere?
Lanzus15 Gennaio 2015, 16:31 #3
Originariamente inviato da: demon77
Lo hanno prodotto sul serio. Non ci credevo molto.

Io confermo la mia posizione.. SONO SCETTICO anche se mi piace.
Secondo me si adatta molto male alla vita che fa uno smartphone con polvere, usura, cadute ed invecchiamento super rapido dell'hardware.

Vedremo la prova del mondo reale cosa dirà.


Concordo.

In piu' bisogna considerare la durata della batteria che a quanto pare nel primo periodo sarà appena suffciente. Non so quanto sia prevista l'uscita sul mercato ma è plausibile pensare che quando uscirà avremo a disposizione telefoni tradizionali con almeno 3 giorni di autonomia ...
Pier220415 Gennaio 2015, 16:37 #4
Osservando quei contatti elettrici a contatto tra i moduli, mi chiedo se dopo un po di utilizzo tra acqua e polvere non comincino a dare problemi...
calabar15 Gennaio 2015, 16:42 #5
Come tutte le novità, la prima versione sarà probabilmente un po' acerba, ma se tutto andrà bene sarà l'inizio di grandi novità in tutto il settore smartphone.

Se poi lo standard di interconnessione prenderà piede ed Android sarà modellato su quello non è da escludere che certi vantaggi si possano avere anche su smartphone tradizionali (non il cambio dei pezzi, ma magari una maggiore facilità di aggiornare il sistema).

Ad ogni modo io lo trovo anche esteticamente gradevole.
Bivvoz15 Gennaio 2015, 16:51 #6
Originariamente inviato da: demon77
Lo hanno prodotto sul serio. Non ci credevo molto.

Io confermo la mia posizione.. SONO SCETTICO anche se mi piace.
Secondo me si adatta molto male alla vita che fa uno smartphone con polvere, usura, cadute ed invecchiamento super rapido dell'hardware.

Vedremo la prova del mondo reale cosa dirà.


Originariamente inviato da: Simonex84
ottima soluzione per buttare via un sacco di spazio per connettori ed alloggiamenti

A parte il super nerd smanettone di turno, ma chi si può comprare una roba del genere?


Concordo in tutto.
Su questo progetto ho sempre letto commenti del tipo "non vedo l'ora di farmi uno smartphone con la batteria da 10000mAh" ma il discorso è che sommando peso e volume di connettori e plastica che ricopre il tutto lo smartphone diventa enorme.
Flescio15 Gennaio 2015, 17:21 #7
Bella trovata davvero!!! Un sacco di miei amici inneggiano alla rivoluzione, poter aggiornare solo alcuni componenti del telefono al posto di cambiarlo tutto.
Peccato che già si pensi alla Spiral 3 e sicuramente quando questa sarà uscita gli smartphone "monoblocco" faranno pensare alla 4

Insomma una bella trovata per spillare soldi se tanto poi devi cambiare non dico tutto ma quasi
gpat15 Gennaio 2015, 17:39 #8
Un secondo per cadere per terra, mezz'ora per raccogliere tutti i pezzi....
Mparlav15 Gennaio 2015, 17:51 #9
A parte per gli sviluppatori di sw per Android, non la vedo come una soluzione molto utile.
kpkp15 Gennaio 2015, 18:38 #10
Spiral 2 non sarà mai nelle mani dei consumatori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^